Geekissimo

Perché Linux non ha avuto – fino ad ora – la stessa fortuna di Windows? Perché è gratuito

 
Daniele Semeraro ([email protected])
22 Febbraio 2008
57 commenti
Linux

“La maledizione di essere gratuito”. Potrebbe riassumersi in questa breve frase il pensiero di Vlad Dolezal, studente di psicologia, secondo cui Linux è un eterno terzo (di gran lunga lontano dal secondo, Mac Os X, che è a sua volta di gran lunga lontano dal primo, Windows) nella lotta tra sistemi operativi. La maggior parte delle persone, spiega Dolezal, additano ai sistemi pre-installati sui computer la ragione principale. Da studente di psicologia, però, cerco di guardare oltre e vedo qualcosa che gli altri non vedono: la gratuità del sistema operativo del pinguino, infatti, porta le persone a pensare che il prodotto non abbia un grande e reale valore.

La natura umana, infatti, è solitamente molto sospettosa nei riguardi di ciò che arriva gratuitamente o con troppa facilità. Immaginiamo di avere un amico con un nuovo computer in cui deve decidere quale sistema operativo installare. Noi gli consiglieremo Linux, mentre un terzo amico gli consiglierà Windows. Linux è gratuito, bene. Windows costa centinaia di euro però può averlo in un Cd pirata, e quindi diventa gratuito.


Siccome Windows costa centinaia di euro… il nostro amico probabilmente sarà più interessato al sistema operativo di Redmond. Ma Linux – molti di voi sicuramente diranno – ha potenzialità molto maggiori, è modificabile in ogni suo aspetto, non si blocca, non è affetto da virus e così via. Sì, ma l’utente “normale” e non “smanettone” vede solamente un prodotto di centinaia di euro contro uno gratuito. Cosa sceglierà, secondo voi? Quello che voglio dire, conclude Dolezal, è che la gente si comporta molto spesso in modo irrazionale. Per questo il mio consiglio è quello, la prossima volta, di presentare Linux come un sistema operativo molto costoso, per gente con la puzza sotto il naso e molto “fighetto”.

Solo in un secondo momento ne spiegheremo i veri vantaggi anche in termini di tecnologia. Una visione, dunque, abbastanza particolare della lotta tra sistemi operativi. Che ne pensate? Secondo voi è vero che la gente si comporta in modo così irrazionale? Anche se, al giorno d’oggi, la gente – credo – preferisce Windows per fantomatiche questioni di compatibilità (della serie “Ma se installo Linux, da casa riesco a leggere i documenti creati con Word al lavoro?”) io credo che questo ragazzo non abbia proprio tutti i torti….

Via | Slashdot
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Dopo due anni è disponibile la beta di OpenOffice 3. Ecco la nostra recensione

Dopo due anni è disponibile la beta di OpenOffice 3. Ecco la nostra recensione

Sono passati ormai due anni dalla prima relase di OpenOffice 2; oggi la suite da ufficio gratuita più famosa che ci sia ritorna con la beta della versione 3 e […]

Ennesimo OS online: EyeOS, giunto alla versione 1.5, ci regala molte novità

Ennesimo OS online: EyeOS, giunto alla versione 1.5, ci regala molte novità

Sebbene il mondo dei Sistemi Operativi sia così in crescita, EyeOS, non è il primo e neanche l’ ultimo degli OS online. Proprio così, online; infatti questo servizio, giunto alla […]

Rilasciata la nuova alpha di Ubuntu

Rilasciata la nuova alpha di Ubuntu

a nuova versione di Ubuntu denominata Hardy Heron si sta avvicinando sempre più alla sua versione finale, che dovrebbe avvenire in Aprile. Canonical, ha rilasciato la 5 Alpha della prossima […]

Come riparare il MBR di Windows utilizzando Ubuntu

Come riparare il MBR di Windows utilizzando Ubuntu

Soprattutto i più geek, conoscono bene il piccolo/grande dramma che può rappresentare il danneggiamento del MBR (Master Boot Record) di Windows, ovvero, l’impossibilità di accedere ai propri sistemi operativi senza […]

I 10 migliori software free per virtualizzare sistemi operativi

I 10 migliori software free per virtualizzare sistemi operativi

La virtualizzazione, consiste nella riproduzione virtuale di una risorsa normalmente fornita fisicamente e, nel mondo dei computer è un qualcosa di applicabile sia al software che all’hardware. Oggi vediamo insieme […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1cose

    purtroppo ha ragione Vlad…
    che tristezza però

    22 Feb 2008, 9:38 am Rispondi|Quota
  • #2gondor.it/blog

    Purtroppo Vald ha centrato perfettamente il problema! La situazione è proprio questa e non soltanto per Windows/Linux ma anche per tutti gli altri software e/o siti web.

    Gli utenti meno esperti non si prenderebbero, inoltre, nemmeno il “rischio” di testare il Sistema operativo/software/altro gratuito per poter avere chiare le caratteristiche di cui si andrebbe ad usufruire.

    Che dire, sarà sempre così penso.

    22 Feb 2008, 9:48 am Rispondi|Quota
  • #3Ruggero

    Io ho appena comprato un portatile per mio padre e credo di calzare a pennello per la discussione. Il pc aveva preinstallato Xp Media Center, quando il mio tecnico lo ha visto ha riso ed è corso in bango. Comunque Windows è conosciuto utilizzato e da una certa sicurezza perchè lo usano tutti e se qualcosa non và ti fai aiutare. Linux appare più macchinoso, dall’installazione all’utilizzo. Io non ho mai usato nient’altro che 95 e Xp. Linux non lo vedo molto semplice e penso che spaventi sia la compatibilità dei file che di scanner, stampanti, cellulari o altro. Parlo da estraneo alla materia e credo che un bell’articolo sul funzionamento generale di linux sia molto utile. Complimenti per il sito, lo leggo praticamente ogni giorno.

    22 Feb 2008, 9:51 am Rispondi|Quota
  • #4Eli

    vorrei passare a linux ma non ho amici smanettoni pardon esperti e temo di non essere in grado di effettuare da sola la transizione ho ormai letto diverse guide ma ci sono ancora aspetti a me oscuri potreste indicarmi un sito\sistema\procedura\guida che mi dia tutte le indicazioni per poter installare linux e finalmente pensionare windowz? grazie

    22 Feb 2008, 9:56 am Rispondi|Quota
    • #5accasette

      se scegli la distribuzione "ubuntu", che è la più user-friendly, hai un supporto fantastico sul sito ufficialehttp://www.ubuntu.it dal quale scarichi anche il cd di installazione (in particolare nel forum trovi la soluzione anche ai tuoi problemi personali che non sapevi di avere :D)
      per esperienza diretta ti posso assicurare che il passaggio da windows a ubuntu non è per nulla traumatico, anzi è perfino divertente.
      unico consiglio: non effettuare il salto (di qualità) se non hai una connessione ad internet.

      11 Mag 2010, 3:58 pm Rispondi|Quota
  • #6Lukychan

    Eli ti aiuto io volentieri 😀 ma sappi ke è mejo ke tieni in una partizione XP e nell’altra Linux 😉

    22 Feb 2008, 10:14 am Rispondi|Quota
  • #7cose

    @Eli
    se vuoi cominciare nn ti servon amici smanettoni…basti pensare ad Ubuntu, ottimo per cominciare 😉 e molto facile anche da installare

    22 Feb 2008, 10:23 am Rispondi|Quota
  • #8EnricoG

    Vlad ha scoperto l’acqua calda, chi comprerebbe una bottiglia di champagne da 10 euro?
    Ma questo non si applica sempre e comunque. Linux ha tanti altri “limiti”, il primo fra tutti e lo scarso supporto da parte dei produttori di hardware.
    Inoltre c’e’ poco da dire: se hai un problema su Linux e non sei uno smanettone non ne vieni fuori.
    Poi la qualita’ delle distribuzioni di Linux crea solo confusione, e pensare che c’e’ chi prende in giro Vista per le diverse versioni disponibili…
    E poi siamo sicuri che Linux sia sempre meglio di Windows? Io non direi, ad esempio sul mio portatile Ubuntu si mangia la batteria e ho un’autonomia nettamente inferiore a Vista, forse per qualcuno questo e’ di poco conto, ma non e’ certo un bel biglietto da visita per un OS che “pretende” di essere migliore.
    E poi resta la questione degli applicativi, su Linux per quanto ci sia una scelta ampia mancano ancora alcuni pezzi forti e quelli alla fine fanno la reale differenza.

    22 Feb 2008, 10:31 am Rispondi|Quota
  • #9EnricoG

    volevo dire “quantita’ di distribuzioni di Linux”… non “qualita’” 😉

    22 Feb 2008, 10:32 am Rispondi|Quota
  • #10ideamaxima

    mah… sono d’accordo in parte.
    Secondo me il “freno” sta nella difficoltà di usare linux.
    Con windows bene o male si viaggia, magari con problemi e quant’altro, ma si va. Con linux se tutto funzia bene ok altrimenti se qualcosa si inceppa si passano le settimane sui forum per cercare di risolvere il problema e non sempre ci si riesce.

    22 Feb 2008, 10:35 am Rispondi|Quota
  • #11Alessandro Baffa

    Linux non è per l’utente medio, io uso Ubuntu da ormai tanto tempo e ci sono tante cose che o le sai perchè te le ha dette l’amico smanettone (anche solo l’attivazione dei repository, ad es., l’utente medio non sa neanche cosa sia il concetto dei repo) oppure perchè sei molto appassionato e sai trovare quello che ti serve online. Quindi Eli ha trovato uno dei grossi problemi.
    L’altro grande problema è quello sottolineato da EnricoG: i produttori hardware vedono quasi solo Windows e trovare dei driver per Linux è sempre impresa ardua (io ho una webcam della Toshiba che non mi funziona su Ubuntu, che sarebbe la distro più entry level tra tutte, e non esistono driver).

    Linux è per sua struttura un sistema per utente di medio-alto livello. Se lo sai usare e hai le conoscenze adatte allora hai in mano uno dei sistemi migliori al mondo, altrimenti rischi di bloccarti su ogni cosa. Dovesse diventare un sistema più semplice di quanto già Ubuntu non sia, si snaturerebbe secondo me.
    Il tradeoff tra semplicità e potenza è un pò come il problema della coperta corta.

    22 Feb 2008, 10:40 am Rispondi|Quota
  • #12Francesco d’Elia

    “Diffido dei Greci anche quando portano doni..”, il problema non è la gratuità ma il fatto che questa comporta la mancanza di garanzia e di assistenza, il poterserla prendere con qualcuno se qualcosa non funziona..

    In ambiente Aziendale viceversa Linux RedHat è molto diffuso perchè offre delle garanzie proprie di un sistema a pagamento gestito da una software house invece da una posse di sviluppatori..

    Per l’utente medio Linux è ancora troppo difficile a meno di non prevedere sistemi “chiusi” con funzionalità predefinite dal lato utente che non consentano di smanettare nel sistema..

    Mac OSX è di una semplicità disarmante per l’utente medio ed è un ambiente potente per l’utente avanzato o il professionista..

    Windows.. Bhè.. Lo conosciamo tutti..

    22 Feb 2008, 10:40 am Rispondi|Quota
  • #13Alanparly

    Concordo con Eli, anch’io vorrei quantomeno testare ubuntu su una partizione, però non so bene come fare e soprattutto non so di preciso “perchè”..! Nel senso, tutti dicono che è meglio e bla bla, ma, per uno che naviga e scrive documenti e basta, il vantaggio dov’è?

    22 Feb 2008, 10:48 am Rispondi|Quota
  • #14Alex67

    Sono pienamente d’accordo con EnricoG!
    Per quanto riguarda la mia esperienza personale linux ha ottime potenzialità,
    ma nella pratica ha ancora molte pecche: scarso supporto HW, poca scelta di SW rispetto a win (alcune cose non esistono proprio, soprattutto se si va in categorie sw poco “comuni”); certo uno magari impara meglio cosa è un S.O. con linux ma forse all’utente comune importa di + l’immediatezza e la semplicità di win, tenendosi in cambio tutti i difetti….
    Non vorrei scatenare polemiche ma questa è una cosa che gli utenti linux proprio non capiscono! Le esigenze degli utenti “devono” essere quelle che dicono loro… A volte mi è pure capitato di avere cose che amavo molto in distro linux e non trovarle + nelle versioni successive!
    il che è un peccato perchè le potenzialità ci sarebbero, ma linux mi sembra il s.o. di quelli che hanno la puzza sotto il naso e giocano a fare i poveri incompresi
    che mi importa dei 5 player video linux quando ne posso scegliere 50 in win ? nella pratica REALE quanti sanno modificare il codice sorgente di certi programmi per adattarli alle proprie esigenze ? uno su 20!
    ho provato il cd live di ubuntu, ma è vero che per collegarsi in rete ha solo la crittografia wep che è facile da forzare (del resto non sono riuscito a collegarmi) ? non nego che linux sia meglio di win in certi campi ma la maggior parte degli utenti ha altre esigenze…
    Ma guai a criticare linux: gli utenti del pinguino ti mangiano vivo, sono i fanatici religiosi dell’infornatica…
    Per questo motivo per me linux non sfonda e non sfonderà mai…
    peccato però…

    22 Feb 2008, 11:10 am Rispondi|Quota
  • #15paologaz

    Io devo acquistare un nuovo pc e naturalmente passo al setaccio tutti i negozi “fidati”, ebbene, i pc hanno tutti preinstallato windows e se chiedi di poterlo cambiare con linux i “tecnici” storcono il naso e danno giudizi negativi. Non ho ancora capito se è perché non sono in grado di installarlo o cosa?

    22 Feb 2008, 11:51 am Rispondi|Quota
  • #16EnricoG

    Francesco d’Elia, sicuro di “conoscere” Windows?
    Disposto a sottoporti a un paio di domande per verificare la cosa? 😉

    22 Feb 2008, 12:00 pm Rispondi|Quota
  • #17Sopdu

    Vlad Dolezal ha torto. Anche se Linux costasse quanto Windows, non ci sarebbe nessun cambiamento. La realtà è che a buona parte degli esseri umani manca di motivazione.
    Perché cambiare, se poi devo capire come funziona il nuovo sistema operativo??? Meglio tenermi quello vecchio. Windows Vista costa troppo? Mi tengo XP. XP non lo producono più? Passo a Vista, però non lo compro, ma lo scarico da eMule. È così che pensa la massa. Passare una qualche ora davanti al computer, per capire come funziona un sistema operativo, è visto come un’enorme perdita di tempo. Sembra quasi che la gente non abbia più tempo libero. Ma allora perché le discoteche non falliscono? Perché vengono vendute delle Xbox 360, delle PS3, …. ? Perché delle str***ate come il Grande Fratello hanno dei telespettatori che le guardano?
    Inoltre c’è un problema di fondo: Windows Vista e Windows XP non sono la stessa cosa. Linux è diverso: le nuove versioni sono delle vecchie versioni con pacchetti più recenti, qualche cosa in più e, a volte, qualche cosa in meno. Ma la gente non lo capisce e pensa che sia necessario reinstallare tutto ad ogni incremento del “numerino”, perciò è meglio Windows che esce meno spesso.
    Un altro problema è la mancanza di driver per alcune periferiche sotto Linux.
    E l’ultimo problema è che a buona parte degli esseri umani manca di motivazione. L’avevo già detto? Certo. Ma buona parte degli esseri umani manca 2 volte di motivazione! Perché quando hanno finalmente Linux che gira, mai gli passerebbe per la testa di vedere come bloccare i servizi che non servono (perciò la batteria viene ciucciata a tradimento), mai gli passerebbe per la testa che un software non più presente su una nuova versione di Linux può essere anche installato a parte, mai gli passerebbe per la testa che Linux può far girare anche i programmi di Windows.

    22 Feb 2008, 12:03 pm Rispondi|Quota
  • #18Bomber81

    Il problema vero è la poca intuitivià di Linux. E’ un OS fantastico, espandibile, ti da il pieno controllo della macchina ma….sono poche le persone che hanno bisogno di questo. La maggior parte degli utenti ha bisogno di facilità d’utilizzo, di intuitività. Un utente medio non perderebbe mai tempo a cercare di attivare l’accelerazione 3D della sua scheda grafica modificando xorg e compagnia bella. La realtà, imho, è che Linux è un fantastico sistema operativo ma è lontanissimo da ciò che gli utenti medi hanno bisogno.

    22 Feb 2008, 12:09 pm Rispondi|Quota
  • #19Walimay

    Tutto e’ nato quando Zio Bill, secondo me in modo motlo lungimirante, ha lasciato che si scopiazzassero S.O. e office liberamente per anni. Alla fine sono diventati uno standard di fatto tanto che oggi nessuno ti dice mandami un documento di testo, o un foglio di calolo, senti solo dire mandami un file di Word o di excel. Per la massa (90% degli utenti) non esiste altro. Certo poi non aiuta il fatto che il sw distribuito sia al 90% per Windows. Provate a regalare un pc ad un amico (utente medio) con su linux. dopo una settimana va in edicola, compra la prima rivista generica, arriva a casa e… vi telefona perche’ non puo’ installare niente sul pc.
    Io conosco Win, Linuxe un po’ anche MAC OS.
    Concordo che MAC OS e’ utilizzabile benissimo anche da un primate con pollice opponibile, windows lo usano tutti e chiunque ti puo’ aiutare, e Linux fa tutto (e solo!) quel che vuoi ma devi saperlo maneggiare.

    Come dicevano gli antichi: “in medio stat virtus”
    Scusate il post lungo.
    Max

    22 Feb 2008, 12:10 pm Rispondi|Quota
  • #20prostata

    E’ vero quello che dice Sopdue, comunque anche Vlad non ha tutti i torti. Basti pernsare che quasi tutti preferiscono usare Office, magari anche piratato, piuttosto che le validissime alternative gratuite!

    22 Feb 2008, 12:47 pm Rispondi|Quota
  • #21_DjN_

    Come dice sempre mia mamma, prima di dire che fa schifo assaggialo 😀 provare sempre tutto, male che va si puo sempre lasciare il piatto dovè

    22 Feb 2008, 1:27 pm Rispondi|Quota
  • #22Fabrizio

    non ha molto senso usare linux o windows, finchè c’è mac os x. lo sapete perchè? perchè il cielo è azzurro, l’acqua è bagnata, windows SI PIANTA e linux è MACCHINOSO. MACCHINOSO! mettetevelo in testa, linux è
    M-A-C-C-H-I-N-O-S-O!
    cosa ci vuole a capirlo? niente. basta provarli tutti e 3.

    Win = defrag, virus, LENTO, PIANTA.
    Os X = OK.
    Linux = NON CE LA MENATE MAS.

    22 Feb 2008, 1:40 pm Rispondi|Quota
  • #23Sopdu

    Dopo aver letto il commento di Francesco, devo dire che ho cambiato parere.
    MacOS X è un sistema BSD (il cugino di Linux per intenderci) con una bella interfaccia grafica, venduto ad un prezzo sproporzionato (rispetto alla versione gratuita, non certo rispetto a Windows Vista), ma viene elogiato dagli utonti come se fosse la gallina dalle uova d’oro. Quindi Vlad Dolezal ha ragione!

    22 Feb 2008, 1:59 pm Rispondi|Quota
  • #24EnricoG

    Fabrizio, oltre a riempirti la bocca di luoghi comuni che altro sai fare?
    Prova a leggerti l’esperienza di Thomas Hawk (su google appare come primo risultato) che da fotografo professionaista e utente Mac e’ passato a Vista perche’ mentre iTunes si piantava nell’importazione della sua collezione di oltre 100.000 foto, il Windows Media Player invece ce la fa… adesso chi e’ quello che si pianta?

    Vi entra nella testolina che non esiste LA SOLUZIONE ideale, ma esistono soluzioni diverse per problemi diversi? E dove una cosa funziona bene per un problema non funziona altrettanto bene per un altro?

    Le guerre di religione sugli OS hanno sinceramente fracassato gli zebedei…
    Poi di solito sono condotte da emeriti ignoranti in materia…

    22 Feb 2008, 2:00 pm Rispondi|Quota
  • #25Salvatore

    Io ho usato linux in varie distribuzioni nei vari anni. Ho usato red hat, fedora, sabayon, ubuntu (che è incompatibile con il mio portatile e non sono mai riuscito ad installarla) e qualche altra che non ricordo. I miei genitori che sono totalmente a digiuno di informatica non trovavano alcuna differenza nell’ usare uno o l’ altro sistema operativo, tanto al massimo navigavano o stampavano qualcosa e fin quando non cambiavo la posizione delle icone sul desktop tutto era a posto. Io ho necessità di usare windows perchè la mia università richiede programmi che funzionano solamente sotto windows (Eviews ad esempio). Ciò non toglie che configurare correttamente tutti i settaggi per tutte le periferiche mi ha tolto un pò di tempo a navigare tra i forum e non sempre sono riuscito a risolvere il problema.
    PS: se qualcuno è riuscito ad installare ubuntu su un HP dv9049ea mi faccia sapere, grazie.

    22 Feb 2008, 2:00 pm Rispondi|Quota
  • #26Fabrizio

    ma thomas hawk ha dei problemi seri, che potrà risolvere solo con una buona seduta dall’elettrauto. l’altro giorno un mio amico ha provato a caricare su iMovie la collezione dei film di totò al RALENTI e gli si è piantato anche a lui…
    non la menate coi problemi diversi e palle varie… Os X è OTTIMA PAPPA PRONTA, poi se qualche fissato vuole smenarla con questo linux lo faccia pure, ma UNA volta, poi basta però.

