Geekissimo

Le differenze tra App Store e Google Play (in numeri)

 
Andrea Guida (@naqern)
21 aprile 2014
0 commenti

Store

Parliamo spesso delle differenze tra Android e iOS soffermandoci su aspetti quali le prestazioni dei due sistemi operativi o il loro grado di user-friendliness. Ci occupiamo decisamente meno degli store, che invece dicono molto sulle caratteristiche di queste piattaforme e dei loro utenti.

Ecco il motivo per il quale oggi vogliamo sottoporre alla vostra attenzione una ricerca pubblicata da Maurizio Natali su Saggiamente che mostra le differenze tra Play Store e App Store in questi primi tre mesi dell’anno. Ciò che emerge è un quadro abbastanza noto agli appassionati del settore ma comunque interessante da analizzare.

Secondo le statistiche elaborate da App Annie in base ai dati raccolti in oltre 150 paesi nel mondo, nel primo trimestre del 2014 lo store di Android ha registrato il 45% di download in più rispetto ad App Store ma su piattaforma Apple c’è un margine di guadagno nettamente superiore rispetto ad Android: i ricavati dei download su iOS sono, infatti, dell’85% superiori rispetto a quelli di Google Play.

Come mai ci siano più utenti che scaricano applicazioni su Android è abbastanza intuibile: sono in numero maggiore rispetto a quelli di iOS, mentre è apertissimo il dibattito sulle motivazioni che spingono gli utenti di iPhone e iPad a pigiare più volentieri il pulsante “Acquista”.

Da un lato – è vero – ci sono molti terminali Android di fascia bassa in giro e i loro titolari difficilmente sono disposti a spendere soldi per app e giochi, ma probabilmente anche chi ha in tasca un Galaxy S5 spende meno sullo store rispetto a chi ha un iPhone.

Ad incidere su questo dato c’è sicuramente una maggiore facilità nel procurarsi app piratate su Android ma forse il vero punto della questione è un altro. Quante sono le applicazioni per le quali vale veramente la pena pagare sul Play Store? Chi usa costantemente i due sistemi operativi spesso risponde: non molte, o comunque non tante quanto quelle presenti su App Store.

Google non sembra essere stata brava a scatenare quel circolo virtuoso (che invece si è creato su piattaforma Apple) in base al quale gli sviluppatori sono consapevoli del fatto che gli utenti sono disposti a pagare per le loro creazioni e, di conseguenza, si impegnano al massimo per realizzare prodotti curati fin nei minimi dettagli. Voi che ne pensate?

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
5 applicazioni da mettere nella calza della Befana

5 applicazioni da mettere nella calza della Befana

Come ogni anno, anche quest’anno siamo qui per suggerirvi delle “chicche” tecnologiche da mettere nella calza della Befana. Per l’appuntamento di oggi abbiamo deciso di non consigliarvi un prodotto in […]

Android VS iOS, Google Play ha più applicazioni di App Store

Android VS iOS, Google Play ha più applicazioni di App Store

In seguito alla crescita dell’ecosistema Android un numero sempre maggiore di sviluppatori ha scelto di concentrarsi sulla piattaforma Google Play. Il verificarsi di una situazione di questo tipo ha comportato […]

Gli utenti iOS spendono più di quelli Android

Gli utenti iOS spendono più di quelli Android

Una recente ricerca effettuata da IBM ha avvalorato uno dei luoghi comuni del mondo hi-tech: gli utenti iOS spendono più di quelli Android. Naturalmente non parliamo del contesto relativo all’acquisto […]

iPhone meno desiderato di Android, voi da che parte state?

iPhone meno desiderato di Android, voi da che parte state?

Nel mercato USA la nota società di analisi Nielsen ha condotto una specie di sondaggio riferito al mercato degli smartphone. Secondo le rilevazioni raccolte i consumatori preferiscono il sistema operativo Google […]

WordPress: in programma un’applicazione per iPhone

WordPress: in programma un’applicazione per iPhone

Quando fu annunciata l’apertura dell’App Store, una delle applicazioni menzionate da Steve Jobs fu un tool blogging TypePad, sviluppato da Six Apart (la stessa ideatrice di Movable Type e Vox). […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento