Geekissimo

Patto del Software Libero, un pinguino al parlamento europeo?

 
Andrea Guida (@naqern)
26 Maggio 2009
2 commenti

linux ue

Il nostro prossimo rappresentante al parlamento europeo potrebbe essere un pinguino. No, tranquilli, non siamo usciti fuori di senno (non completamente, almeno). E no, la nostra classe politica non è ancora riuscita a candidare un essere vivente dotato di cotanta intelligenza.

Stiamo semplicemente parlando del mondo open source e dell’interessante iniziativa intrapresa dall’associazione francese “April” e dalla “Associazione per il Software Libero” italiana, le quali stanno invitando i cittadini del vecchio continente a sensibilizzare i candidati affinché questi ultimi firmino il cosiddetto Patto del Software Libero.

Il Patto del Software Libero è, testuali parole, un documento che consente ai candidati di dichiarare agli elettori la propria volontà di favorire lo sviluppo e l’utilizzo di Software Libero e di proteggerlo da eventuali normative sfavorevoli in seno alla Legislatura Europea.


Un’altra lodevole iniziativa che finirà con un buco nell’acqua? Nessuno di noi può dirlo, ma è interessante sapere che le gesta di questo temerario manipolo di protettori del pinguino non sono affatto una cosa nuova. Oggi, infatti, 72 firmatari del “patto” sono membri dell’Assemblea nazionale francese e qualcun altro è stato protagonista delle elezioni presidenziali italiane e francesi.

Insomma, dovessimo giudicare quest’iniziativa da quanto fatto finora, non ci sarebbe granché di cui esaltarsi. Ma a noi piace guardare avanti, quindi niente pregiudizi e dritti per la via che, di qui a qualche giorno, porterà i cittadini dell’Unione Europea ad eleggere un nuovo parlamento. Migliore o peggiore del precedente non si sa, sarà il tempo, eterno galantuomo, a dircelo.

Intanto, voi non esitate a dirci la vostra a riguardo. Cosa rappresenta e cosa rappresenterà questo Patto del Software Libero? Un importante punto di partenza per un nuovo modo di vedere il mondo informatico da parte della massa (quantomeno nella cosa pubblica), un modo come un altro per parlare di un mondo che – piaccia o meno – è ancora poco conosciuto dall’utenza comune o cos’altro?

A voi l’ardua sentenza.
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Ricevere gratuitamente K-Ubuntu 9.10

Ricevere gratuitamente K-Ubuntu 9.10

Cari lettori di Geekissimo, come ben sapete Ubuntu e Kubuntu nella fattispecie, spopolano tra gli utenti che si avvicinano al mondo open source e gnu/linux. Succede anche che, chi di […]

E’ ufficiale, rilasciato KDE 4.3.0

E’ ufficiale, rilasciato KDE 4.3.0

E’ ufficiale. Il desktop KDE 4.3.0 è stato rilasciato poche ore fa dalla comunità di KDE. Questa è la nuova generazione di desktop KDE per Linux, in un’interfaccia più moderna, […]

Geekux, la rubrica sul mondo gnu/linux

Geekux, la rubrica sul mondo gnu/linux

Salve cari lettori, finalmente è arrivata. Annunciamo e vi presentiamo la rubrica di Geekissimo dedicata al mondo gnu/linux. Il suo nome? Geekux. Cosa è Geekux? E’ una rubrica che uscirà […]

Ubuntu 9.10 Alpha 2, è ufficiale

Ubuntu 9.10 Alpha 2, è ufficiale

Gli sviluppatori di Ubuntu 9.10 (Karmic Koala) hanno rilasciato oggi la versione Alpha 2 che presenta delle novità.Quali sono queste novità? Apparentemente lo sfondo del Desktop sembra lo stesso della […]

Linux: quanti utenti desktop lo usano veramente?

Linux: quanti utenti desktop lo usano veramente?

L’utilizzo di Linux negli ambienti desktop ha finalmente sfondato il tetto dell’1%, attestandosi su un buon risultato di 1.02 punti percentuali, segue Mac OS X con una fetta di mercato […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Camper

    Ad oggi purtroppo sembra ancora utopia… cmq quantomeno sono segnali che qualcuno ci pensa.
    Credo che se con la prossima maximulta appioppata a MICRO$OFT per i soliti motivi, si facesse anche una piccola legge a favore del software libero per le nazioni e per l’Europa… forse sarebbe un mondo migliore!!!

    26 Mag 2009, 7:46 pm Rispondi|Quota
  • #2derma

    Ma i parlamentari/candidati hanno capito che con “Pinguino”
    non si intende il climatizzatore della De Longhi?!?!?!

    27 Mag 2009, 4:06 am Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Patto del Software Libero, un pinguino al parlamento europeo? « GmG’s Weblog
  2. Technotizie.it