Geekissimo

Tutto quello che sappiamo di Samsung Galaxy F, lo smartphone con display pieghevole

 
Antonio Mele
16 Novembre 2018
0 commenti
Samsung Galaxy F

Samsung Galaxy F

Era diventato una sorta di leggenda metropolitana, un oggetto misterioso che sembrava poter restare nella fantasia degli appassionati ancora a lungo. Lo stesso nome che l’ha accompagnato fino ad oggi, Galaxy X, testimoniava quanto fosse fitto l’alone di mistero attorno al primo smartphone dal display pieghevole in assoluto, progettato da Samsung.

Il device esiste e si chiamerà (occhio, non è ufficiale) Samsung Galaxy F, con la F che sta per “Foldable”. La scorsa settimana ne abbiamo conosciuto quello che sarà il tratto caratteristico: durante la conferenza dedicata agli sviluppatori, Samsung ha svelato l’Infinity Flex Display, il pannello da 7.3 pollici che si piegherà su se stesso per lasciare poi spazio ad un display secondario, sull’esterno, da 4.58 pollici.

I DUBBI DI SAMSUNG SULLA CERNIERA

Il produttore coreano di fatto ha mostrato il display su un prototipo che, però, potrebbe somigliare molto più di quanto si pensi alla versione finale di Samsung Galaxy F. Il vero interrogativo oggi riguarda le tempistiche: un arrivo dello smartphone pieghevole al CES di Las Vegas, in programma ad inizio gennaio, sembra essere giorno dopo giorno sempre meno probabile. Ecco allora che il Galaxy F potrebbe slittare a marzo, assieme alla versione 5G del Galaxy S10 atteso a sua volta al Mobile World Congress di Barcellona, al solito in programma a fine febbraio.

Il motivo di quello che si spera possa essere l’ultimissimo rinvio? Samsung non sarebbe ancora certa del tipo di cerniera da utilizzare. Quasi superfluo sottolineare come questo sia un dettaglio fondamentale, considerate le sollecitazioni continue che il display pieghevole dovrà subire.

PRIMI DETTAGLI SULLE FUNZIONALITA’ E RUMORS SUL PREZZO

Ed è probabilmente per questo motivo che Samsung Galaxy F, come confermato direttamente da DJ Koh (numero uno della divisione mobile Samsung), sarà prodotto inizialmente soltanto in un milione di esemplari. Anche se, ufficialmente, i coreani vorrebbero prima valutare l’impatto che avrà lo smartphone sul mercato.

Di certo Samsung Galaxy F ha tutto per inaugurare un nuovo filone nel mercato stagnante degli smartphone. Metà tablet, metà smartphone, con prestazioni hardware e software al top. Anche la presenza certa della nuova interfaccia utente sviluppata da Samsung, la One UI, basandosi su Android Pie 9.0, sarà un punto d’interesse: la nuova versione del “robottino verde”, tra l’altro, aumenta a dismisura il grado di sicurezza e protezione degli smartphone, andando – ad esempio – a rendere ancora più facile la ricerca di casino online sicuri. E, tanto per restare in ambito gaming, sarà di certo un’esperienza unica poter giocare col Samsung Galaxy F aperto “a libro”, con la possibilità peraltro di poter utilizzare 3 app in contemporanea, come confermato durante la conferenza di dieci giorni fa.

Manca il particolare che inevitabilmente sposterà i giudizi degli utenti: il prezzo. Le prime indiscrezioni non sono incoraggianti per le tasche dei consumatori: si parla di un range che va dai 1.500 ai 1.700 euro, cifre ovviamente che salgono alle stelle per la particolarissima tecnologia che debutterà sullo smartphone. Sarà il mercato, come sempre, a decretarne o meno il successo.

Categorie: Android
Tags: Samsung Galaxy F, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Malware Windows scovato su Android

Malware Windows scovato su Android

Su Google Play Sootre erano state pubblicate 132 app contenenti malware Windows e pericolosi se portati su altre piattaforme.

Da oggi 8 novembre l’aggiornamento Nougat per l’LG G5: ecco le ultime

Da oggi 8 novembre l’aggiornamento Nougat per l’LG G5: ecco le ultime

Da oggi 8 novembre l’aggiornamento Nougat per l’LG G5, almeno stando alle ultime che giungono direttamente dalla Corea per lo smartphone. A quando in Europa?

Samsung Galaxy Note 7, ufficiale il ritardo per l’uscita in Italia (e non solo)

Samsung Galaxy Note 7, ufficiale il ritardo per l’uscita in Italia (e non solo)

Samsung Galaxy Note 7 finalmente protagonista di una svolta, visto che ora è ufficiale il ritardo per l’uscita in Italia (e non solo). Ecco quanto annunciato dal produttore coreano

qrSend, trasferire file da computer ad Android mediante codici QR

qrSend, trasferire file da computer ad Android mediante codici QR

Per trasferire file dal computer ad un qualsiasi device Android è possibile sfruttare varie tipologie di connessioni o, in alternativa, ricorrere all’impiego di uno dei tanti servizi di cloud storage […]

Amazon AppStore for Android apre i battenti, Angry birds Rio in regalo

Amazon AppStore for Android apre i battenti, Angry birds Rio in regalo

Dopo tante voci e considerazioni, è finalmente realtà! Oggi apre le porte al mondo l’Amazon Android appstore e, per festeggiare, viene distribuita gratuitamente la famosa applicazione Angry Birds Rio.

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento