Geekissimo

Fansmitter, il virus che sfrutta le ventole del computer

 
Martina Oliva
29 giugno 2016
0 commenti

Un gruppo di ricercatori della Ben-Gurion University of the Negev (Israele) ha sviluppato un malware che è in grado di rubare informazioni sensibili da un computer non connesso ad Internet, senza hardware audio e altoparlanti. In che modo agisce? Semplice (si fa per dire!): sfruttando le ventole del computer.

Ventola PC

Si tratta di quello che è stato etichettato con il nome di Fansmitter. Questo virus sfrutta il suono generato dalle ventole installate all’interno del computer per trasmettere dati ad un ricevitore – in questo caso specifico uno smartphone – posizionato nella stessa stanza.

Svariate ricerche hanno confermato che è possibile creare canali di comunicazione sfruttando segnali elettromagnetici generati dai componenti interni e ultrasuoni emessi dagli altoparlanti. Considerando la cosa, la miglior soluzione potrebbe essere l’eliminazione di speakers e microfoni, ma i ricercatori dell’università israeliana hanno dimostrato che i dati possono essere rubati lo stesso.

Nei computer sono solitamente presenti tre o quattro ventole: CPU, GPU, alimentatore e chassis. La ventola del processore e quella fissata all’interno del telaio sono collegate alla scheda madre tramite un connettore a quattro pin, uno delle quali consente la regolazione della velocità di rotazione. Il rumore generato dalle ventole può essere modulato e quindi convertito in segnale digitale. Il malware, una volta insediatosi sul PC tramite pen drive USB, controlla la velocità delle ventole e conseguentemente il segnale acustico emesso. I dati trasmessi vengono ricevuti e decodificati dallo smartphone.

È opportuno tener presente il fatto che il bit rate non è elevato (si parla di circa 15 bit/min) ma risulta comunque essere sufficiente per rubare password e altri dati sensibili.

[Photo Credits | Scharfsinn / Shutterstock.com • Via | The Register]

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
F-Secure, attacchi Java sempre più in aumento

F-Secure, attacchi Java sempre più in aumento

La software house F-Secure ha messo in guardia gli utenti sui pericoli che possono derivare dall’utilizzo di Java. L’ultimissimo Threat Report di F-Secure evidenzia infatti un notevole aumento degli exploit […]

Mac, un malware cattura screenshot e li invia su server remoti

Mac, un malware cattura screenshot e li invia su server remoti

A conferma del fatto che il mondo Mac, così come ha insegnato il caso Flashback, non è da considerare come inviolabile e completamente estraneo agli attacchi malevoli, un nuova minaccia, […]

Mac, scovato un nuovo malware che mostra pubblicità non gradite

Mac, scovato un nuovo malware che mostra pubblicità non gradite

Pur essendo più sicura rispetto ad altre, la piattaforma Mac, così come il caso Flashback insegna ed a differenza di quanto è stato fatto per anni, non è sicuramente da considerare […]

Microsoft, i keygen sono il principale veicolo per la distribuzione dei malware

Microsoft, i keygen sono il principale veicolo per la distribuzione dei malware

Così come avviene ogni 6 mesi, o giù di lì, Microsoft ha pubblicato il tredicesimo volume del Security Intelligence Report, o per dirla in breve SIRv13, ovvero un documento costituito […]

Flame: gli iraniani sanno come sconfiggere il virus?

Flame: gli iraniani sanno come sconfiggere il virus?

Qualche giorno fa Kasersky ha annunciato di aver scoperto un nuovo e sofisticato malware identificato con il nome di Flame (Worm.Win32.Flame), il virus da ben 20 Megabyte con caratteristiche da […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento