Geekissimo

guadagno

guadagno

Apple, lo stipendio di Tim Cook è calato del 99%

Pubblicato il 29/12/2012 di: Martina Oliva 0 commenti
Apple, lo stipendio di Tim Cook è calato del 99%

Tim Cook, in qualità di CEO Apple, ha percepito, per l’anno attualmente in corso, compensi pari “solo” a 4,2 milioni di dollari, una cifra questa che risulta tutt’altro che misera ma che se confrontata con la busta paga che era […]Continua a leggere

Uploaded, nuovo servizio di file hosting che vi fa guadagnare!

Pubblicato il 27/05/2009 di: @mister6339 (Michele Laganà) 17 commenti
Uploaded, nuovo servizio di file hosting che vi fa guadagnare!

Avete un File di grandi dimensioni da inviare ad amici, oppure da condividere con i colleghi di lavoro? I servizi di file hosting gratuito sono quelli che fanno al caso vostro. Servizi come Rapidshare o MegaUpload sono nati proprio per […]Continua a leggere

Gamexa: guadagnare giocando on-line

Pubblicato il 30/07/2008 di: Luca Mercatanti 11 commenti
Gamexa: guadagnare giocando on-line

World Of Warcraft è sicuramente il gioco on-line più conosciuto al mondo, con i suoi oltri 10 milioni di giocatori. Nel gioco esiste del denaro virtuale, il quale permette di comprare nuove armature, armi, pozioni e tanto altro per poter […]Continua a leggere

Raccolti 1,3 milioni di dollari grazie alla campagna I’m

Pubblicato il 25/04/2008 di: Pierfrancesco Petruzzelli (pierfrancesco99) 3 commenti
Raccolti 1,3 milioni di dollari grazie alla campagna I’m

Nel marzo 2007 Microsoft decise di incentivare ancora di più l’uso di Windows Live Messenger. Il tutto con un iniziativa chiamata I’m dove parte dei ricavi della pubblicità sarebbero stati devoluti in beneficenza. Da marzo 2007 è passato più di […]Continua a leggere

Le donazioni non bastano, e se Wikipedia si affidasse alle entrate pubblicitarie?

Pubblicato il 12/03/2008 di: Romolo Ganzerli (Seroban) 4 commenti
Le donazioni non bastano, e se Wikipedia si affidasse alle entrate pubblicitarie?

Ultimamente Wikipedia è particolarmente sotto pressione a causa delle critiche sollevate da più sedi accademiche in merito soprattutto ai contenuti dell’enciclopedia, e da ciò è scaturita una divisione tra gli “inclusionisti” coloro che ritengono che qualsiasi argomento, dal più complesso […]Continua a leggere