Geekissimo

Discussione: le avventure di siti internet, forum, blog a contatto con opinioni e commenti

 
Ferdinando Toscano
19 ottobre 2008
8 commenti

Altro argomento di discussione, chiaramente informatico. Nelle settimane scorse vi abbiamo parlato di privacy e di nascita dei blog, quindi, in pratica, abbiamo parlato, seppur indirettamente, della persona seduta davanti ad un monitor e di quello che fa spesso quando utilizza il computer. Oggi è giusto quindi fondere questi due argomenti per trattare un tema particolare: il rapporto tra gli utenti e gli spazi di internet. E per transitività il rapporto tra utenti ed utenti e tra utenti e webmaster o gestori o blogger.

Il tema affrontato oggi, si suppone, è quindi molto sentito da tutti i fruitori della rete. Il web è pieno di siti, di forum, di blog, di nick, d’accordo. Ma dietro ognuna di queste parole, diverse per definizione, si nascondono persone. Persone che si prodigano, che lavorano o spendono il loro tempo libero a contatto con internet.

L’umano è tale per tanti motivi: tralasciando quelli scientifici e parte di quelli filosofici, l’umano è tale per la sua.. umanità. Eh si, che fantasia. Umano – Umanità. Ma se le due parole sono quasi simili un motivo ci dev’essere. Una delle tantissime motivazioni è questa: una persona ha pregi e difetti e li manifesta ovunque. Figuriamoci se non in Internet.

Ma passiamo al dunque: la questione è grossomodo quella legata alla convivenza di persone in uno spazio pubblico come internet. Come è normale che sia, ognuno ha dei propri modi di fare, di agire ed ha anche delle proprie simpatie e antipatie. Giusto. Però che succede se le discordanze tra utenti rischiano di sfociare in più accentuati contrasti?


Internet è una grande “culla” di persone e, come in tutti i posti assai affollati non è difficile trovarsi di fronte a battibecchi, scambi di opinioni probabilmente un po’ troppo accesi, insomma, in situazioni poco piacevoli. Ma come fare per evitare tutto ciò? Come tener buoni gli utenti quando si sa che non esistono veri e propri punti fissi che mantengono l’ordine nel web?

Per rispondere dobbiamo semplicemente considerare due punti. Primo: bisogna sempre sapersi comportare, essere aperti al dialogo ed allo scambo di opinioni e alle critiche costruttive, eliminare ogni forma di pregiudizio e di odio, bisogna saper capire quando è il momento di smetterla e qual è il punto ultimo oltre il quale non andare per evitare screzi. Insomma, self control!

Secondo punto, importantissimo: bisogna cercare, se si è parte dello staff di un sito, forum o blog, di moderare quanto più possibile messaggi poco corretti. Ciò non significa che bisogna censurare le persone o modificare i loro pensieri e le loro espressioni, questo è antidemocratico e non gioverebbe per nulla, ma si deve instaurare la figura ferma di un controllore, di un calma-animi pronto ad agire all’occorrenza. Utili per questo fine, Regolamenti e Netiquette, punti principali soprattutto per i webforum.

Tutto ciò considerando che “errare humanum est” e che a volte “chi predica bene, razzola male”. Ma come scritto sopra tutti siamo umani, anche se chiaramente è d’obbligo impegnarsi il più possibile per una pacifica convivenza, come in tutte le cose.

Saprete bene che l’articolo di discussione della domenica vuole solo accennare, magari sensibilizzare, o comunque, dicevo, introdurre l’utente verso un piccolo momento di riflessione e perchè no, di report, di scrittura delle proprie opinioni. Non a caso, quindi, rinnovo il mio invito a commentare qualora si volesse intraprendere una discussione seria o comunque utile.

Flick Photocredits by minifig under CC 2.0

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
ViewLikeUs: come visualizzare i siti web con varie risoluzioni!

ViewLikeUs: come visualizzare i siti web con varie risoluzioni!

Navigando in rete, con il mio pc fisso, con risoluzione 1680 per 1050 spesso, quando scrivo un articolo, mi è difficile fare delle screenshot che ben siano proporzionate per rendere […]

Zinepal: come trasformare siti web in file in PDF!

Zinepal: come trasformare siti web in file in PDF!

Per quanto i portatili, specie dopo l’uscita dei netbook, possano essere diventati la tipologia di computer ultimamente più venduta, e per quanto, tra chiavette ed abbonamenti vari, internet sia diventato […]

De Internet Libertate

De Internet Libertate

Egregi lettori, oggi è 31 dicembre. Quelli che avete letto e che leggerete oggi sono gli ultimi articoli dell’anno 2008. Credo che sia, perciò, giusto celebrare degnamente l’occasione sottoponendo ai […]

Embeddare le foto di Flickr per nome o per tag: Flickrin!

Embeddare le foto di Flickr per nome o per tag: Flickrin!

Ai più, magari inesperti, sembrava sulla via del tramonto e invece così non è stato. La fotografia, l’arte della fotografia, non è diventata obsoleta, ma anzi, si sviluppa sempre più, […]

Le 8 regole per disegnare un logo perfetto

Le 8 regole per disegnare un logo perfetto

Come già ribadito in diverse occasioni, uno dei principali mezzi per far colpo sui lettori di un sito/blog è quello di adottare una grafica semplice ma allo stesso tempo bella […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1yuri

    un punto che a mio parere è importantissimo sono i contatti in un sito fanno sì che si veda il lato umano del webmaster/blogger/amministratore ed è anche una “sicurezza” riguardo l’onestà di quella persona riguardo la veridicità quello che scrive ed anche come si comporta.

    Un banale esempio sono quei “blog” copioni che non mettono uno straccio contatto e magari nelle faq scrivono che devono linkare il contenuto…

    p.s.
    metti più grassetto di me Ferdinando, sono il primo che te lo dice? 😛

    19 Ott 2008, 7:04 pm Rispondi|Quota
  • #2Ferdinando Toscano

    Si, yuri. Quanto da te scritto è importantissimo. Mi rendo conto però che però non tutti la pensano in questo modo per questioni di privacy, di riservatezza. Innegabile però la cosa..

    Comunque in generale credo che almeno un “about” o un “contatti”, e mi riferisco in particolar modo ai blog, ci debba essere. Ciò diventa difficile quando il sito è multipiattaforma, ma è comunque importante scrivere che so, qualcosa di generico, di globale, qualora il personale non si possa inserire.

    P.S. Sei il primo che me lo dice.. Ma credo uno dei tanti che lo pensa.. 😀
    Al momento della scrittura di questo articolo ho sicuramente calcato la mano.. Ma se l’ho fatto è perchè ritenevo quanto messo in grassetto importante. 😉

    19 Ott 2008, 8:13 pm Rispondi|Quota
  • #3Silvio

    Questo articolo di Ferdinando Toscano è encomiabile, perchè sia pure surrettiziamente, egli fa autocritica (non lo ammetterà mai suppongo); non occorre riproporre quì in dettaglio i vari antipatici episodi che lo hanno visto protagonista, anche perchè l’ultimo è recentissimo.
    Personalmente mi ero imposto una sorta di ultimatum, del tipo “la prossima volta che F.T. si rende antipatico, smetterò di leggere i suoi scritti”, limitandomi ad essi, perchè Geekissimo lo leggo molto volentieri e non lo voglio abbandonare.
    Il “Nostro” evidenzia per primo che “errare humanum est” e che capita di “predicare bene e razzolare male” (notare che viene usato il Latino, da parte di una persona che una volta, piccato, ha risposto che Geekissimo non è il blog dell’ Accademia della crusca); più prosaicamente, aggiungo che spesso “chi nasce tondo non muore quadrato”.
    Saper scrivere e saper relazionarsi con il prossimo, in un certo senso è un’arte, se non una dote naturale; chi di suo ha delle difficoltà e cerca di superarle, puo’ cominciare ispirandosi a chi gli sta intorno, su Geekissimo, ci sono splendide firme da considerare, per esempio: Pierfrancesco99 e Nagern, giusto per limitarmi a due nomi che puntualmente diffondono serenità ed informazione, con i loro articoli.
    Credo di aver espresso con chiarezza il mio punto di vista e dato che sono stato fin troppo prolisso, non aggiungo altro.

    20 Ott 2008, 10:52 pm Rispondi|Quota
  • #4yuri

    il tuo commento silvio è encomiabile…

    @shor e tutti i bloggers di geekissimo: è da farci un quadretto e sottolineare la frase

    Saper scrivere e saper relazionarsi con il prossimo, in un certo senso è un’arte

    è un gran bel complimento

    21 Ott 2008, 7:07 am Rispondi|Quota
  • #5Ferdinando Toscano

    @Silvio

    Accetto il tuo commetto molto volentieri, proprio per quanto detto nel mio articolo. Ti sbagli quando dici che non ammetto di fare autocritica. Era velata, chiaramente, ma volutamente visibile, a testimonianza che tutti possono sbagliare (con ciò non voglio dire di averlo fatto..).

    Mi meraviglia però una cosa: tu scrivi questo commento per sminuire la mia persona e la mia “professionalità” (scritto tra virgolette) per un semplice accadimento di qualche giorno fa dove io spiegavo, tra l’altro mi sembra con molta correttezza e senza insultare nessuno, che alcuni termini secondo me possono essere utilizzati anche se non da vocabolario.

    Parli delle frasi latine.. Guarda, secondo me comunicano più di quelle in italiano in moltissimi casi, sono più dirette. E di certo meno sterili di parole che conoscono solo i pochi dell’Accademia della Crusca (tanto per rispondere su questo, ma non è che abbia molta attinenza con l’articolo).

    Accetto anche il consiglio di seguire i “colleghi” blogger. Sono un esempio di professionalità, vero, e inutile dire che li stimo molto e li considero in alcuni casi dei modelli che io, che mi ritengo meno di loro, cerco di seguire.

    Inutile dire che trovo però poco corretto l’atteggiamento utilizzato nei miei confronti. Ma è seguendo quanto detto nell’articolo che commenti come il tuo non li modero, ma anzi, li considero preziosi aiuti per migliorare, fossero pure sbagliati e dettati da una gratuita avversità. Ma del resto non tutti sono uguali, e ognuno ha i suoi modi, spesso talvolta poco corretti, di fare..

    Ti ringrazio per avermi messo alla prova. Probabilmente speravi che il tuo commento fosse moderato e che quindi io avessi razzolato male dopo aver predicato “bene”. Così non è. Perché seppur errare sia umano, è pur vero che bisogna pure stare attenti a non fare errori.

    Cordialmente,

    Ferdinando

    @yuri

    Se la tua è una “manifestazione di solidarietà” ti ringrazio molto. Se non lo è, ti ringrazio in ogni caso per aver commentato.

    Ciao

    21 Ott 2008, 2:52 pm Rispondi|Quota
  • #6yuri

    be,
    a me è sembrato un bel complimento, poi non so se è il primo dopo 200 insulti o quello che c’è stato, se è un complimento è un gran bel complimento altrimenti va bene lostesso.

    una parentesi
    riguardo la storia dei colleghi blogger io penso che ci dev’essere rispetto, imparare da quelli che sanno fare i blogger bene, però non si può seguirli, bisogna avere la propria personalità/modo di scrivere/ecc. altrimenti sarebbe come se prodi copiasse berlusconi o viceversa ad esempio 😛

    21 Ott 2008, 3:05 pm Rispondi|Quota
  • #7Silvio

    @ Ferdinando Toscano:
    O sei molto giovane, quindi è normale che tu ti porga manifestando varie profonde insicurezze e disturbi assortiti, tipici di una personalità ancora in formazione, oppure non ci sono speranze. -lol-
    Io non ti conosco, non sono il tuo educatore e nemmeno il tuo psicoterapeuta; per quanto mi riguarda, eviterò in assoluto ed in ogni modo, di avere a che fare con te in futuro.

    21 Ott 2008, 10:37 pm Rispondi|Quota
  • #8buny

    beh… mi sembra un ottimo esempio di “moderazione con rispetto” 🙂
    sono comuqnue d’accordo con quanto scritto nell’articolo, anche se a mio avviso (da quanto mi è bastato notare come gestore di piccoli forum) quasi sempre un “regolamento” o “netiquette” non bastano, purtroppo io credo ancora nella figura del “moderatore”.

    Certo, si deve cercare di non eccedere per rispettare sempre la libertà di espressione ma molte volte gli utenti diventano irrispettosi e offensivi, credendo che un finto anonimato garantito da internet possa permettergli di scavalcare le norme di una civile convivenza.

    Un piccolo commento, l’articolo comunque mi sembra ottimo, complimenti.

    30 Dic 2008, 11:39 pm Rispondi|Quota