Geekissimo

Facebook Home: più di launcher, meno di un sistema operativo

 
Andrea Guida (@naqern)
5 aprile 2013
0 commenti

Qualcuno parla già di tanto fumo e poco arrosto, ma tant’è… Ieri a Menlo Park il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, ha presentato al mondo la sua ultima creazione: Facebook Home.
Facebook Home è un launcher per Android che estende l’esperienza del social network più famoso del mondo all’intero sistema operativo portando socialità ovunque, in ogni punto dello schermo. Integra un sistema di messaggistica unificato che combina la chat di Facebook con gli SMS standard ed una serie di feature che risulteranno sicuramente comode per tutti gli utilizzatori più accaniti di Facebook.


Tanto per cominciare, gli aggiornamenti di stato e le foto degli amici vengono visualizzati nella lock screen del telefono e poi raccolti in un comodo centro notifiche che permette di accedere a tutte le notizie in maniera più rapida. Poi c’è la chat, che può essere utilizzata senza uscire dalle app in uso tramite dei comodi popup richiamati dalle “faccine” degli amici che compaiono negli angoli dello schermo.

Non mancano altri elementi interessanti, come un launcher per le applicazioni “reali” installate sul telefono e un menu di accesso rapido che permette di visualizzare il menu delle applicazioni, la chat di Faebook e di tornare all’ultima app utilizzata tramite un semplice trascinamento della propria foto (visualizzata nella parte bassa dello schermo).

Facebook Home sarà disponibile gratuitamente per vari terminali Android – HTC One X, HTC One X+, HTC ONE, Samsung Galaxy S3, Galaxy S4 e Galaxy Note II – a partire dal 12 aprile. Per funzionare, necessiterà della presenza di Facebook e Facebook Messenger. Vista la chiusura delle altre piattaforme mobile, non arriverà né su iOS né su Windows Phone (almeno in questa forma).

A rendere più stuzzicante l’arrivo di questo launcher è il lancio in contemporanea, solo negli States, dell’HTC First, uno smartphone Android equipaggiato con un display da 4.3 pollici a 720p, un processore Qualcomm Snapdragon 400 Dual-Core, una fotocamera da 5 Megapixel e supporto LTE. Costerà 99 dollari con un contratto di due anni con l’operatore AT&T.
In Europa il telefono dovrebbe arrivare fra qualche settimana in versione “liscia” ad un prezzo di circa 399 euro, il che renderebbe il suo appeal molto più basso, inutile nasconderlo.

Se volete saperne di più su Facebook Home, potete visitare la pagina di presentazione dell’applicazione e dare uno sguardo ai video che vi proponiamo qui sotto. Fateci sapere cosa ne pensate: secondo noi, come launcher a sé stante è abbastanza superfluo ma preinstallato su terminali low-cost potrebbe avere il suo perché.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Facebook Home, Google dice la sua

Facebook Home, Google dice la sua

Nella serata di giovedì abbiamo avuto modo di fare la conoscenza di Facebook Home, l’ultima creazione di Zuckerberg e del suo team che detta senza troppi giri di parole va […]

Facebook ed Instagram: l’acquisizione potrebbe subire dei ritardi

Facebook ed Instagram: l’acquisizione potrebbe subire dei ritardi

È passato circa un mese da quanto Facebook, o per meglio dire Mark Zuckerberg, agendo praticamente all’insaputa di tutti, ha effettuato l’acquisizione di Instagram, la celebre app per device iOS […]

Facebook integrerà i filtri fotografici di Instagram

Facebook integrerà i filtri fotografici di Instagram

È trascorso poco meno di un mese da quanto Facebook ha effettuato, agendo a sorpresa, l’acquisizione di Instagram per la modica cifra di 1 miliardo di dollari e da allora […]

Film a noleggio su Facebook, raggiunto l’accordo con Warner Bros

Film a noleggio su Facebook, raggiunto l’accordo con Warner Bros

Facebook alla conquista di tutto. Dopo i primi sintomi e colloqui con Skype per le videochiamate tra utenti nel noto social network di Zuckerberg, adesso arriva l’accordo con Warner Bros, […]

Google e Facebook: chi comprerà Twitter?

Google e Facebook: chi comprerà Twitter?

Twitter, il celeberrimo servizio di microblogging ormai affermato in rete già da un bel pezzo, potrebbe esser venduto. Secondo un articolo del Wall Street Journal, quotidiano finanziario statunitense, il social […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento