Geekissimo

Microsoft rilascia pubblicamente il codice sorgente di MS-DOS e Word

 
Martina Oliva
27 marzo 2014
0 commenti

Microsoft rilascia pubblicamente il codice sorgente di MS-DOS e Word

Mettendo a segno una mossa senza precedenti nella storia dell’informatica e, in linea ben più generale, della tecnologia Microsoft ha pubblicato un apposito post sul suo blog con cui ha comunicato di aver deciso di donare il sorgente di alcuni dei suoi storici software al Computer History Museum di Mountain View.

A partire da questo momento, quindi, il codice dei sistemi operativi MS-DOS 1.1 e 2.0 e del word processor Word per Windows 1.1a, ovvero i due programmi rilasciati negli anni 80 che hanno permesso alla redmondiana di diventare la più grande software house del mondo, può essere scaricato dal sito del CHM. I codici sorgenti di MS-DOS e Word sono disponibili come file ZIP e occupano rispettivamente 868 KB e 6,5 MB. La decisione di rilasciare i sorgenti dei due software è stata presa da Microsoft al fine di poter dare agli appassionati e alle future generazioni la possibilità di comprendere meglio le radici del personal computing

La storia di MS-DOS è cosa abbastanza nota a tutti. Nel 1980 Microsoft, che era stata fondata soltanto cinque anni prima, venne contattata da IBM poichè interessata ad ottenere un sistema operativo per i suoi PC. All’epoca Microsoft produceva solo il linguaggio BASIC quindi acquistò il QDOS (in seguito distribuito come 86-DOS) dalla Seattle Computer Products per 75.000 dollari e dopo aver rivisto il codice lo diede in licenza a IBM che lo rinominò in PC-DOS. Microsoft, invece, scelse il nome MS-DOS. Il costo della licenza era pari a 40 dollari. La versione 1.1 venne rilasciata nel 1982 mentre la versione 2.0 arrivò sul mercato nel 1983. MS-DOS 1.1 occupava 320 KB su floppy disk e usava 12 KB di memoria invece MS-DOS 2.0 occupava più del doppio dello spazio ed usava 27 KB di RAM.

Per quanto riguarda Word agli albori di MS-DOS il wordprocessor più utilizzato in assoluto era WordPerfect. Le cose cominciarono a cambiare a partire dal 1989 quando, appunto, Microsoft rilasciò le prime versioni di Word. Word 1.1a era compatibile con Windows 3.1 ed era già utilizzabile con mouse ed interfaccia grafica.

[Photo Credits | The Official Microsoft Blog]

 

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Microsoft: sotto accusa per corruzione, coinvolta anche l’Italia

Microsoft: sotto accusa per corruzione, coinvolta anche l’Italia

La notizia è stata data in primis dal Wall Street Journal e poi ha iniziato ad essere diffusa a tutta forza dai media nelle ore successive: le autorità federali a […]

Microsoft e la Polizia di Stato lanciano SicuriOnline

Microsoft e la Polizia di Stato lanciano SicuriOnline

Microsoft, operando in collaborazione con la Polizia di Stato, ha lanciato, proprio nel corso delle ultime ore, un nuovo ed interessante progetto mirante ad incrementare la sicurezza della vita digitale […]

ToggleHiddenFiles, hotkey per la visualizzazione dei files nascosti

ToggleHiddenFiles, hotkey per la visualizzazione dei files nascosti

Windows, per quanto sia buono e caro, talvolta nasconde, o meglio mette in secondo piano, delle funzioni molto interessanti, che sono spesso quelle più utilizzate dagli utenti. L’esempio di oggi […]

Jarte: word processor leggero e “portable”

Jarte: word processor leggero e “portable”

Jarte, è un ottimo free word processor, che ci permette di modificare i nostri file Word, inoltre è un applicazione portable, quindi lo potrete, inserire in una penna usb per […]

Microsoft Word, ecco i codici per avviarlo in diversi modi

Microsoft Word, ecco i codici per avviarlo in diversi modi

Forse non tutti lo sanno ma, tramite l’immissione di alcuni piccoli codici, è possibile cambiare impostazioni e modalità con le quali viene avviato Microsoft Word, il celeberrimo software di videoscrittura […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento