Geekissimo

Come ottimizzare i propri post per Google

 
Romolo Ganzerli (Seroban)
5 Febbraio 2008
14 commenti
Se si ha intenzione di aumentare le visite al proprio blog, non si può fare a meno di cercare di ottimizzare al massimo i propri articoli per i motori di ricerca, che sono la fonte maggiore di nuovi visitatori.
E su quale motore di ricerca concentrarsi se non su Google?
Non tutti gli articoli che scriviamo infatti sono presi in considerazione da Google, e non godono quindi della fama che meriterebbero.

Eccovi qualche utile consiglio per ottimizzare i propri post ed ottenere una maggiore visibilità su Google:


Utilizzare titoli brevi contenenti parole chiave

Pensate ai termini che un utente userebbe per cercare quello su cui avete scritto su Google, guardate la situazione dal suo punto di vista e usate quelle parole che ritenete più adeguate al contesto.
Non prolungatevi troppo nel titolo, farebbe perdere d’importanza alle parole chiave.
Con alcuni temi il titolo del post viene seguito dal nome del blog, e questo può rivelarsi uno svantaggio; cercate quindi di modificare il tema in modo che la singola pagina abbia come titolo soltanto il titolo del post.

Sfruttate la funzione “Post Slugs” di WordPress

I blog WordPress hanno i permalink che al loro interno contengono il titolo del post, costruiti in questo modo: http://tuoblog.com/titolo-del-tuo-post
Cercate di sfruttare questo link, ricordate che la maggior parte delle volte è proprio queste che invoglia l’utente a cliccare o meno, ed inoltre i motori di ricerca danno molta rilevanza all’URL della pagina, se in questo è inserita qualche parola chiave, non può che portarvi vantaggi.
Il “Post Slug” può essere modificato nell’Editor di WordPress sul lato sinistro dello schermo.

Utilizzate gli “Headings”

Utilizzate all’interno del vostro articolo tag come <h2><h3></h3></h2>
I motori di ricerca danno molta rilevanza a ciò che trovano compreso tra questi tag. Non c’è nulla di male nell’evidenziare qualche termine, anzi può rendere la lettura più scorrevole e portare nello stesso tempo più visibilità, l’importante è non esagerare.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Come visualizzare una lista dei post recenti nei blog WordPress anche quando il tema utilizzato non lo permette

Come visualizzare una lista dei post recenti nei blog WordPress anche quando il tema utilizzato non lo permette

Come ribadito in più di un’occasione da queste stesse pagine, uno degli elementi fondamentali di un blog, subito dopo la qualità dei contenuti, è l’aspetto grafico, che deve essere gradevole […]

Come evitare l’indicizzazione da parte di Google delle immagini contenute nel proprio blog WordPress

Come evitare l’indicizzazione da parte di Google delle immagini contenute nel proprio blog WordPress

Alzi la mano chi, almeno una volta nella sua vita da navigatore nella grande rete, non ha utilizzato l’ottimo servizio di ricerca delle immagini messo a nostra disposizione da Google. […]

20 tipi di pagine che ogni blogger dovrebbe prendere in considerazione

20 tipi di pagine che ogni blogger dovrebbe prendere in considerazione

Carissimi amici geek, eccoci ancora qui con un nuovo appuntamento dedicato ai blogger, o agli aspiranti tali. Oggi abbiamo deciso di accantonare un po’ gli articoli e la loro struttura […]

Tre ottimi strumenti per migliorare la tua attività di Blogger

Tre ottimi strumenti per migliorare la tua attività di Blogger

Diciamola tutta, essere blogger non è affatto facile. Soprattutto se si è in cerca di un po’ di visibilità, per avere buoni risultati c’è bisogno di tanta costanza, tanto impegno […]

Come sapere tutto sul Pagerank con Smart PageRank

Come sapere tutto sul Pagerank con Smart PageRank

In questi giorni si sta parlando molto di PageRank, da più parti infatti è emersa la notizia che Google sta effettuando un aggiornamento del PR, sarebbe il primo di questo […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1revived

    mhh….nn ho capito bene il fatto degli ..potete spiegarmelo meglio e piu rpecisamente?

