Geekissimo

Dropbox, Project Infinite è una minaccia per la sicurezza?

 
Martina Oliva
31 maggio 2016
0 commenti

Project Infinite è la nuova tecnologia sviluppata dal team di Dropbox ed annunciata dallo stesso ad aprile dell’anno corrente. Tale tecnologia permetterà agli utenti di accedere al proprio spazio di storage online senza dover utilizzare il browser. Trattasi di una novità particolarmente interessante e che ha saputo attirare l’attenzione di molti ma che, stando a quanto emerso nel corso delle ultime ore, potrebbe rappresentare una sorta di minaccia per la sicurezza dei suoi utilizzatori.

Dropbox

Alcuni esperti hanno infatti evidenziato potenziali rischi associati all’accesso al file system, necessario per offrire prestazioni più elevate nell’uso della nuova tecnologia. Il team di Dropbox garantisce però sicurezza, privacy e affidabilità della soluzione. Dov’è la verità? Cerchiamo di rispondere subito a questa domanda facendo un po’ di luce sulla questione.

Nel dettaglio, Sam Bowne, un professore del City College di San Francisco, ha dichiarato che il fatto che la nuova tecnologia messa in piedi da Dropbox operi a livello Kernel equivale ad avere le chiavi dell’abitazione dell’utente. Nel caso venga scoperta una vulnerabilità del software, un malintenzionato potrebbe dunque ottenere l’accesso al computer ed eseguire qualsiasi azione.

Dropbox ha tuttavia garantito la massima sicurezza, dato che l’estensione del kernel è stata testata per quasi un anno proprio per evitare simili problemi. A tal proposito, basti pensare che anche gli antivirus caricano componenti nel kernel e non sempre funzionano come dovrebbero. Rob Baesman, responsabile dello sviluppo, ha inoltre affermato che Dropbox potrebbe teoricamente consentire la disattivazione della funzionalità in oggetto ma facendo in tal modo verrebbe meno l’effettiva utilità della nuova tecnologia.

[Photo Credits | 360b / Shutterstock.com]

Via | Engadget

Categorie: News, Sicurezza
Tags: dropbox,  Sicurezza, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Twitter, avvisi per gli attacchi di cracker governativi

Twitter, avvisi per gli attacchi di cracker governativi

Nella serata di venerdì numerosi iscritti a Twitter hanno cominciato a ricevere un avviso inerente il fatto che i loro account potevano essere presi di mira da cracker sponsorizzati da […]

Dropbox, corretta la falla degli shared link vulnerabili

Dropbox, corretta la falla degli shared link vulnerabili

Nel corso degli ultimi giorni il team di Dropbox ha fatto sapere di aver effettuato la correzione di una vulnerabilità che poteva permettere a siti web di terze parti di […]

Google, oltre 3 milioni di dollari in palio per chi buca Chrome OS

Google, oltre 3 milioni di dollari in palio per chi buca Chrome OS

In quel di Google ne sono più che certi: Chrome OS, il sistema operativo basato sul browser web di big G, è inviolabile e per dimostrarlo Mountain View ha deciso […]

Kaspersky Internet Security 2009 gratis per un anno!

Kaspersky Internet Security 2009 gratis per un anno!

Quasi incredibile ma vero, oggi siamo qui a segnalarvi una nuova, imperdibile promozione messa in piedi da casa Kaspersky, in grado di farci ottenere in men che non si dica […]

Adobe spia i propri utenti?

Adobe spia i propri utenti?

La risposta sembra essere si. Grazie alla scoperta di un giovane blogger si è venuti a scoprire che le applicazioni CS3 mandano informazioni ad un IP che non è di […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento