Geekissimo

La musica? Facciamola suonare ai musicisti, più che ai computer

 
Daniele Semeraro ([email protected])
11 Luglio 2008
5 commenti
Piano

Il titolo del post sembrerebbe provocatorio, ma invece è serissimo. Sappiamo che i computer sono in grado ormai di eseguire ogni tipo di musica ma… il nostro cervello si accorge che la musica la sta suonando un computer, al posto di una persona in carne ed ossa. È quanto emerge da uno studio dell’università del Sussex, in Inghilterra. I neuroscienziati, in particolare, hanno analizzato le risposte delle onde cerebrali di fronte all’ascolto di un pezzo al pianoforte, suonato prima da un musicista, poi da un computer.

I risultati sono abbastanza sorprendenti: ci si emoziona molto di più ascoltando gli accordi del “vero” pianista, anche se poi all’orecchio non allenato musicalmente le due esecuzioni sembrano apparentemente identiche. Tra l’altro, il test è stato effettuato proprio su ascoltatori non professionisti, cioè gente comune, ovviamente non al corrente di chi stava suonando in quel momento. Analizzando le onde provenienti dagli elettroencefalogrammi emerge che l’attività cerebrale è di gran lunga più attiva nei momenti in cui la musica cambia tonalità o arrivano delle note inaspettate da parte del cervello… ma solo se a suonare è un pianista.


“È stato molto interessante per noi – ha spiegato il capo-progetto – scoprire come le reazioni agli accordi inaspettati fossero estremamente più forti quando si ascolta un vero pianista, e questo dimostra anche che a parità di esecuzione, le note suonate da un essere umano incidono molto sulle emozioni delle persone. La nostra ricerca – continu – dimostra che i musicisti con i loro strumenti trasmettono emozioni a livello psicologico e cerebrale, e questo accade sia per gli ascoltatori allenati che per quelli che non hanno mai ascoltato dall’inizio alla fine un pezzo di musica classica”.

Chissà che, da ora in poi, coloro che si occupano degli arrangiamenti di musica leggera non ricomincino a far suonare gli strumenti ai musicisti, piuttosto che utilizzare – cosa che si fa ora soprattutto per risparmiare soldi – strumenti sintetizzati dal computer. Avete mai avuto una reazione simile all’ascolto della musica?

Si ringrazia l’utente WisDoc di Flickr per l’immagine
Via | Techdirt
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Audiotool, comporre musica elettronica direttamente online

Audiotool, comporre musica elettronica direttamente online

Il sabato si sa, è il giorno più atteso dell’intera settimana, quello che tutti noi, geek o meno, aspettiamo con tanta ansia per divertirci, svagarci e chi più ne ha […]

Get-Tuned: un grande aiuto per accordare strumenti a corde!

Get-Tuned: un grande aiuto per accordare strumenti a corde!

Quest’oggi andiamo sul personale: parliamo di strumenti a corde e soprattutto della loro antipatica ma decisamente necessaria accordatura. Che grande e noioso problema che è! Si, perché chi come me […]

MiniTube: portiamo un pizzico di YouTube in Winamp

MiniTube: portiamo un pizzico di YouTube in Winamp

Lavorare molte ore al computer senza avere la possibilità di ascoltare della buona musica in sottofondo, è un po’ come entrare in una vasta libreria ed essere costretti a consultare […]

Oltre 40 siti dove trovare musica gratis

Oltre 40 siti dove trovare musica gratis

Cosa sarebbero le nostre lunghe giornate passate davanti al PC senza un po’ di buona musica di sottofondo? Probabilmente solo delle lunghe giornate passate davanti al PC, con molto più […]

PhoneZoo, creare e condividere suonerie per cellulari grazie al web 2.0

PhoneZoo, creare e condividere suonerie per cellulari grazie al web 2.0

E’ ormai un dato di fatto che in Italia ci sono (in proporzione) più telefonini cellulari che in tutti gli altri paesi del mondo. Questa realtà pone di fronte ad […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1MP3

    Il pianoforte emoziona, non c'è dubbio.

    Back to life di allevi è una cosa indescrivibile

    Ma anche gli altri strumenti emozionano, da persona a persona.

    La chitarra sopratutto !

    11 Lug 2008, 2:29 pm Rispondi|Quota
  • #2Alessandro

    Federico sei il mio idolo

    11 Lug 2008, 3:03 pm Rispondi|Quota
  • #3Federico

    Ogni volta che ascolto Malmsteen vengo…

    Chi non lo conosce o è un ignorante o un housettino-techno-electro-trance

    11 Lug 2008, 4:16 pm Rispondi|Quota
  • #4Alberto

    io amo Le onde di Einaudi…

    11 Lug 2008, 8:37 pm Rispondi|Quota
  • #5Sigfrid Bonvecchio

    Si dice che la musica elettronica suonata col pc, sia diversa da quella suonata con le macchine analogiche, infatti ogni “suono” ripetuto da una macchina analogica e leggermente differente dal precedente, questa variazione viene percepità meglio dall’ orecchio, col risultato finale di avere un ascolto più coinvolgente.
    Chissa se in questo esperimento ne han tenuto conto… Misteri e fascino della musica 😀

    14 Lug 2008, 6:41 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. La musica? Facciamola suonare ai musicisti, più che ai computer