Geekissimo

“Wake up your phone”, la nuova campagna di SanDisk per informare gli utenti sulle potenzialità delle schede di memoria per cellulari e fotocamere

 
Daniele Semeraro ([email protected])
24 giugno 2008
5 commenti
SanDisk

“La maggior parte dei teen-ager non sa nemmeno di avere in tasca un telefonino capace di compiere decine e decine di operazioni e di immagazzinare centinaia di ore di film e musica”. Così Dan Hogan, direttore marketing della divisione mobile della SanDisk, società leader nel mercato delle schede di memoria, spiega a Geekissimo.com la scelta di lanciare una campagna integrata radio-stampa-Tv-internet, chiamata “Wake up your phone” (letteralmente, “risveglia il tuo telefono”), per informare gli utenti dei telefonini di nuova generazione sulle potenzialità dell’apparecchio che si portano in tasca.

“La nostra missione – continua Hogan – è quella di informare l’utente dell’esistenza delle slot per le memory card nei loro cellulari e ‘svegliarli’”. La campagna vede, tra l’altro, anche la partecipazione di hostess che, presenti in numerosi eventi live nazionali e internazionali (vedi, ad esempio, l’Heineken Jammin’ Festival, che lo scorso fine settimana ha raccolto al parco San Giuliano di Venezia una media di ottantamila persone al giorno per ascoltare artisti del calibro di Vasco Rossi, Alanis Morrissette, i Police, e così via) chiedono a ragazzi e ragazze di mostrare loro il proprio telefono cellulare; in questo modo è possibile andare ad “educare” la fascia degli utenti meno esperti, spiegando loro come attraverso gli slot per memory card i telefoni cellulari si possano “svegliare” con nuove possibilità di archiviazione per musica, fotografie e video.


La presentazione a Venezia della campagna “Wake up your phone” è stata anche l’occasione per fare quattro chiacchiere con i vertici Sandisk e per capire quali siano le strategie future dell’azienda. In questi giorni – ci ha spiegato Dan Inbar, senior vice president e general manager della divisione Mhv di SanDisk – stiamo lanciando le prime schede di memoria premium per i telefoni cellulari: si tratta delle nuove linee di schede di memoria Mobile Ultra microSD, microSDHC e Mobile Ultra Memory Stick Micro (M2), disponibili nei formati da 1, 2, 4 e 8 Gigabyte. “Queste schede – aggiunge Inbar – sono un vero ‘must’ per i consumatori con stile di vita digitale, perché rappresentano le premium card a più elevate performance del settore, in grado di garantire alte velocità di trasferimento” (le nuove schede le vedete anche qui sopra nella foto, inserite nell’apposito adattatore, che crea anche delle minuscole unità esterne Usb). “Tra l’altro, oltre a permettere l’installazione di molteplici applicazioni, l’alta capacità delle nuove schede di memoria permette anche di catturare molte più foto e molte più ore di video”.

L’utilizzo dei cellulari per le attività multimediali (vedi fotografia digitale, download di brani musicali, registrazione di video e funzionalità di navigazione Gps) è raddoppiato nell’arco degli ultimi due anni (basti pensare che nel mondo nel 2007 sono stati venduti oltre 450 milioni di telefonini espandibili con memory card), e la spesa globale per questi dispositivi mobili dovrebbe superare entro il 2012 la soglia dei cento miliardi di dollari. Ciononostante, sono in moltissimi ancora a non conoscere le potenzialità dei nuovi dispositivi, sfruttandone una minima parte. Per questo l’iniziativa della SanDisk mi sembra molto interessante e soprattutto intelligente, perché va a informare, prima di tutto, i potenziali utilizzatori dei servizi multimediali. Che ne pensate? Siete d’accordo? Quante persone conoscete che hanno super-telefonini ma che poi utilizzano solo una minima parte delle funzioni?
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
A New York cellulari vietati a scuola; in Austria vietati anche sui mezzi pubblici

A New York cellulari vietati a scuola; in Austria vietati anche sui mezzi pubblici

Dopo aver discusso, la scorsa settimana, dell’opportunità o meno di togliere internet dalle aule universitarie, ecco che sulla stessa scia stanno facendo discutere due notizie: una arriva da New York, […]

