Geekissimo

Google Reader chiude i battenti

 
Andrea Guida (@naqern)
14 marzo 2013
3 commenti

Se dal comignolo di San Pietro ieri si è alzata l’auspicata fumata bianca, dalle parti di Google nelle stesse ore è stata generata una fumata nera che ha “intossicato” un bel po’ di utenti. Con una decisione che non è arrivata proprio come un fulmine a ciel sereno ma ha sorpreso un bel po’ di persone, il colosso di Mountain View ha infatti deciso di chiudere Google Reader, il popolarissimo lettore di feed RSS online, che il prossimo 1 luglio verrà smantellato e reso inaccessibile agli utenti.


Google Reader è uno dei servizi online più amati da noi geek e, checché se ne dica, anche nell’era in cui Twitter e gli altri social network sembrano aver offuscato l’importanza dei feed RSS, continua ad essere uno strumento di lavoro/svago imprescindibile per moltissimi utenti. Ma la sua chiusura potrebbe essere meno tragica di ciò che sembra.

Prendendo spunto da quanto scritto da Marco Arment sul suo blog, possiamo infatti dire che Google ha realizzato un prodotto così ben riuscito che, di fatto, ha paralizzato il mercato dei feed reader fino alla nascita di iPhone e Android, quando le esigenze di mobilità hanno fatto sviluppare nuove soluzioni che però, in un modo o nell’altro, si appoggiano quasi sempre a Google Reader.

Insomma, la prossima mancanza di un “pilastro” come Google Reader potrebbe portare alla rinascita di un mercato, quello dei lettori di feed RSS, che finora è vissuto all’ombra di “big G” e che ha tutte le carte in regola per svilupparsi ancora, nonostante la prepotente presenza dei social network e delle news in formato 140 caratteri.

Bisogna essere ottimisti, ma anche previdenti. Quindi vi ricordiamo che prima della fatidica scadenza del 1° luglio 2013 dovete collegarvi a questa pagina di Google Reader e scaricare il file con tutte le vostre sottoscrizioni. Vi tornerà sicuramente utile in vista dell’imminente trasloco verso un’altra piattaforma.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Digg annuncia il lancio di un suo feed reader

Digg annuncia il lancio di un suo feed reader

La comunicazione data mesi fa da big G inerente la chiusura, a partire dal 1° luglio dell’anno corrente, di Google Reader ha creato non poco scompiglio tra tutti gli utenti […]

Google Reader, il papà dei feed RSS non ne sentirà la mancanza

Google Reader, il papà dei feed RSS non ne sentirà la mancanza

Avete mai sentito parlare di Dave Winer? Si tratta di una delle persone a cui dobbiamo l’esistenza dei feed RSS. Su Wikipedia trovate informazioni più dettagliate su quello che ha […]

Ottenere il Massimo da Google Reader

Ottenere il Massimo da Google Reader

Google Reader è ancora oggi forse il migliore Feed Reader Web-Based disponibile, ma non tutti conoscono le funzionalità aggiuntive che offre

Scoprire il numero di lettori RSS di un blog con Greasemonkey

Scoprire il numero di lettori RSS di un blog con Greasemonkey

Sicuramente uno dei dati più rilevanti per rendersi conto della popolarità di un blog è il numero di lettori iscritti al feed, che indica il numero di visitatori abituali e […]

Condividere feed o singole notizie con i tuoi amici tramite Google Reader

Condividere feed o singole notizie con i tuoi amici tramite Google Reader

Google continua a mettere in atto la sua carrellata di novità annunciate qualche mese fà. Da oggi infatti è a disposizione di tutti una nuova funzione di Google Reader che […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Giovanni

    non si trattano così gli utenti di un servizio utilissimo (soprattutto per leggere geekissimo 😀 )
    sto già familiarizzando con feedly.com che permette l’importazione dei contenuti di google reader!
    spero che sia un pesce d’aprile anticipato!

    14 Mar 2013, 5:09 pm Rispondi|Quota
  • #2Marco

    Ma il motivo di questa decisione qual è?

    14 Mar 2013, 9:34 pm Rispondi|Quota
    • #3@naqern (Andrea Guida)

      @Marco: pare si voglia favorire la diffusione delle news via Google+. Mah.

      15 Mar 2013, 1:51 am Rispondi|Quota