Geekissimo

Amazon AutoRip, ora è utilizzabile anche in Italia

 
Martina Oliva
25 giugno 2013
0 commenti

Amazon AutoRip, ora è utilizzabile anche in Italia

A gennaio dell’anno corrente Amazon, il colosso dell’e-commerce, ha annunciato il lancio di Amazon AutoRip, una nuova ed interessante funzionalità legata al servizio Amazon Cloud Player. Grazie a tale feature tutti gli utenti che hanno acquistato o che acquisteranno CD musicali sullo store online potranno ottenerne la versione MP3 in maniera totalmente gratuita.

Purtroppo tale funzionalità non era ancora stata resa disponibile per l’Italia. Da qualche ora a questa parte, però, Amazon AutoRip ha fatto il suo debutto anche nel Bel paese.

L’iniziativa, è opportuno sottolinearlo, presenta però una piccola differenza rispetto a quanto comunicato da Bezos e soci in un primo momento: Amazon AutoRip fa riferimento soltanto ai dischi che sono stati comprati da novembre del 2010 in poi e non dal 1998 ad oggi.

Cosa ne diresti se l’azienda da cui hai acquistato album musicali a partire dal 2010 avesse acquisito i diritti per renderti disponibile la versione MP3 di questi CD e vinili? E se questa azienda ti mettesse a disposizione la versione MP3, automaticamente e senza alcun costo aggiuntivo? Bene, a partire da oggi, tutto questo è disponibile per i nostri clienti di Amazon.it sui propri acquisti passati, presenti e futuri, senza costi aggiuntivi. Queste opportunità ci entusiasmano perché ci permettono di riservare ai nostri clienti qualcosa di speciale.

Il funzionamento di AutoRip resta in ogni caso abbastanza semplice. Sfogliando il catalogo musicale presente su Amazon.it è possibile individuare gli album interessati dall’iniziativa, quelli contrassegnati da una piccola icona, ed al momento dell’acquisto tutti i brani presenti nel disco vengono immediatamente ed automaticamente aggiunti allo spazio Cloud Player relativo al proprio account. Tali brani possono essere sia ascoltati sia scaricati ancor prima che l’album acquistato venga consegnato all’acquirente.

Da notare che tutti i brani aggiunti tramite Amazon AutoRip non vanno ad influire sul numero complessivo di elementi che è possibile aggiungere a Cloud Player.

[Photo Credits | Amazon]

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Amazon lancia Prime Music, un nuovo servizio di streaming musicale

Amazon lancia Prime Music, un nuovo servizio di streaming musicale

Dopo aver presentato il suo servizio per i pagamenti online Amazon ha deciso di espandere ulteriormente i propri confini lanciando una nuova soluzione dedicata, questa volta, alla musica in streaming. infatti, […]

Spotify arriverà presto in Italia, nominato il country manager

Spotify arriverà presto in Italia, nominato il country manager

Spotify, il noto servizio musicale on demand che offre lo streaming di una selezione di brani di varie case discografiche ed etichette indipendenti, sta per sbarcare in Italia e la […]

Amazon ottimizza il suo MP3 Store per iOS e sfida iTunes

Amazon ottimizza il suo MP3 Store per iOS e sfida iTunes

Dopo i problemi inerenti l’utilizzo del termine App Store Apple ed Amazon continuano a scontrarsi ma, questa volta, sul fronte musica. Da poche ore a questa parte, infatti, i possessori […]

Amazon AutoRip, gli mp3 sono gratis per chi ha acquistato CD

Amazon AutoRip, gli mp3 sono gratis per chi ha acquistato CD

Proprio nel corso delle ultime ore Amazon, il colosso dell’e-commerce, ha annunciato e reso disponibile una nuova ed interessante funzionalità legata al servizio Amazon Cloud Player ed in base alla quale […]

Amazon, MP3 Store e Cloud Player disponibili anche per l’Italia

Amazon, MP3 Store e Cloud Player disponibili anche per l’Italia

Arrivano in Italia, a partire proprio da oggi, Amazon MP3 Store ed Amazon Cloud Player, due progetti made in Amazon lanciati già da qualche tempo che offrono agli utenti una nuova […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento