Geekissimo

Internet mobile, social network, cellulari, palmari. Ecco cosa ci attende nel 2008

 
Daniele Semeraro ([email protected])
1 gennaio 2008
8 commenti
2008_tech

Come sarà il neonato 2008, dal punto di vista di internet e della tecnologia? Beh, ovviamente non abbiamo una palla di cristallo, né vogliamo inventare nulla. Però qualche considerazione la possiamo certo fare. L’anno che si è appena concluso ha dato solo un assaggio della potenza di internet in mobilità e di tutti i servizi ad esso collegati. Per questo, sicuramente, il 2008 sarà l’anno dell’integrazione internet-cellulari-computer, con prodotti sempre più innovativi e “futuristici”.

Internet, insomma, diverrà “mobile” per tutti. Le tariffe degli operatori telefonici (speriamo) dovrebbero iniziare a calare, la penetrazione di cellulari e palmari dovrebbe essere sempre maggiore (finalmente arriverà anche in Italia l’iPhone) e l’utilizzo delle connessioni Wi-Fi diventerà una normalità, oltre che nelle case, anche nelle strade, nelle piazze e nei luoghi pubblici. L’iPhone che arriverà nel nostro Paese ci riserverà sicuramente tante nuove sorprese (versione 3G, nuovo firmware, forse localizzatore Gps, migliore fotocamera e spazio di archiviazione maggiore), ma anche il mondo dei cellulari e dei palmari si muoverà nella direzione di apparecchi sempre più integrati e dallo schermo tattile che sfrutteranno le tecnologie connesse alla rete, come il VoIP.


E poi – ancora – ci sarà Android, il sistema operativo per cellulari by Google, che arriverà nell’ultima parte del nuovo anno, e che rappresenterà una vera novità nei confronti degli avversari Windows Mobile e Symbian. Insieme a cellulari e sistemi operativi, ovviamente, vedranno la luce anche i browser “mobili”, con Opera e Firefox in prima fila. Nel 2007 c’è stato anche un vero e proprio boom per social network, web-apps e startup che sono spuntati, come i funghi, a migliaia: il 2008 molto probabilmente vedrà lo spostamento (o l’adeguamento) di molti di questi servizi anche al mondo mobile.

Per quanto riguarda il software, poi, c’è grande attesa per il Service Pack 1 di Windows Vista (che dovrebbe – sperano in molti – migliorarne le sorti), per il Service Pack 3 di Xp, e ovviamente ci saranno anche diverse novità dalle nuove versioni delle distribuzioni Linux. Questo, insomma, era solo un piccolo assaggio di tutto ciò che ci aspetta nel nuovo anno. Un anno, ci scommettiamo, che sarà pieno di novità tecnologiche come piacciono a noi, e soprattutto a voi, cari lettori di Geekissimo. E noi, insieme a voi, come sempre, continueremo a raccontarvele, giorno dopo giorno, con la stessa passione che ci accomuna.

Si ringrazia l’utente embbercore di Flickr per l’immagine.
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Gmail, come visualizzare sempre i campi BCC/CC ed avere un utilissimo menu contestuale

Gmail, come visualizzare sempre i campi BCC/CC ed avere un utilissimo menu contestuale

Ed eccoci tornati a parlare di uno dei trii più amati dai geek di tutto il mondo: Gmail+Firefox+Greasemonkey, un mix perfetto che rende possibile quasi ogni cosa, facilitando non poco […]

Come essere sicuri quando si utilizzano PC e connessioni Wi-Fi pubbliche

Come essere sicuri quando si utilizzano PC e connessioni Wi-Fi pubbliche

Quasi ogni geek, almeno una volta nella vita, ha a che fare con dei computer pubblici che molte volte si appoggiano su reti Wi-Fi pubbliche. Una situazione del genere può […]

10 ottimi strumenti per sincronizzare qualsiasi tipo di informazione tra diversi dispositivi

10 ottimi strumenti per sincronizzare qualsiasi tipo di informazione tra diversi dispositivi

Anche chi non è propriamente geek conosce l’importanza e l’utilità di avere i propri dati sincronizzati tra diversi dispositivi. Dal PC di casa al portatile che si usa al lavoro, […]

I migliori 10 download manager per ogni esigenza

I migliori 10 download manager per ogni esigenza

Senza dei download manager di fiducia, la vita di ogni geek, degno di tale definizione, non sarebbe più la stessa. Sì, ma cosa fare se non si ha ancora una […]

I (primi) dieci anni di Mozilla

I (primi) dieci anni di Mozilla

Tanti auguri a Mozilla (l’azienda statunitense che produce il sempre più famoso browser Firefox) che proprio in questi giorni sta compiendo i suoi primi dieci anni di vita. Una storia […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Micheluzzo

    Questo è l’anno in cui arriva l’iPhone…………. dajeeeeeeeeeeee

    1 Gen 2008, 11:49 am Rispondi|Quota
  • #2Francesco

    Tutte queste sono davvero delle pie intenzioni.. In Italia per una serie di motivi MANCANO LE RETI ovvero le INFRASTRUTTURE.. Sono piccole, deboli, fatiscenti e non si vedono prospettive di miglioramento.. Vai a parlare di Web Mobile ad uno che abita in provincia di Viterbo che per trovare una tacca deve spostarsi di 10 Km.. Per portare un cavo ADSL devi chiedere il permesso alla Provincia, al Comune Pinco ed al Comune Pallo, pagare mazzette, subire processi per poi abbanonare tutto magari con gli scavi aperti.. A Roma a 200 metri in linea d’aria dalla centrale Telecom più grande non si può avere l’ADSL e la rete mobiloe è macchia di Leopardo in tutta Italia..

    Che cosa possiamo aspettarci in queste condizioni che già sai che non cambieranno..?

    Solo complessi di inferiorità ed incazzature in serie quando viaggi o leggi notizie da altri paesi europei senza bisogno di citare gli USA..

    A questo si aggiunge l’inconcludenza tipicamente italiana, partecipo ad una ventina di gruppi su Facebook dove sembra che nessuno abbia mai un cacchio da dire ed è il deserto dell’anima..

    In USA, vabbè che le condizioni sono diverse ma se si fa un gruppo in quattro in genere una settimana dopo nasce una startup, in Italia è fantascienza..

    Quindi, per il 2008 speriamo bene che è sempre lecito ma non facciamoci illusioni..

    comunque auguri di un inebriante 2008

    1 Gen 2008, 12:02 pm Rispondi|Quota
  • #3Riccardo

    Bella Francesco! Purtroppo mi sto accorgendo anch’io sempre di più che l’Italia per tante cose non sta al passo con gli altri paesi.. e non vedo molti segni di ripresa, cmq auguriamocelo lo stesso! Buon 2008!!

    1 Gen 2008, 1:16 pm Rispondi|Quota
  • #4Andrea

    basta basta,basta,baaaasstaaaa!!!nn se ne puo piu di parlare sempre e sempre di apple iphone!!nn è l’unico telefono al mondo bastaaa!oltretutto manco è arrivato qui da noi xchè è tecnologicamente vecchio anni luceee!siamo nel 2008..internet dal tel è una bella realtà da un pezzo con un n95 (ah scusate nn fa fashion come l’apple scusate!ma vaff..) ragazzi nn trasformiamo pure la tecnologia in una moda x fighetti!diamoci un buon proposito almeno x l’anno nuovo!e basta parlare sempre di apple come una ditta che fa solo cose belle!nn scherziamo! basta con questi paraocchi!!!

    1 Gen 2008, 4:44 pm Rispondi|Quota
  • #5Riccardo

    Posso raccontarvi l’esperienza della mia zona? E’ stata ultimata la realizzazione di una rete pubblica Wi-Fi costata 5,6 milioni di euro di cui l’80% soldi pubblici.
    Il restante 20% è stato messo da una società privata che ha avuto in concessione la rete per ben 9 (nove) anni, in regime di monopolio. I prezzi? 27 euro al mese e 240 di attivazione per avere al max una velocità di 4 Mega (non garantita)… e poi ci si lamenta di Telecom! Il problema (o la fortuna) è che tra poco con l’ HSDPA in mobilità si raggiungerà la velocità di 7,2 Mega, quindi la rete Wi-Fi andrà a farsi benedire, con buona pace di chi ha messo i soldi pubblici (cioè noi…).

    Ciao

    2 Gen 2008, 9:22 am Rispondi|Quota
  • #6flux

    sisi… come no… grande Telecom!
    ma fatemi il piacere… a me non serve la pseudo 7mega… mi pasterebbe la 640k che sottoscrissi due anni fa, visto che ora con l’adsl di telecom a 2mega scarico a 36000kbps… tanto vale ritornare alla 56K

    2 Gen 2008, 9:40 am Rispondi|Quota
  • #7Giando

    Ciao,

    volevo invitarvi ad utilizzare il sistema di Social network Plim! http://www.plim.it

    Spero possa essere di vostro gradimento.

    per maggiori info sull’uso del suddetto seguire le istruzioni presenti in questa pagina

    http://www.plim.it/faq.php

    Saluti Giando 😉

    29 Gen 2008, 9:14 pm Rispondi|Quota
  • #8Alessandro Leoni

    Anno 2008

    Io vedo che passano gli anni e governi di destra di sinistra o di centro ,ma qui nel mio paese a Longastrino (Emilia Romagna),non vedo l’ADSL ,malgrado diverse petizioni e richieste,quindi questo mi fa capire quanto a questa gentaglia inutile interessa far diventare competitivo il nostro paese,e la beffa e’ che l’abbiamo tuttintorno!!!

    p.s. eppure pago il canone come gli altri.

    28 Mag 2008, 1:38 am Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Internet mobile, social network, cellulari, palmari. Ecco cosa ci attende nel 2008