    22 Feb 2008, 2:13 pm Rispondi|Quota
  • #27EnricoG

    Fabri’… a che ora termina la pausa pranzo all’asilo nido? 😀

    22 Feb 2008, 2:21 pm Rispondi|Quota
  • #28cariplino72

    Segnalo agli amici Linuxiani che l’informatica non è per tutti un hobby e se per alcuni passare qualche notte a smaettare per settare o personalizzare qualche parametro del proprio SO può essere gratificante per altri che usano il pc per lavoro o come semplici utenti la semplicità e la compatibilità (hardware) diventano fondamentali!
    Avere 200 distribuzioni che si differenziano spesso solo per il nome e lo sfondo del desktop non aiuta.
    La comunità linux è estremamente divisa! ed invece di lavorare per un prodotto unico, con standard condivisi per l’installazione dei programmi e delle periferiche ma soptrattutto che abbia l’utente finale al centro dell’attenzione, si autoesalta creando distribuzioni personalizzate (spesso identiche) con funzioni pressoche inutili all’utenza media (cosa me ne faccio in casa di un server ftp o http? magari preferirei sincronizzare il palmare, far giocare mio figlio con i suoi videogiochi, utilizzare il sintonizzatore TV che mi hanno regalto, ecc.)
    Windows XP con tutti i suoi difetti ma ha consentito a milioni di utenti nerd o geek di giocale , lavorare, o passare il tempo come preferivano linux è moltro più selettivo…

    22 Feb 2008, 2:27 pm Rispondi|Quota
  • #29Fabrizio

    appena finisce l’ora d’aria all’ISTITUTO, ovviamente 🙂
    no, è che mi sono sempre chiesto quando la domenica mattina mi suoneranno alla porta i Testimoni di Linux.

    22 Feb 2008, 2:28 pm Rispondi|Quota
  • #30Rosario

    Ho sempre usato Windows, ma visti i numerosi commenti positivi vorrei tanto usare Linux, in particolare Ubuntu, ci ho provato una volta, ma non mi installava il modem ed ho lasciato perdere, troppo difficile!!! Riguardo a MacOs X, non basta avere il sistema operativo ma ti devi comprare l’hardware adatto, cioè in pratica un computer Apple … e poi c’è chi critica Bill Gates, ma Steve Jobs non mi sembra da meno, se vuoi provare il suo sistema operativo ti obbliga anche a comprarti un nuovo computer, che costa molto di più rispetto agli altri

    22 Feb 2008, 2:44 pm Rispondi|Quota
  • #31Alberto

    non sono d’accordo, o d’accordo ma solo in parte, la gente non compra Windows perchè costa di più degli altri sistemi operativi! una delle ragione che già voi avete spiegato è che windows è già installato nel pc, senza qyindi la possbilità di scegliere il proprio SO che si preferisce, ma se provassimo a fare la stessa cosa con linux, non avremme gli stessi risultati, nonostante tutto avremme ancora meglio la Microsoft, ma non ci vuole un genio a capirlo, Mac l’ho visto, e sempre davvero comodissimo in tutto, compatibilità, lavoro e navigazione (credo sia il migliore), WINDOWS è assolutamente il migliore per la semplicità e praticabilità! appunto per questo molta gente utilizza codesto SO, ovviamente si pianta però XD, Linux ho avuto il piacere di provarlo una settimana,bè dire che è macchinoso è dir poco, ok nessun virus, velocità e affidabilità, ma praticabilità e semplicità 000000, compilare i programmi?!?!? ma dai in mano a un principiante linux, secondo te imparerebbe? mai! se poi c’è da utilizzare il terminale, non intendo dire che sono un intelligente di pc e che so fare tutto, ma comunque ne sono abbastanza pratico, solo per installare un Flash Player in linux mi ci sono volute 2 ore (N.B. con le istruzioni in italia) figuriamoci…. LINUX sarà il migliore solo quando sarà più semplice e meno impegnativo. Ciao

    22 Feb 2008, 3:06 pm Rispondi|Quota
  • #32Francesco d’Elia

    @EnricoG

    non me ne frega nulla di come funziona un sistema come non me frega nulla di come funzionano il televisore o la lavatri, devono funzionare bene per tutti i basta..

    Come funziona la mia tazza del cesso lo sa l’idraulico, l’importante è che non si otturi e che non mi richieda il riavvio dopo ogni bisogno..

    Linux ha solo bisogno di un buon marketing.. Mac OSX se lo fa da solo..

    22 Feb 2008, 3:08 pm Rispondi|Quota
  • #33Fabrizio

    e aggiungo anche: non avremme oggi quello che puoi avremme domani.

    22 Feb 2008, 3:55 pm Rispondi|Quota
  • #34spears4life

    propio x qst nn installo linux!!!!di programmi ce ne sn pokissimi e tutti i + famosi (photoshop, microsoft office, qick time) sn spesso inutilizzabili in linux….qst è la sua grave pecca!!!

    22 Feb 2008, 3:56 pm Rispondi|Quota
  • #35Sopdu

    @spears4life: Wine, il cerottino per la tua grave pecca.

    22 Feb 2008, 4:11 pm Rispondi|Quota
  • #36moticanus

    interessante discussione!

    I sostenitori di linux dovrebbero però essere più obbiettivi e capire che non per tutti il so è un fine, ma molto spesso è un mezzo per raggiungere, attraverso gli applicativi, dei fini. La maggior parte degli utenti è e vuole rimanere utonto. Ai più interessa usare, ad es., l’office per lavori di ufficio, ma non può impazzire dietro driver e configurazioni per stampare quello che ha scritto.

    Prendiamo firefox. E’ il linux dei browser. Firefox si è rivolto non a coloro i quali smanettano col pc e basta. Ha abbracciato anche chi voleva soltanto navigare. Difatti il successo è stato immediato e notevole.

    Ora che linux offra un alto grado di configurabilità non me ne frega niente se poi impazzisco solo per trovare la distro più adatta a me. Diverso sarebbe invece avere una versione user frendly…adatta proprio a tutti…e che faccia dell’immediatezza il suo cavallo di battaglia. Incitare a scegliere linux solo perchè gratuito non penso valga a qualcosa!

    22 Feb 2008, 4:55 pm Rispondi|Quota
  • #37Sopdu

    @moticanus: “Ai più interessa usare, ad es., l’office per lavori di ufficio, ma non può impazzire dietro driver e configurazioni per stampare quello che ha scritto.”

    Si vede che non sei ancora passato a Vista! 😀 😀 😀 😀 😀

    22 Feb 2008, 6:53 pm Rispondi|Quota
  • #38manuel

    secondo me questo non è vero… linux non ha successo non perchè è gratis,ma perchè se un qualsiasi utente prova linux anche avendo magari il pregiudizio citato nell’articolo ,lo trova complesso,troppo complesso… ok appena installi una distribuzione si installano contemporaneamente anche molti programmi ma se un utente base vuole mettere su un programma che scarica da internet … beh se ha pazienza cerca un topic in qualche forum dove lo spiegano o si legge il readme (se lo ha notato) e poi dopo avere sudato 20 camice per installarlo si disinstalla la sua bella versione di linux e si mette windows xkè sa ke con un next>I agree>next>finish puo installare qualsiasi cosa vuole senza far fatica.
    Esistono anche programmi x linux ke si installano così (vedi firefox) ma io sto parlando di una relazione 1 /1000
    sisi lo so adesso qualche sostenitore di linux sparerà una frase da sborone del tipo “ma che dici … solo un idiota potrebbe far fatica a installare un programma su linux o meglio, un pigro…” beh “la maggior parte degli utenti non ha volglia di imparare cose troppo complesse” <–questo è il vero motivo dell’insuccesso di linux

    22 Feb 2008, 7:22 pm Rispondi|Quota
  • #39Massimo Marolda

    gratuitamente va bene 🙂

    ma…

    troppa facilità non direi 🙂
    installazione ok, pare che vada tutto.

    e il modem wireless?
    eh, eh

    DRIVERS 🙂

    ragazzi, tutti linux, alcuni smanettoni, altri tutti bravi programmatori?
    bene mettetevi all’ opera, poche parole, più fatti.

    perchè 10 persone hanno tirato su un sistema windows 🙂

    “USER” e “FRIENDLY”. Vanno parecchio bene insieme e sono la formula vincente.

    e “user” sottintende “general-” (o anche “everyday-“, o “casual-“) prima di esso

    e poi 🙂
    non ho tempo di “.rpm” e cose varie.

    “.exe” -> lo installo qua, e lui mi da un originale e un collegamento, punto e basta.

    iniziate a lavorare su questo 😉 per esempio

    ovviamente queste parole non vogliono essere una critica, ma spero possano guidarvi, perchè ad assalire windows, vi siete un pò persi 🙂

    non ho assolutamente niente contro contro l’ open source o in generale il mondo linux, anzi ho anche contribuito monetariamente 😀 tempi fa

    quindi 🙂 rinboccatevi le maniche ragazzi 🙂
    salutoni

    22 Feb 2008, 7:26 pm Rispondi|Quota
  • #40andrebd23

    porta le persone a pensare che il prodotto non abbia un grande e reale valore.
    è vero per ho in realtà è tt il contrario comunque è vero quello che hai detto riquardante la copia pirata di windzoz ad esempio a un mio amico aveva vista è nn sapeva se passare linux ho a winzoz xp ho gli ho consigliato linux ma dopo un mio amico gli ha passato la copia pirata e all’ ora la istallato
    In effeti il cervello umano è molto complesso ^^

    ps:immagine del post e fantastica

    22 Feb 2008, 9:12 pm Rispondi|Quota
  • #41psychomantum

    ma che è il forum di PI?:|
    quanti luoghi comuni, non vado oltre.. linux non è concepito per stare su tutti i pc della terra, ma per dare un’alternativa, se non lo vi piace vi fate i fatti vostri, scusa eh, tutti a predicare, non funziona qua non funziona la, il 95% che lavora sul pinguino lo fa per hobbie, e guardate il risultato, nessuno viene pagato o assunto, e guardate, predicate pure? voi che fate oltre a fa qua qua qua bla bla bla? avete mai toccato una riga di codice? avete mai fatto un bug fix? avete mai visitato bugzilla? avete mai partecipato ad una mailinglist? tutti froci col culo degli altri qua, io ci lavoro su le piattaforme *nix like, e leggere certi commenti sulla diffusione di linux sono disarmanti, qualunquisti e irrilevanti. Vogliatemi bene ma sono stufo di leggere sti flame.. se amate il pinguino lo aiutate, altirmenti fatti vostri, se siete i winari sfigati con cui ho a che fare del giorno e mi danno la pappa a casa ben venga, più soldi per me che ci lavoro con l’ignoranza altrui -__-

    23 Feb 2008, 2:28 am Rispondi|Quota
  • #42Fabrizio

    sì, infatti non se lo inculca nessuno, questo linux, cosa l’è, a cosa mi serve, che mi dà di nuovo, il pirulicchio che nell’altro s.o. non c’è, ma cosa mi rappresenta, è tutto chiacchiere e distintivo. anche io ho l’hobby di inchiodare ciabatte alla parete ma mica per questo vado in giro a vantarmene, ok? non capisco questi linuxari convinti, mi paiono delle scolarette eccitate. il pinguino si potrà anche amare, ma resta pur sempre un umido volatile dalle ali concrese. fatevene una ragione, appartenete a due mondi differenti, e poi cosa dirà la gente, i vostri genitori? cosa dirà il prete? dio mio, dio mio, sodoma e gomorra!

    23 Feb 2008, 3:17 am Rispondi|Quota
  • #43Alessandro Baffa

    @psycho: ovviamente si cerca di parlare civilmente qualunque sia il punto di vista. Hai ragione solo per una cosa: che sviluppare un discorso così nei commenti di un sito così tanto visitato è un po inutile, perchè hai ragione a dire che c’è troppo qualunquismo.

    23 Feb 2008, 9:15 am Rispondi|Quota
  • #44FrancescO

    Per quanto riguarda il sistema operativo: a ciascuno il suo.
    Certo se si cominciasse a entrare in una grossa catena di distribuzione, prendere un pc e il commesso ti dice: vuole win o linux? e tu: che differenze? e commesso inizia: win qua, linux là, bla bla bla. E tu lo interrompi: si ma c’è differenza di $? E il commesso: si con linux sono 200€ di meno… magari qualcuno ci pensa su.
    Che win è più comodo certo, ma che ciò sia un vantaggio è relativo. Che ci siano + software o migliori anche, dipende dal settore. Molti software che uso io non so neanche se ci sono in win e non mi interessa perché sono certo che su linux ci sono tutti. Esiste una distribuzione che di default monta già tutti (sono decine) i software che uso o potrebbero servirmi (e non parlo di firefox, ma di fasta, pymol…), senza neanche che mi sbatto a cercarli e installarli, e può funzionare anche da live!
    Tanto le solite battaglie sono inutili. Meglio se linux rimane l’eterno terzo, così posso continuare a tirarmela di essere tra gli eletti ad usarlo e stare tranquillo da virus.

    23 Feb 2008, 12:05 pm Rispondi|Quota
  • #45STRIKE THE HEAD

    linux è davvero una figata… ha tutto.. davvero tutto quello che ti serve.. ma ci sono delle pecche non da poco..

    – la compatibilita’ con alcuni hardware.. ad esempio i modem adsl però se vuoi fare le cose bene ti prendi un router e vai sereno..
    per navigare e’ ottimo per carita’ ma passiamo alla seconda pecca ben piu’ importante..:
    – la gestione dei contenuti multimediali.. esempio..recentemente ho installato ubuntu una versione supereasy che gira anche su pc nn tanto potenti e con poca ram.. ci sono dei lettori inclusi.. che non leggono gli mp3 e che richiedono alcuni plugin di difficile reperibilita’.. possibile che bisogna diventare scemi anche solo per sentirsi un pò di musica?
    – cambiare la risoluzione dello schermo.. diventa un operazione complessa e assurda delle volte…
    – l’utilizzo del terminale è assolutamente fuori portata di un utente medio.. bisognerebbe automatizzare l’installazione .. e semplificare alcuni comandi o quantomeno fornire guide efficaci e meno complesse…

    l’utente medio viene immediatamente affascinato dalla grafica dalla velocita’ stabilita’ ecc.. e alla stessa velocita’ viene scoraggiato…dalla macchinosita’ di alcuni processi…

    si parla di utente medio vissuto con windows.. è come stravolgere le proprie abitudini alimentari o come dover mangiare con le bacchette cinesi ti ci puoi abituare ma se hai sempre usato coltello e forchetta torni a forchetta e coltello….

    cmq penso che prima o poi uscira’ qualcosa di piu’ commerciabile… anche se in realta’ nn credo sia necessario… ognuno è libero di scegliere e il partizionamento per poter avere piu’ realta’ sul proprio sistema e’ sempre piu’ diffusa… nn tutti i sistemi devono essere studiati per l’utente medio…

    intanto hannomesso in commercio quello che io chiamo un “palmare ingombrante” ovvero un portatile con preinstalalto linux con caratteristiche hardware da ridere a un prezzo modesto…

    a voi le riflessioni…

    se scelgono windows pirata rispetto al linux gratuito è solo per una questione di semplicita’…

    23 Feb 2008, 4:03 pm Rispondi|Quota
  • #46linuxiano

    penso che linux sia uno dei sistemi piu’ sviluppati al mondo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    23 Feb 2008, 5:13 pm Rispondi|Quota
  • #47Fabrizio

    sì, infatti tutti lo vogliono!
    ora lo monto anche sul mio microonde, non vedo l’ora di cuocermi l’hamburger tramite linea di comando, anzichè con quella scomoda manopolina numerata.

