Geekissimo

Windows 10, l’aggiornamento forzato è un bug

 
Martina Oliva
16 Ottobre 2015
1 commento

Sin dal momento del suo lancio Windows 10 è sempre stato proposto da Microsoft sotto forma di upgrade gratuito per il primo anno per tutti coloro che sono in possesso di un computer con su installato Windows 7 SP1 e Windows 8.1. Trattasi di una mossa sicuramente inventivamente per la rapida diffusione del nuovo OS.

Foto che mostra il logo di Windows 10

La possibilità di effettuare l’aggiornamento è sempre stata “libera” nonostante Microsoft abbia fatto davvero di tutto per cercare di sensibilizzare gli utenti sui vantaggi della nuova piattaforma. Nel corso delle ultime ore sono però emerse diverse testimonianze di utenti che si sono visti imporre dall’azienda di Redmond stessa l’aggiornamento al nuovo OS.

Detta in breve, questi utenti hanno ricevuto alcuni avvisi di sistema che annunciavano l’imminente installazione del sistema operativo senza alcuna possibilità di poter bloccare la procedura di upgrade. Una situazione anomala che ha fatto rapidamente il giro della rete generando molte polemiche con gli utenti e molti esperti del settore che hanno iniziato a puntare il dito contro Microsoft accusandola di politiche di upgrade sin troppo aggressive.

Peter Bright, giornalista di ArsTechnica, ha scoperto infatti che in Windows Update, l’aggiornamento di Windows 10 in alcuni PC era selezionato di default e questo portava alla sua installazione automatica. Intervenendo per tempo in Windows Update era comunque possibile bloccare la procedura di installazione.

Questa anomalia, che per qualcuno era sinonimo di una forzatura da parte della casa di Redmond, è in realtà un errore tecnico ammesso dalla stessa Microsoft. La redazione di ArsTechnica ha infatti interpellato sul caso proprio Microsoft che ha confermato che trattasi di un loro problema.

Nel dettaglio, in seguito all’ultimo aggiornamento di Windows lo strumento di Windows Update va a selezionare automaticamente l’update di Windows 10 forzandone l’installazione anche se non richiesta. Microsoft ha confermato di stare lavorando alla risoluzione del bug e già adesso la situazione dovrebbe essere tornata alla normalità.

[Photo Credits | Anton Watman / Shutterstock.com]

Via | ArsTechnica

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Microsoft rende disponibile Windows 10 Anniversary Update

Microsoft rende disponibile Windows 10 Anniversary Update

Microsoft ha dato il via al rilascio di Windows 10 Anniversary Update per PC. Adesso gli utenti che utilizzano Windows 10 possono scaricarlo gratis.

Windows 10 guadagna ulteriori quote di mercato

Windows 10 guadagna ulteriori quote di mercato

Windows 10 è stato reso ufficialmente disponibile da circa tre mesi a questa parte ma secondo un recente report sarebbe già presente su ben oltre 120 milioni di dispositivi. Trattasi senza […]

Windows 10 dovrà dire addio al Pannello di Controllo?

Windows 10 dovrà dire addio al Pannello di Controllo?

In un futuro non molto lontano Windows 10, l’ultimissimo sistema operativo di casa Microsoft, potrebbe dire addio al Pannello di Controllo. Le motivazioni alla base di quello che potrebbe essere […]

Windows 10 è stato scaricato su tutti i computer

Windows 10 è stato scaricato su tutti i computer

Nel corso delle ultime ore Microsoft ha confermato che l’immagine di Windows 10, l’ultimissimo sistema operativo della redmondiana, è stata scaricata anche sui computer degli utenti che non ne hanno […]

Apple rilascia iOS 6.1.2, sistema Exchange ma non le password di sblocco

Apple rilascia iOS 6.1.2, sistema Exchange ma non le password di sblocco

Nel corso delle ultime ore Apple ha rilasciato iOS 6.1.2, un ulteriore aggiornamento per l’ultima versione della sua piattaforma mobile per iDevice che va a risolvere alcuni dei bug lamentati […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1scaluzzi

    Quando apro geekissimo mi si aprono 3 finestre di pubblicità prima di poter iniziare a leggere. Non è un po’troppo?

    16 Ott 2015, 5:44 pm Rispondi|Quota