    5 Feb 2008, 4:52 pm Rispondi|Quota
  • #2Pugia

    Basta scrivere con codice corretto e le pagine vengono indicizzate senza problemi…i tag vanno utilizzati per quello che servono, quindi per titoli e sottotitoli, di conseguenza google ne indicizzerà il contenuto come tale…

    5 Feb 2008, 7:16 pm Rispondi|Quota
  • #3Seroban

    @Nicolabeh per chi non utilizza wordpress non vale il discorso dei “Post Slugs”, ma non conosco le altre piattaforme quindi non ti saprei dire se esiste o meno una funzione analoga..

    @Axel: non si scrive solo ed esclusivamente per i motori di ricerca, il titolo ottimizzare post per google sarebbe stato quantomeno riduttivo 😉

    5 Feb 2008, 7:16 pm Rispondi|Quota
  • #4Axel

    Non sono daccordo sull'utilizzo di tag quali h1 h2 h3 che non godono di trattamenti privilegiati; certe peggiorano solamente l'indicizzazione della pagina al massimo usiamo il tag strong. Secondo questa guida il titolo del post sarebbe errato se io cercassi su google questo argomento andrei a cercare: ottimizzare post per google 😉

    5 Feb 2008, 7:32 pm Rispondi|Quota
  • #5softcodex

    @axel : per i tag h1, h2, etc…sbagli. sono invece molto importanti.

    per tutti direi di leggere questa guida, che é la traduzione dall'inglese dal sito SEOmoz.

    é estremamente ben fatta e ben spiegata.

    http://www.giorgiotave.it/forum/fattori/2007/

    5 Feb 2008, 8:34 pm Rispondi|Quota
  • #6stilegames

    axel secondo me ti sbagli, se utilizziamo i tag h1 h2 e h3 google indicizzerà molto meglio quelle keyword, lo provato molte volte ;=)

    5 Feb 2008, 9:00 pm Rispondi|Quota
  • #7Nicola

    e per chi non utilizza wordpress?

    5 Feb 2008, 9:13 pm Rispondi|Quota
  • #8Mondo Libero

    Sono d’accordo con seroban, non si scrive solo per i motori. E’ pur vero che però qualche accorgimento si deve pur avere per non gettare al vento il tempo che si dedica alla scrittura di un post. Una delle cose più importanti al momento secondo me è utilizzare un buon titolo e ripetere le parole per cui si vuole una buona indicizzazione anche nel testo del post. Oltre al fatto che la presenza delle parole nell’url ha una grande rilevanza. Provate a cercare su google come sarò vecchio, il mio post (mondolibero.wordpress.com/2008/02/03/come-saro-vecchio-quale-attore-assomiglio/) risulta al terzo posto. Nel giro di un giorno dalla pubblicazione ha superato molti altri che trattano dello stesso argomento, semplicemente adottando le accortezze di cui parlavo sopra.

    6 Feb 2008, 6:12 pm Rispondi|Quota
  • #9Mondo Libero

    Scusate ho sbagliato a scrivere il tag a href, si vede che son stanchino. il link corretto è: questo.

    6 Feb 2008, 7:14 pm Rispondi|Quota
  • #10Axel

    I tools seo di analisi di web design penalizzano l'uso di tag quali h1 h2 h3. Ho fatto alcuni test poco fa…

    6 Feb 2008, 8:03 pm Rispondi|Quota
  • #11Axel

    in ogni caso sembra si rafforzi la ke nella pagina con h1 anche se sembra che stia perdendo sempre più importanza… io personalmente sono contrario XD

    6 Feb 2008, 8:10 pm Rispondi|Quota
  • #12revived

    raga mi dite precisamente come si inseriscono?con un esempio

    14 Feb 2008, 1:16 pm Rispondi|Quota
  • #13Cristian

    c’e’ una contraddizione!
    Voi di geekissimo consigliate di :
    ” Con alcuni temi il titolo del post viene seguito dal nome del blog, e questo può rivelarsi uno svantaggio; cercate quindi di modificare il tema in modo che la singola pagina abbia come titolo soltanto il titolo del post.”

    Ma se cercate un qualsiasi dei vostri articoli su google dopo il titolo del post esce ” – Geekissimo ”

    incoerenza?

    20 Nov 2009, 4:35 pm Rispondi|Quota
  • #14Paki90

    @Cristian:

    Più che incoerenza diciamo che è un fattore di "prestigio". Geekissimo non deve guardare solo ad indicizzare bene i propri articoli!

    Non so se rendo bene l'idea.

    1 Dic 2009, 12:47 pm Rispondi|Quota