    23 Feb 2008, 6:55 pm Rispondi|Quota
  • #48Andate a lavorare!!!!

    A tutti quegli STRONZI che se la tirano dicendo che Linux è superiore e gli UTONTI win non capiscono un cazzo, non tutti vivono la propria esistenza per “toccare una riga di codice” o “fixare un bug” capito coglioni? c’ è della gente che col computer ci lavora e non può perdere 4 ore d’ufficio se la sua fottutissima distro linux dà problemi anche per la risoluzione del monitor!! E poi proprio voi che vi vantate di aver assimilato lo spirito open source, non capite che la libertà sta nel fatto di poter rendere utilizzabile un SO operativo a tutti e per qualsiasi esigenza e Linux attualmente è ancora lontano da questo concetto e non mi venite a dire che ci sono già tutti i software preinstallati nelle distro più user-friendly (ubuntu – mandriva), perché proprio voi dovreste sapere che giornalmente nascono nuove esigenze anche per i fruitori medio – bassi di computer che prima o poi dovranno cimentarsi con il famigerato terminale del pinguino e dovranno inesorabilmente perderci delle giornate, GIORNATE DI LAVORO PERSO CAPITE!! Ecco dove sta la debolezza di Linux che non è assolutamente open source solo perché è gratis, ma è anzi il più chiuso di tutti perché lontano dal 90% degli utenti.

    25 Feb 2008, 10:29 am Rispondi|Quota
  • #49Gio

    @Andate a lavorare!!!!: secondo me dovresti cambiare lavoro: sei veramente ad un passo da scoppiare! Poi quando troverai un lavoro più rilassante installa Linux, così la pianti di scrivere stronzate!

    25 Feb 2008, 2:54 pm Rispondi|Quota
  • #50Gabriel

    Linux non piace perché i software sono pochi e spesso non reggono il confronto con quelli per Windows (freeware e non) e poi linux è difficile da usare (io uso ubuntu ma mi trovo meglio con il vista)

    3 Mar 2008, 7:20 pm Rispondi|Quota
  • #51divilinux

    Windows e’ come un mobile dell’ikea..questo studente di psicologia dovrebbe saperlo.
    Proprio come le assi di legno della multinazionale giallo-blu, windows e’ praticamente gia’ operativo..e da’ al suo acquirente quella sensazione di gratificazione che lo porta a pensare “wow..l’ho fatto io”, quando invece non e’ assolutamente vero.
    Creare un bel lavoro con Photoshop (crackato) con qualche colpo di mouse a caso .. e’ la continuazione di questa specie di “oppiaceo” che colpisce diritto alle terminazioni nervose del cervello.

    Oggi sono tutti esperti di computer perche’ nessuno ci capisce nulla..
    😉

    18 Apr 2008, 8:35 am Rispondi|Quota
  • #52Anders

    Se vogliamo che gli utenti facciano una scelta “reale” sui s.o. occorre che tutti partano dallo stesso punto; non si può comprare un pc con un s.o. già installato, occorre arrivare alla situazione in cui (come diceva qualcuno giustamente) poter comprare un pc “vuoto” e poi scegliere cosa installare.
    Altro punto: è chiaro che se linux vuole aprirsi ad un più largo mercato deve per forza di cose cambiare. Mi spiace dirlo per tutti gli utenti linux-oriented ma deve finire per assomigliare un po in più a windows. Deve essere possibile per un neofita mettersi davanti al pc e lavorare dopo 10 minuti, cosa che con linux, in linea di massima, non è possibile.
    Se ci fate caso è quello che già sta avvenendo con le nuove release di ubuntu, mandriva, fedora, ecc. stanno assomigliando sempre più ad un windows un po modificato, con buona pace dei puristi di linux.

    23 Mag 2008, 12:41 pm Rispondi|Quota
  • #53Divilinux

    @Anders
    non credo che qualcuno possa rimanere dispiaciuto del fatto che ubuntu mandriva etc.. stiano diventando come windows…sono poi affari di chi usera’ quelle distribuzioni.

    Chi vuole usare linux (cosi’ come lo conosciamo) non utilizza di certo ubuntu. Per fortuna , in questo campo, la scelta e’ ancora possibile. Ai windowsiani Mandriva, ai linuxari slackware o gentoo.
    😉

    23 Mag 2008, 2:56 pm Rispondi|Quota
  • #54Ale

    Ragazzi che discorso inutile.
    Dipende da cosa dovete fare. Linux si usa per alcune cose, Windows per altre, Mac per altre. Non c’è un sistema operativo migliore di un alto.
    Dipende tutto da cosa volete fare.

    23 Mag 2008, 3:35 pm Rispondi|Quota
  • #55Divilinux

    @Ale
    giusto..a me basta solo linux

    23 Mag 2008, 5:09 pm Rispondi|Quota
  • #56Antonio

    Sono convinto che la gente ne sappia veramente poco su Linux.
    Ci sono almeno 27 validi motivi per passare a Linux. Purtroppo, spesso, la gente non è informata.
    Ecco una bella guida che ne spiega con semplicità ed immediatezza i motivi (grafica ben curata):

    http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/index.html

    Sarebbe utilile che tutti dessimo una mano a diffondere cose del genere.
    Buon divertimento.
    Saluti

    23 Mag 2008, 9:34 pm Rispondi|Quota
  • #57Antonio

    Sicuramente per la poca conoscenza che la gente ha.
    Ci sono almeno 27 validi motivi per passare a Linux. Purtroppo, spesso, la gente non è informata.
    Ecco una bella guida che ne spiega con semplicità ed immediatezza i motivi (grafica ben curata):

    http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/index.html

    Sarebbe utilile che tutti dessimo una mano a diffondere cose del genere.
    Buon divertimento.
    Saluti

    23 Mag 2008, 9:37 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Perché Linux non ha avuto - fino ad ora - la stessa fortuna di Windows? Perché è gratuito
  2. Perché Linux non sfonda nel mercato desktop? « Ubuntu, internet & co.