Geekissimo

Microsoft ha acquisito la startup israeliana Adallom

 
Martina Oliva
10 agosto 2015
0 commenti

Adallom è una startup israeliana salita agli onori della cronaca a dicembre del 2013 per aver dimostrato di essere in grado di entrare nel sistema di sicurezza di Office365 di Microsoft. A distanza di qualche anno l’israeliana torna a far parlare di sé ed ancora una volta a finire al centro delle attenzioni giornalistiche è il suo rapporto con l’azienda di Redmond.

Foto del logo di microsoft sotto una lente

Nei giorni scorsi Microsoft ha infatti messo a segno l’acquisizione di Adallom per una cifra stimata di 320 milioni di dollari. Si tratta di un’operazione di particolare importanza poiché, tecnologie conquistate a parte, l’acquisto in oggetto rappresenta il più grande mai fatto su una startup israeliana da parte di Microsoft.

Ricordiamo, per chi non ne avesse mai sentito parlare, che Adallom possiede un centro di ricerca a Tel Aviv ed è nota per aver sviluppato una tecnologia creando uno strato virtuale che protegge i dati di un server aziendale prevedendo in tal modo il furto o l’hacking dei dati mediante le app per device mobile.

L’acquisizione assume inoltre una certa rilevanza poiché potrebbe essere l’occasione, per Microsoft, per aprire in Israele un centro di ricerca e sviluppo dedicato alla sicurezza informatica.

Da notare che Adallom è soltanto uno dei tanti frutti dell’innovazione israeliana. Infatti, allo stato attuale delle cose Israele è considerata a pieno titolo come la start-up-nation per il gran numero di aziende innovative presenti sul territorio.
Tutte le più recenti innovazioni e nuove tecnologie frutto del clima favorevole all’innovazione che si respira ne Paese sono attualmente in mostra a Expo Milano 2015 dove la start-up nation è presente con il padiglione di Israele.

[Photo Credits | Gil C / Shutterstock.com]

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Microsoft potrebbe acquisire l’israeliana Secure Island

Microsoft potrebbe acquisire l’israeliana Secure Island

Microsoft continua a puntare sulle startup israeliane ed in particolar modo sul fronte sicurezza informatica. Evidente dimostrazione di ciò è la notizia, emersa nei giorni scorsi, secondo cui l’azienda di Redmond […]

Nexar, l’app per la guida responsabile

Nexar, l’app per la guida responsabile

La sicurezza alla guida rappresenta senza ombra di dubbio una questione di particolare rilevanza, specie oggigiorno considerando le mille distrazioni a cui si è continuamente soggetti. Consapevole della cosa e fiducioso […]

Mul-T-Lock, in arrivo serrature intelligenti gestibili da mobile

Mul-T-Lock, in arrivo serrature intelligenti gestibili da mobile

La casa del futuro, è ormai assodato, è totalmente smart. Le innovazioni degli ultimi tempi ne sono stata la più evidente dimostrazione e la sfida lanciata da Mul-T-Lock non è […]

Oculus VR acquisisce l’israeliana Pebbles Interfaces

Oculus VR acquisisce l’israeliana Pebbles Interfaces

Quando di parla di tecnologia del futuro e di intrattenimento il collegamento con la realtà virtuale risulta pressoché immediato. A tal proposito Oculus VR, società nota ai più per il […]

Expo 2015, Israele e la Conferenza di Tel Aviv Smart City

Expo 2015, Israele e la Conferenza di Tel Aviv Smart City

Il giorno giovedì 4 giugno 2015 la città di Tel Aviv-Yafo è arrivata a Milano con la Conferenza di Tel Aviv Smart City al Padiglione d’Israele a Expo 2015. La […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento