Geekissimo

Netbook gratis per tutti?

 
Andrea Guida (@naqern)
7 Luglio 2009
17 commenti

Chi ha minimo vent’anni ed ha vissuto sulla propria pelle l’incredibile diminuzione dei prezzi dei computer e, ancora oggi, rimane spesso incredulo di fronte ai cartellini posti sugli scaffali dei negozi accanto a PC desktop, notebook e – soprattutto – netbook.

I netbook, già. E chi se lo sarebbe mai immaginato, fino a qualche anno fa, che un giorno sarebbe stato possibile portarsi a casa dei computer tanto potenti a costi così contenuti? Nessuno, probabilmente. E nessuno, con lo stesso livello di probabilità, oggi immagina che un giorno potremmo avere dei netbook a costo zero. O quasi.

Sì, cari amici geek, avete letto bene: a-costo-zero. L’idea, a dire il vero, circola già da diverso tempo nei palazzi dei gestori telefonici di mezzo mondo che pensano di poter proporre con i portatili low-cost la stessa tipologia di contratto attualmente utilizzata per i telefonini (dispositivo gratis in cambio di “x” anni di contratto). Ma c’è una “variabile impazzita” che potrebbe rendere il tutto ancora più conveniente e, addirittura, stravolgere il mercato globale: Linux.


Infatti, se l’ipotesi avanzata in un recente articolo di APCMag si tramutasse in realtà, ovvero, se i gestori si accorgessero dell’esistenza del sistema open source e del vantaggio economico che potrebbe portare sia a loro che all’utenza finale, la fetta di mercato del pinguino aumenterebbe in maniera spropositata e gli abbonamenti potrebbero attestarsi su cifre più che ragionevoli (a meno che i “furbacchioni” non intendano intascare i soldi risparmiati dal mancato pagamento delle licenze a Microsoft).

Insomma, che il futuro sia nelle piccole braccia dei netbook pare ormai acclarato, sono trasportabili ovunque senza problemi, costano pochissimo, hanno delle batterie dalla durata più che soddisfacente e sono web-friendly come nessun altro dispositivo al mondo. Eppure, non è ancora chiaro chi conterà di più in questo imminente futuro: le software house, gli assemblatori o i gestori telefonici?

Alcuni piccoli segnali sembrerebbero già volgere in favore di questi ultimi. Basta infatti guardare verso l’Australia, dove il carrier telefonico Optus ha già iniziato ad offrire con un discreto successo computer HP/Compaq gratis in cambio di contratti. E la stessa cosa la sta facendo Vodafone con il Dell Mini 9.

Qualcosa, bene o male, sembra quindi muoversi. Forse anche dalle nostre parti dove, però, facciamo ancora una certa fatica ad immaginare computer con Linux distribuiti a costo zero (a meno di abbonamenti da 80 euro mensili o “fregature” del genere).

E voi, invece, cosa vi aspettate?

Foto | Flickr
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
E’ ufficiale, rilasciato KDE 4.3.0

E’ ufficiale, rilasciato KDE 4.3.0

E’ ufficiale. Il desktop KDE 4.3.0 è stato rilasciato poche ore fa dalla comunità di KDE. Questa è la nuova generazione di desktop KDE per Linux, in un’interfaccia più moderna, […]

Hymera, la distribuzione gnu/linux completamente italiana

Hymera, la distribuzione gnu/linux completamente italiana

Che il sistema gnu/linux sia in costante crescita è un dato di fatto, che venga sempre di più utilizzato da un ampio numero di uenti ne è un altro, che […]

Google Chrome, spiragli su Mac e Linux

Google Chrome, spiragli su Mac e Linux

Apprendiamo dalla blogosfera locale e internazionale di una notizia che molti di voi lettori stavano aspettando da tempo. Google Chrome, il più recente software partecipante alla guerra dei browsers, è […]

Windows XP sui netbook fino al 2010. Vendite “gonfiate” per Seven?

Windows XP sui netbook fino al 2010. Vendite “gonfiate” per Seven?

Le vendite di Windows 7 sui netbook saranno strabilianti, anche se molti utenti continueranno ad utilizzare il caro vecchio XP. Ne siamo ragionevolmente sicuri. No, cari amici geek, non abbiamo […]

Nokia sta per entrare nel mercato netbook?!

Nokia sta per entrare nel mercato netbook?!

Negli ultimi giorni stanno diventando sempre più consistenti i rumor che vogliono come imminente l’arrivo di un netbook o mobile internet device dalla Nokia. Infatti se solo ieri si parlava […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1lordchaotic

    chese hanno su linux se lo possono tenere XD

    7 Lug 2009, 10:21 am Rispondi|Quota
  • #2Auramaga

    Ciao! Questo tipo di offerte in Francia le fanno ormai da molto tempo.Tanto per fare un esempio (ma le offerte sono tante): abbonamento ad un operatore telefonico per due anni, 2 ore di conversazione al mese, sms illimitati e servizi vari, piú telefono cellulare piú netbook HP a 35 euro al mese.
    Non so se posso postare il link.

    7 Lug 2009, 11:13 am Rispondi|Quota
  • #3Rocco

    L’idea di linux è ottima, risparmio, è quasi impossibile che li nostro pc subisca minacce virus e diciamocela tutta finalmente 1 grande numero di persone imparerà veramente cos’è l’informatica. Io in quest’ultimo hanno di scuola superiore in riunione con il preside e vicepreside ho proposto linux come sistema operativo per i PC scolastici, date le scarse risorse economiche, purtroppo è stata bocciata soltanto perchè gli studenti non sapevano usarlo. Penso che sia ora di guardare diversamente il S.O, Open source.

    7 Lug 2009, 11:17 am Rispondi|Quota
  • #4Albyx87

    @ Rocco:
    L’idea di linux è ottima, ma anno inteso come periodo di 365 giorni, si scive senza “H”…..XD…applicati di più sui libri e meno sul pc…ciao

    7 Lug 2009, 11:28 am Rispondi|Quota
  • #5Frank

    auramaga potresti postare il link o mandarmelo via mp?

    7 Lug 2009, 11:37 am Rispondi|Quota
  • #6Rocco

    @ Albyx87:
    Credo che un errore di scrittura lo possano commettere tutti un volta ogni millennio. E’ un errore grave scusate, ma credo che commentare solo per un errore ortografico sia 1 po’ superfluo.
    Scusate ancora.
    A presto

    7 Lug 2009, 11:45 am Rispondi|Quota
  • #7Flavio

    Anche in Olanda questo tipo di offerte esistono da molto tempo. Basta vedere i siti degli operatori locali (Vodafone, T-Mobile e KPN più i vari virtuali).

    7 Lug 2009, 11:49 am Rispondi|Quota
  • #8Silver D

    Qui in italia oramai è certo che si faranno speculazioni del genere. Netbook con linux sopra non sarebbero per niente male, ma quando ho preso il mio l’ho chiesto proprio con XP data la mia poca esperienza con linux

    Meglio spendere di più ma almeno sapere dove mettere le mani, e ve lo dice uno che sostiene l’open source <.<

    7 Lug 2009, 11:54 am Rispondi|Quota
  • #9nome

    Che le compagnie telefoniche siano così fesse da regalarvi qualcosa è tutto da dimostrare: di norma i contratti “telefono incluso”, oltre a vincolarti, sono tutt’altro che convenienti. Ma si sà che quando uno legge “telefono gratis” và in brodo di giuggiole e le condizioni neanche le legge…

    7 Lug 2009, 12:12 pm Rispondi|Quota
  • #10emmett

    @ lordchaotic:
    Bhe forse e per questo ceh linux rimane un software limitato.Finche ci sara gente che non ha idea di quello di cui sta parlando pero lo fa non si andra mai avanti.

    7 Lug 2009, 12:35 pm Rispondi|Quota
  • #11Xox94

    @ Silver D:
    Come gli utenti hanno imparato ad usare windows impareranno anche nell’uso di linux! Magari mettono Ubuntu che per chi passa da windows è più semplice!

    7 Lug 2009, 12:39 pm Rispondi|Quota
  • #12Max

    @Auramaga
    l’offerta sembra buona, pero’…
    2 ore di conversazione a 15 eurocent / minuto sono 18 euro, negli altri 17 paghi il cellulare e il pc (17 x 24 mesi = 408 euro).

    Nessuno da niente per niente… soprattutto i gestori telefonici.

    In ogni caso in Italia ci sono offerte simili per il settore business. Ad esempio 3G dava portatile + chiavetta e traffico x 5 Gb / mese a xx euro / mese per 2 anni, ora non ricordo la cifra esatta, ma era il costo della chiavetta piu il pc.

    Max.

    7 Lug 2009, 12:51 pm Rispondi|Quota
  • #13Auramaga

    Max: che nessuno regali niente, siamo d’accordo. Ma nell’offerta che hai guardato tu, ci sono internet + messenger & mail + sms illimitati + 5 numeri illimitati verso tutti gli operatori (questo da solo potrebbe coprire e superare la spesa mensile). Il costo del netbook + telefono nello stesso negozio (fuori dal pacchetto) é 280euro.
    Poi ognuno fa i conti in base alle proprie esigenze.

    7 Lug 2009, 1:41 pm Rispondi|Quota
  • #14Silver D

    Xox94 dice:

    @ Silver D:
    Come gli utenti hanno imparato ad usare windows impareranno anche nell’uso di linux! Magari mettono Ubuntu che per chi passa da windows è più semplice!

    L’unica volta che ho installato Ubuntu sul mio PC grazie a Wubi l’ho dovuto disinstallare per via della mancanza di driver del modem per quel sistema operativo, oramai non è solo una questione di saperlo usare, quel sistema operativo se smanetto un pochino lo imaro ad usare senza problemi, ma il guaio è dove reperisco tutti i driver per le periferiche che utilizzo?

    7 Lug 2009, 4:52 pm Rispondi|Quota
  • #15Xox94

    @ Silver D:
    Esistono anche i modem ethernet!

    7 Lug 2009, 8:21 pm Rispondi|Quota
  • #16Andrea Guida (Naqern)

    @ Xox94: effettivamente… 🙂

    7 Lug 2009, 10:15 pm Rispondi|Quota
  • #17Kio

    Che nessuno regali nulla è assolutamente vero. Le compagnie telefoniche sono poi le più “furbe”. Però l’idea è, secondo me, quella giusta. Avrebbe anche il vantaggio di informaticizzare tante persone che non sanno nemmeno cosa sia un pc.
    E, mi baso su esperienze dirette, queste persone che il S.O. sia Window$ o Linux manco se ne accorgono! Usano il netbook x andare su internet, gestire un po’ di email e stop! Altrimenti avrebbero un notebook… o no?
    Comunque, nel mio piccolo, ho messo Ubuntu su tutte le macchine di casa, ufficio e server vari di clienti. E nessuno si è stranito o lamentato. Anzi!
    Come si dice… minima spesa, massima resa! 😉@ Auramaga:

    8 Lug 2009, 8:23 am Rispondi|Quota