I cellulari sempre più attenti ai contenuti mobile

I cellulari sempre più attenti ai contenuti mobile

I produttori di telefoni cellulari si scontrano sfornando sempre dei nuovi modelli, più raffinati e multifunzione. I produttori di contenuti, invece, puntano tutto sull’intrattenimento, convinti che il 2008 sia l’anno […]

E Sony-Ericsson incontrò Windows Mobile ovvero XPERIA X1

E Sony-Ericsson incontrò Windows Mobile ovvero XPERIA X1

Una delle novità più attese del Mobile World Congress di Barcellona, sto parlando del primo cellulare di Sony Ericsson basato su sistema operativo Windows Mobile. Xperia X1 è comunque qualcosa […]

Nuove punte di diamante da Nokia ovvero N78 e N96

Nuove punte di diamante da Nokia ovvero N78 e N96

E’ arrivato il momento del successore dell’N73, il telefono di punta del settore media dell’azienda che va in pensione e viene sostituito dall’N78, vero computer multimediale che non disdegna la […]

Telefonini, ma è giusto chiamarli cosi?

Telefonini, ma è giusto chiamarli cosi?

Perché definirli telefonini? In fin dei conti oramai fanno di tutto e sopratutto nel caso dei ragazzi la funzione meno usata è proprio quella di telefonare. Sono nati moltissimi servizi […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1ghisone92

    Spesso questo succede con le persone anziane, come mia zia che ha un N70 e lo usa solamente per chiamare…
    Tutti i giovani più o meno, che hanno un telefonino uscito negli ultimi 2 anni ascoltano musica e guardano filmati… Molti hanno imparato ad usare anche i programmi in Java & Simbyan… E molti guardano addirittura i film, e sono davvero molti, perchè con i miei torrent li scaricano a valanga…
    Le memory Card più utilizzate dalle case dei telefonini sono le MMC o le Sd che sono le più economiche in mercato. Qualche eccezzione la fa la Sony Ericsson che vende telefoni predisposti per le M2 (Nella foto in alto…).

    Quindi non mi sembra che i giovani non utilizzino il proprio telefonino al massimo delle potenzialità, e non parlo solo di musica e video, ma anche di modifica del firmware e di personalizzazioni varie… Bisognerebbe svegliare forse le persone un pò meno giovani, perchè il mondo si sta evolvendo con nuove tecnologie… Riuscite ad immaginare una signora di 90 anni che aggiorna il decoder perchè ha la versione software obsoleta e non può vedersi Buona Domenica?

    24 Giu 2008, 4:21 pm Rispondi|Quota
  • #2Micheluzzo

    D’accordissimo con te, la campagna è molto interessante, anche perché va ad agire alla “base” del problema: spiega a chi non lo sa l’importanza di usare al meglio tutte le funzioni di un cellulare.

    Ottimo!

    24 Giu 2008, 11:08 pm Rispondi|Quota
  • #3Luigi Irace

    Non e’ vero secondo me, anche i piu’ giovani (parlo della fascia 14-19) sono totalmente ignari di cosa significhi, per esempio, avere un Nokia NSeries avanzato tra le mani…

    25 Giu 2008, 8:23 am Rispondi|Quota
  • #4Sdruccio

    Ciao [email protected], direi che la campagna di SanDisk è molto utile perchè spesso non è facile capire che il cellulare può diventare uno strumento multimediale a 360 gradi.

    Musica, Video, Foto sono ormai indispensabili quando si viaggia o per trascorrere il tempo libero, quindi 8GB possono aiutare a portare nel cellulare tutto quello di cui si ha bisogno senza usare tanti strumenti tecnologici diversi (fotocamera, cellulare, lettore MP3, ecc..).

    Ciaooo

    25 Giu 2008, 11:26 am Rispondi|Quota
  • #5eugenio g.t.

    Le parole di Hogan hanno del corretto. [email protected] fatti vivo.

    25 Giu 2008, 11:34 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. “Wake up your phone”, la nuova campagna di SanDisk per informare gli utenti sulle potenzialità delle schede di memoria per cellulari e fotocamere