Geekissimo

studio

studio

Google Glass, alla guida sono pericolosi come i cellulari

Pubblicato il 27/09/2014 di: Martina Oliva 0 commenti
Google Glass, alla guida sono pericolosi come i cellulari

I Google Glass, oramai è cosa ben risaputa, per quanto interessanti e rivoluzionari possano essere non sono ben visti da tutti. Sono in molti, infatti, a ritenere che l’utilizzo dei tanto chiacchierati occhiali per la realtà aumentata del colosso delle […]Continua a leggere

Microsoft: utilizzare i software pirata è troppo costoso

Pubblicato il 21/03/2014 di: Martina Oliva 9 commenti
Microsoft: utilizzare i software pirata è troppo costoso

  Pur essendo opinione comune quella che dire software pirata equivale a dire software gratuito un recente studio commissionato da Microsoft, intitolato “The Link Between Pirated Software and Cybersecurity Breaches: How Malware in Pirated Software is Costing the World Billions” […]Continua a leggere

Piper Jaffray, i Samsung Galaxy si svalutano prima degli iPhone

Pubblicato il 20/05/2013 di: Martina Oliva 7 commenti
Piper Jaffray, i Samsung Galaxy si svalutano prima degli iPhone

Più uno smartphone tende a predere valore nel tempo o con la rivendita è più aumenta il disinteresse del pubblico e quelle che sono le reali possibilità di conquista del mercato. Gli iPhone, ad esempio, si svalutano meno dei Samsung […]Continua a leggere

Microsoft, il 33% del software è contraffatto

Pubblicato il 27/03/2013 di: Martina Oliva 2 commenti
Microsoft, il 33% del software è contraffatto

Stando a quanto emerso da un recente studio condotto da IDC per conto di Microsoft circa un terzo del software mondiale è contraffatto. La ricerca, mirante a portare in primo piano le conseguenze negative derivanti dall’utilizzo di software pirata, ha […]Continua a leggere

Privacy, gli utenti si fidano più di Microsoft che di Apple

Pubblicato il 31/01/2013 di: Martina Oliva 0 commenti
Privacy, gli utenti si fidano più di Microsoft che di Apple

Stando a quanto emerso dalla versione 2012 dello studio pubblicato dal Ponemon Institute tra le aziende più affidabili per la privacy le corporation IT fanno da padrone ma, a quanto pare, gli utenti tendono a fidarsi molto più di Microsoft che […]Continua a leggere

Google, una chiavetta USB al posto delle password

Pubblicato il 22/01/2013 di: Martina Oliva 0 commenti
Google, una chiavetta USB al posto delle password

Nel tentativo (vano o meno sarà possibile scoprirlo soltanto con il tempo!) di mettere fine al problema della violazione delle password gli ingegneri di Google si stanno interrogano sui sistemi mediante cui riuscire a far fronte alla sempre maggiore inefficienza […]Continua a leggere

Internet Explorer 9 è il browser più sicuro, blocca più malware della concorrenza

Pubblicato il 29/09/2012 di: Martina Oliva 10 commenti
Internet Explorer 9 è il browser più sicuro, blocca più malware della concorrenza

Internet Explorer 9, stando a quanto emerso da un recente studio condotto dalla texana NSS Lans, è, allo stato attuale delle cose, il browser web più sicuro per quanto concerne il blocco di eventuali malware nei quali è possibile incappare navigando […]Continua a leggere

BitTorrent, gli utenti sono tenuti sotto controllo

Pubblicato il 06/09/2012 di: Martina Oliva 1 commento
BitTorrent, gli utenti sono tenuti sotto controllo

Se qualcuno, soltanto per un istante, ha pensato di poter girovagare tra i meandri della rete BitTorrent in anonimato si è sbagliato di grosso, o quasi. La maggior parte dei file BitTorrent, infatti, sono sotto controllo o almeno questo è […]Continua a leggere

Patent troll: negli USA costa 29 miliardi di dollari all’anno

Pubblicato il 29/06/2012 di: Martina Oliva 0 commenti
Patent troll: negli USA costa 29 miliardi di dollari all’anno

Sul fatto che il “patent trolling” fosse fastidioso ed insidioso vi erano ben pochi dubbi, così come anche che fosse particolarmente dispendioso per il sistema e per le aziende ma che costasse anche agli altri operatori del settore restava, sino […]Continua a leggere

Intel presenta Studybook, il tablet per lo studio

Pubblicato il 12/04/2012 di: Martina Oliva 1 commento
Intel presenta Studybook, il tablet per lo studio

Le indiscrezioni avevano già iniziato a circolare la scorsa settimana ma la notizia ha trovato conferma soltanto durante le ultime ore durante le quali lo StudyBook di Intel è stato presentato ufficialmente dal chipmaker. Partendo dall’idea che sul mercato c’è […]Continua a leggere

Google Chrome: il browser web più utilizzato per un giorno

Pubblicato il 22/03/2012 di: Martina Oliva 2 commenti
Google Chrome: il browser web più utilizzato per un giorno

Durante il weekend oramai trascorso Google Chrome ha superato l’incontrastato, o quasi, predominio di Internet Explorer divenendo quindi il browser web più utilizzato al mondo ma, attenzione, soltanto per un giorno! Si, esatto, soltanto per 24 ore poiché, così come […]Continua a leggere

Italia: smartphone, tablet, apps e social network trainano la crescita digitale

Pubblicato il 21/03/2012 di: Martina Oliva 0 commenti
Italia: smartphone, tablet, apps e social network trainano la crescita digitale

Se nel suo complesso il mercato dei media in Italia è continuato a calare durante il 2011 oramai trascorso, smartphone, tablet, apps e social network, ovvero tutto ciò che fa parte dell’esclusiva categoria dei nuovi media digitali, pare stiano riuscendo […]Continua a leggere

Internet diventerà la quinta potenza economica mondiale

Pubblicato il 20/03/2012 di: Martina Oliva 0 commenti
Internet diventerà la quinta potenza economica mondiale

Tra circa quattro anni ci saranno un totale di ben tre miliardi di utenti intenti a navigare online (o, molto più semplicemente, di “internauti”) e, a quel punto, il valore complessivo di internet risulterà pari a 4.200 miliardi di dollari […]Continua a leggere

La dipendenza da internet causa modifiche al cervello, lo dimostra un nuovo studio

Pubblicato il 13/01/2012 di: Martina Oliva 5 commenti
La dipendenza da internet causa modifiche al cervello, lo dimostra un nuovo studio

Che “il troppo stroppia” è oramai cosa ben risaputa e consolidata tanto quanto il vecchio detto ma a confermarne la sua veridicità anche relativamente al World Wide Web o, molto più semplicemente, internet, ci ha ben pensato il team di […]Continua a leggere

Pagina:12