Geekissimo

Kim Dotcom: ho inventato io il sistema di autenticazione a due fattori

 
Andrea Guida (@naqern)
23 Maggio 2013
2 commenti

Kim Dotcom

Kim Dotcom torna a far parlare di sè. Questa volta, però, il papà dei “defunti” MegaUpload e MegaVideo e del nuovo MEGA non è nei guai con la legge. Anzi, secondo quanto scritto dal corpulento imprenditore tedesco sul suo account Twitter, questa volta potrebbe essere lui a sguinzagliare gli avvocati contro aziende del calibro di Google, Facebook e Twitter. La loro colpa? Aver introdotto il sistema di autenticazione a due fattori per gli account degli utenti, che sarebbe una sua proprietà intellettuale.


Google, Facebook, Twitter, Citibank, ecc. offrono l’autenticazione a due fattori. Una violazione massiva di proprietà intellettuale da parte di società statunitensi. La mia innovazione. Il mio brevetto”, ha tuonato Dotcom dalle pagine del suo profilo Twitter. Ma almeno per il momento non sembrano esserci conseguenze legali all’orizzonte.

In alcuni tweet postati qualche minuto più tardi, infatti, il fondatore di MEGA ha chiarito che lui è a favore della condivisione libera di qualsiasi conoscenza e qualsiasi idea. Tuttavia, ha precisato Dotcom, non sarebbe male stringere un accordo con Google e tutte le aziende ree di aver violato i brevetti sull’autenticazione a due fattori per ricevere sostegno economico per le sue battaglie legali (in cambio di una “pace” sul fronte dei patent, in pratica).

Il brevetto oggetto del contendere potete trovarlo qui, risale al 1998 ma è stato depositato solo due anni dopo da Kim Schmitz (ossia Dotcom). Le prime analisi non hanno chiarito se ci sono gli estremi per tirare in ballo Microsoft, Twitter, Google ecc. per violazione di proprietà intellettuale ma la questione sarà da seguire con estrema attenzione.

[TechCrunch]

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Microsoft Edge permetterà di scaricare video da Internet

Microsoft Edge permetterà di scaricare video da Internet

Edge, il browser di casa Microsoft incluso in via esclusiva in Windows 10, continua a migliorare in maniera costante. Evidente dimostrazione di ciò è sicuramente il fatto che all’interno delle […]

Mega arriva a 1 milione di utenti, ma continua a funzionare male

Mega arriva a 1 milione di utenti, ma continua a funzionare male

Nel suo primo giorno di vita, Mega ha già superato il milione di utenti registrati. Lo ha detto ieri Kim Dotcom dalla Nuova Zelanda, Paese in cui ha deciso di […]

Mega, il successore di MegaUpload apre i battenti con 250.000 utenti registrati

Mega, il successore di MegaUpload apre i battenti con 250.000 utenti registrati

Ieri, 19 gennaio, ha debuttato finalmente online Mega, il servizio di hosting criptato ideato da Kim Dotcom, il fondatore di MegaUpload. C’era tantissima attesa intorno al lancio di questo sito, […]

Dropbox disattiva la cartella pubblica per i nuovi utenti

Dropbox disattiva la cartella pubblica per i nuovi utenti

Lo scorso giugno, Dropbox ha annunciato che avrebbe disattivato la cartella Public per tutti i nuovi iscritti. La decisione è stata presa dopo che le cartelle pubbliche di alcuni utenti […]

L’omino giallo di Street View arriva in Italia, passeggiando per le vie di Firenze

L’omino giallo di Street View arriva in Italia, passeggiando per le vie di Firenze

Apprendiamo dal sito ufficiale della Regione Toscana una bella notizia: il famoso omino giallo di Street View, il servizio di Big G integrato in Google Maps che permette di visualizzare […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Alex.diste

    Si certo come no. la mia banca MPS usa la OTP da 10 anni.. Ma perché non si spara in bocca questo?

    23 Mag 2013, 12:07 pm Rispondi|Quota
    • #2Barbablù

      @Alex.diste:

      2013 – 10 = 2003

      Kim Dtocom ha registrato il brevetto nel 1998.

      Impara a leggere.

      23 Mag 2013, 3:29 pm Rispondi|Quota