Geekissimo

Microsoft e il brevetto sugli schermi combinati

 
Martina Oliva
18 gennaio 2017
0 commenti

Microsoft ha da poco rinnovato un brevetto del 2010 intitolato “Multi-Device Pairing and Combined Display” che riguarda la formazione di un unico ambiente desktop combinando più schermi.

Foto che mostra il logo di Microsoft

La cosa appare particolarmente interessante poiché nell’andare a rinnovare il brevetto l’azienda di Redmond ha provveduto ad aggiornare la descrizione dello sesso ipotizzando la combinazione di due o più dispositivi touch per realizzare un unico ambiente desktop. Il collegamento tra gli schermi, stando a quanto riportato, dovrebbe avvenire semplicemente avvicinando tra di loro oppure utilizzando altri imputati come una gestir oppure un comando vocale.

Microsoft immagina che una volta collegati, i due schermi non solo creino un unico ambiente desktop ma che possano anche essere utilizzati in simultanea come se fossero davvero un solo schermo multi-touch. La descrizione delle funzionalità, come la possibilità di sfogliare le pagine con semplice gesture, sembrerebbe fare riferimento al vecchio ed ormai dimenticato progetto Courier, un tablet a forma di libro formato da due schermi pensato principalmente per la lettura degli ebook.

Grazie alla funzionalità in oggetto, gli utenti potrebbero spostare elementi da uno schermo all’altro cioè da un dispositivo all’altro in maniera estremamente semplice e veloce. Stando sempre a quanto indicato in descrizione, la suddetta tecnologia non dipenderà dalla piattaforma software su cui si troverà e sarà gestita sul cloud.

Microsoft potrebbe dunque rendere disponibile ovunque la sua tecnologia, sui PC Windows 10 ma anche su tutti gli altri device attualmente presenti sulla piazza, a patto che dispongano di uno schermo touch. Staremo a vedere se la tecnologia descritta nel brevetto verrà effettivamente sfruttata e come andrà realmente a finire.

[Via | MSPoweruser]

Categorie: Microsoft
Tags: brevetto,  Microsoft,  schermi, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Microsoft brevetta il tethering low power

Microsoft brevetta il tethering low power

Microsoft ha ottenuto un brevetto di un sistema che punta a rendere più facile e meno dispendioso in fatto di consumi energetici l’utilizzo della funzione di tethering sui suoi smartphone Windows.

Windows Phone, la fotocamera del futuro si userà con i comandi vocali

Windows Phone, la fotocamera del futuro si userà con i comandi vocali

I prossimi smartphone basati sul sistema operativo mobile Windows Phone potrebbero essere dotati di una funzionalità inedita e decisamente interessante grazie alla quale utilizzare la fotocamera mediante comandi vocali. La […]

Microsoft, SurfCast rivendica la violazione del brevetto delle Live Tiles

Microsoft, SurfCast rivendica la violazione del brevetto delle Live Tiles

A soli tre giorni dal lancio sul mercato, Windows 8, il nuovo sistema operativo di casa Redmond, ha venduto ben 4 milioni di copie ma a frenare l’entusiasmo di Microsoft, almeno […]

Microsoft acquisisce Perceptive Pixel: Windows approda su display multitouch da 82 pollici

Microsoft acquisisce Perceptive Pixel: Windows approda su display multitouch da 82 pollici

In occasione della Microsoft Worldwide Partner Conference di Toronto la redmondiana ha annunciato di aver acquisito Perceptive Pixel, un gruppo attivo nella produzione di schermi interattivi di grandi dimensioni che […]

Bufera per Google, Apple e Microsoft

Bufera per Google, Apple e Microsoft

Pare proprio che l’anno finisca maluccio per le grandi dell’IT, Google, Apple e Microsoft infatti sono state chiamate in causa in per una presunta violazione di copyright. La denuncia, fatta […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento