Geekissimo

WhatsApp, attivata la crittografia end-to-end

 
Martina Oliva
6 aprile 2016
0 commenti

Interessanti ed importanti novità sul fronte WhatsApp. Nel corso delle ultime ore il team alle spalle della più celebre ed utilizzata app di messaggistica istantanea ha ufficialmente introdotto la crittografia end-to-end.

WhatsApp

Quindi, a partire da questo momento, le conversazioni effettuate tramite WhatsApp saranno protette da una sorta di codice di sicurezza del quale non risultano essere note le chiavi se non ai client di comunicazione impedendo, di conseguenza, l’accesso ai contenuti da parte di un eventuale osservatore esterno.

A segnalare la novità è il messaggio, apparso proprio in queste ore, in ogni singola sessione di chat: “I messaggi che invii in questa chat e le chiamate sono ora protetti con la crittografia end-to-end”. Pigiando sul messaggio in oggetto è possibile ottenere maggiori delucidazioni riguardo la natura della novità: “I messaggi che invii in questa chat e le chiamate sono ora protetti con la crittografia end-to-end, il che significa che WhatsApp e terze parti non possono leggerli o ascoltarli”.

La crittografia end-to-end viene attivata su WhatsApp in modalità standard il che significa che per potersene servire non occorre, da parte dell’utente, attivare la funzione. L’unico fondamentale requisito per poter utilizzare la feature è una versione aggiornata di WhatsApp su ambo i terminali di comunicazione sulla medesima chat. Per abilitare la piena sicurezza della procedura occorre tuttavia un passaggio particolare che consiste nella scansione di un codice QR che certifica la compresenza, la vicinanza ed anche la conoscenza tra le due persone interessate.

Agli utenti, WhatsApp ricorda inoltre come la crittografia end-to-end si distingua dalla crittografia tradizionale in virtù del sistema che garantisce la completa manleva del gruppo da ogni responsabilità sulla sicurezza dei messaggi: nessuna autorità potrà mai chiedere a WhatsApp i contenuti delle chiamate e dei messaggi.

[Photo Credits | endermasali / Shutterstock.com]

Via | Blog WhatsApp

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
WhatsApp, crittografia end-to-end su Android

WhatsApp, crittografia end-to-end su Android

In pochi, anzi in pochissimi ne sono a conoscenza ma nell’ultima versione di WhatsApp per Android è stata integrata una funzionalità, per così dire, nascosta. Infatti, con la nuova versione di […]

WhatsApp: la vulnerabilità è inesatta, i messaggi non sono a rischio

WhatsApp: la vulnerabilità è inesatta, i messaggi non sono a rischio

Nel corso delle ultime ore è emersa online una notizia che ha fatto tremare, e non poco, tutti gli utilizzatori di WhatsApp, in maniera particolare gli utenti Android. Uno sviluppatore […]

Google, una chiavetta USB al posto delle password

Google, una chiavetta USB al posto delle password

Nel tentativo (vano o meno sarà possibile scoprirlo soltanto con il tempo!) di mettere fine al problema della violazione delle password gli ingegneri di Google si stanno interrogano sui sistemi […]

Scovata una falla nella crittografia: le transazioni online sono a rischio

Scovata una falla nella crittografia: le transazioni online sono a rischio

La recente scoperta di un gruppo di ricercatori americani ed europei sta iniziando a far tremare l’intero popolo del web e le fondamenta su cui si edifica internet: nella crittografia […]

Whatsapp: i motivi della scomparsa dall’App Store e le reali vulnerabilità

Whatsapp: i motivi della scomparsa dall’App Store e le reali vulnerabilità

Poco meno di un mese fa Whatsapp, la celebre app per smartphone mediante cui agli utenti viene offerta l’opportunità di scambiare messaggi gratuitamente, era stata rimossa dall’App Store senza alcun […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento