Geekissimo

L’Africa e internet: a che punto siamo?

 
Daniele Semeraro ([email protected])
30 ottobre 2007
13 commenti
Africa

Più di un terzo degli abitanti dell’Africa avrà una connessione a internet a banda larga entro il 2012. Sono i risultati di una conferenza (“Connect Africa”) sull’utilizzo di internet nel Continente Nero cui la Bbc (e solo la Bbc) ha dato molta rilevanza. Attualmente la situazione non è per niente rosea: meno di quattro africani su cento utilizza la Rete, con una penetrazione della banda larga di appena l’un per cento.

“La buona notizia – hanno spiegato alcuni analisti – è che l’Africa ha avuto il più alto tasso di crescita e sviluppo della telefonia mobile al mondo (circa il doppio della media mondiale) e gli indicatori economici sono tutti in segno positivo”. Segno che, forse, le cose cambieranno nei prossimi anni. Ma andiamo a vedere qual è la situazione attuale.


In molti paesi la connettività è limitata e solitamente si viaggia su linee antiquate e molto lente che non supportano molte connessioni contemporaneamente. Raccontano alcuni studenti universitari in Ruanda che durante le lezioni studiano le potenzialità di internet, ma che poi non possono applicare quello che hanno studiato perché non è possibile connettersi contemporaneamente in tanti alla rete. Ma oltre al settore education e alle telecomunicazioni, pensiamo ad esempio quanto potrebbe essere importante, in un continente come l’Africa, la telemedicina?

Per questo motivo i relatori hanno chiesto ai diversi governi nazionali di fare il possibile per aprire al più presto gare trasparenti sull’assegnazione delle ilcenze per internet ad alta velocità e creare nuove linee: basti pensare che attualmente il 70 per cento del traffico internet africano viaggia fuori dal continente per mancanza di infrastrutture.
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Il Bangladesh punta su internet: installerà computer a banda larga in tutte le scuole da far usare gratuitamente alla popolazione

Il Bangladesh punta su internet: installerà computer a banda larga in tutte le scuole da far usare gratuitamente alla popolazione

I lettori più appassionati di Geekissimo sanno che spesso e volentieri ci piace parlare di iniziative benefiche, di solidarietà e di “belle notizie”. Oggi vi raccontiamo di cosa sta accadendo […]

“Dal prossimo anno pagelle solo online”. Ci sembra un po’ azzardato… e tra l’altro in Italia già si fa

“Dal prossimo anno pagelle solo online”. Ci sembra un po’ azzardato… e tra l’altro in Italia già si fa

Sta facendo molto parlare di sé, in questi ultimi giorni, l’annuncio del neo-ministro della Funziona pubblica, Renato Brunetta, secondo cui entro un anno, un anno e mezzo anche le pagelle […]

I blog? Sono meglio dei siti statici, ecco perché

I blog? Sono meglio dei siti statici, ecco perché

Se state per creare uno spazio web per voi o la vostra azienda, sarete sicuramente impelagati in uno dei dilemmi tecnologici più assidui degli ultimi anni: “faccio un normale sito […]

Internet collasserà nel 2010. O no?

Internet collasserà nel 2010. O no?

Ultimamente sono in molti a parlare di una vicina morte (o collasso) di internet, dovuta al traffico eccessivo. Ultimamente sta facendo molto scalpore una ricerca pubblicata dal quotidiano statunitense Usa […]

Scarichi troppo? Ti sconnettiamo

Scarichi troppo? Ti sconnettiamo

È questo – più o meno – quello che si sono sentiti dire dal proprio provider di accesso alla Rete alcuni utenti internet statunitensi. Comcast, questo il nome del provider, […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1frogs

    è un mio limite ma la banda larga non è che mi sembri proprio la priorità dell’africa….

    30 Ott 2007, 9:44 am Rispondi|Quota
  • #2Napolux

    Dice bene frogs. Penso anch’io che si siano cose ben più importanti da fare in Africa piuttosto che portare l’ADSL…

    E la pensa così pure Bill Gates 😉

    30 Ott 2007, 9:48 am Rispondi|Quota
  • #3Merlinox

    Ma c’è bisogno di andare a verificare la situazione Africana?
    http://www.cutslink.com/r5u

    30 Ott 2007, 10:07 am Rispondi|Quota
  • #4Napolux

    URL sbagliato Merlinox…

    30 Ott 2007, 10:14 am Rispondi|Quota
  • #5bob

    Anch’io sono conscio del fatto che il continente africano abbia bisogno di aiuti di prima necessità ma è anche vero che fino a quando i Paesi occidentali continueranno a considerare l’Africa come un “fratello povero” da trainare non si riuscirà mai ad uscire da questo circolo vizioso; la costruzione di infrastrutture di comunicazione è il primo passo, secondo me, per restringere il divario tecnologico e sociale che divide l’Africa dagli altri continenti e che è la radice del problema.

    30 Ott 2007, 10:15 am Rispondi|Quota
  • #6Merlinox

    30 Ott 2007, 11:29 am Rispondi|Quota
  • #7Daniele

    Certamente non si tratta del problema principale dell’Africa. In ogni caso c’è stata un’importante conferenza che ha trattato approfonditamente l’argomento e mi è sembrato interessante parlarne (visto che solitamente di questi problemi non parla mai nessuno). Inoltre, utilizzare la banda larga per scopi medici di teleassistenza e medicina a distanza credo possa essere importante. Siete d’accordo?

    30 Ott 2007, 11:42 am Rispondi|Quota
  • #8stenet

    Anche secondo me ci sono problemi maggiori in Africa…

    30 Ott 2007, 12:07 pm Rispondi|Quota
  • #9roberto

    parlare di banda larga in Africa penso sia una cosa molto importante. Concentrare le risorse verso obiettivi a breve termine si è risultato, finora, controproducendo. Riuscendo a portare la banda larga nei paesi africani si potrà aiutare queste popolazioni ad uscire dalla “sudditanza” tecnologica in cui sono i questo momento e accelerarne lo sviluppo sociale.

    30 Ott 2007, 12:54 pm Rispondi|Quota
  • #10Napolux

    Che sudditanza tecnologica vuoi che soffra un continente che a malapena ha le autostrade e dove pochi in alcune nazioni hanno l’automobile?

    Vuoi aiutare l’Africa? Fai infrastrutture di base (strade,pozzi,scuole,ospedali,ecc…) poi pensi a Internet…

    30 Ott 2007, 1:02 pm Rispondi|Quota
  • #11Francesco

    Omettono di dire che il dato si riferisce nella sua quasi totalità al solo SudAfrica la cui infrastruttura di rete è molto avanzata.. DI sicuro moltompotranno Wi-Fi e Wi-Max..

    30 Ott 2007, 1:13 pm Rispondi|Quota
  • #12YouON

    le precentuali dei tassi di crescita sono sempre da prendere con le pinza, a mio modo di vedere.

    diciamo che la mia nazione ha 1 solo telefono, domani ne metto un altro e ne ho ben 2 … tasso di crescita 100%

    cmq possiamo dire “finalmente la banda larga in Africa!” … a quando acqua, cibo e medicine?

    30 Ott 2007, 2:23 pm Rispondi|Quota
  • #13Superbisco

    E come profetizzava Jeremy Rifkin

    “Grande è il divario tra chi è ricco e chi è povero, ma ancor più grande sarà quello tra chi è connesso e chi no.”

    L’africa, come il resto del mondo, va a due valocità: 100 e… 0

    5 Nov 2007, 6:12 pm Rispondi|Quota