Geekissimo

Chiude un pezzo di Internet: Geocities se ne va

 
Gabriele Falistocco
12 Luglio 2009
4 commenti

2009-07-10_172826

GeoCities è stato gruno dei primi servizi di web hosting gratuito del web. Creato nel 1994 da David Bohnett e John Rezner, fu impostato cercando di ricalcare lo schema di una città. I siti ospitati erano, infatti, categorizzati all’interno di città o regioni (ad esempio i siti attinenti all’informatica erano posizionati all’interno della directory “SiliconValley”, quelli relativi ai divertimenti all’interno di “Hollywood”…). Nonostante questa funzionalità fosse già stata abbandonata da tempo in favore di categorizzazioni più “moderne”, il sistema originale di città ancora esisteva ed alcuni utenti lo utilizzavano ancora.

Il sito da fine Aprile non accetta più nuove iscrizioni e Yahoo, divenuta nel 1999 fa proprietaria di tutte le attività di GeoCities (per ben 3.57 miliardi di dollari), consiglia da qualche settimana a tutti gli utenti di spostarsi verso le proprie soluzioni di webhosting a pagamento.


Qualche giorno fa Yahoo ha diramato la seguente email a tutti i suoi utenti per fissare il giorno per la chiusura delle attività di GeoCities (26 Ottobre 2009) con la seguente email:

Dear Yahoo! GeoCities customer,

We’re writing to let you know that Yahoo! GeoCities, our free web site building service and community, is closing on October 26, 2009.

On October 26, 2009, your GeoCities site will no longer appear on the Web, and you will no longer be able to access your GeoCities account and files.

Con la chiusura di Geocities, un pezzo di Internet che fu se ne andrà. Rupert Goodwins, editor di ZDNet, ha dichiarato che la chiusura di GeoCities determina, di fatto, la fine di un’era e penso che in pochi potrebbero dichiarare il contrario.

La creazione di contenuti su Internet è divenuta molto semplice per gli utenti finali e ormai sono pochi gli utenti che utilizzano servizi di web hosting gratuito per mettere in piedi la propria presenza su Internet.

Di fatto, ad oggi, creare un blog è un fatto relativamente semplice e i social network lo sono ancor di più. E voi concordate con quanto riportato all’interno di questo articolo? Con Geocities se ne va veramente in soffitta un vero pezzo della storia di Internet?

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Chiude MyBlogLog, l’annuncio di Yahoo!

Chiude MyBlogLog, l’annuncio di Yahoo!

Ed è così che si conclude la storia di un altro servizio internet molto utilizzato da noi blogger. La chiusura di Windows Live Space e ora quella di MyBlogLog , […]

Artition, interessante social network per artisti!

Artition, interessante social network per artisti!

Ognuno di noi ha delle ambizioni e probabilmente se così non fosse ci sarebbe qualcosa che non va. In molti, guidati da una sorta di vocazione, sognano di sfondare nella […]

Web semantico, Yahoo!, e il miraggio del Web 3.0

Web semantico, Yahoo!, e il miraggio del Web 3.0

Fino ad ora abbiamo parlato continuamente di Web 2.0, di quell’insieme di tecnologie che hanno reso il web il frutto della completa interazione tra utente e contenuti, una rivoluzione che […]

San Valentino: icone, sfondi, cartoline, temi e tanto altro gratis per festeggiare con i nostri amati!

San Valentino: icone, sfondi, cartoline, temi e tanto altro gratis per festeggiare con i nostri amati!

Ormai manca davvero poco all’arrivo di San Valentino, la festa degli innamorati, e noi non possiamo che festeggiarla in modo geek! Eccovi quindi una mega collezione di icone, sfondi, temi […]

Geekissimo vi offre 5000 inviti per Digsby, nuovo servizio per gestire client di posta, IM e Social Network

Geekissimo vi offre 5000 inviti per Digsby, nuovo servizio per gestire client di posta, IM e Social Network

Oggi noi di Geekissimo vogliamo darvi l’opportunità di provare un nuovo ed interessantissimo servizio, Digsby, che permette di gestire contemporaneamente i nostri account di Instant Messaging, e-mail e dei maggiori […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1saruman1987

    Ricordo ancora con piacere le varie ricerca in rete che facevo col mio primo “vero” PC di casa (con Windows ME) e puntualmente mi ritrovavo su un sito hostato su GeoCities… per me quel nome era quasi diventato sinonimo di internet…

    12 Lug 2009, 1:23 am Rispondi|Quota
  • #2simone

    ve lo ricordate la vecchia chat di msn prima che si sposto su messanger dove si chattava direttamente su browser dove si creavano le stanze e si avevano i martelletti che ricordi

    12 Lug 2009, 2:09 am Rispondi|Quota
  • #3Umberto

    3.57 miliardi di dollari?! saranno milioni?!

    12 Lug 2009, 4:48 pm Rispondi|Quota
  • #4Elisa

    Per chi ha cominciato a navigare in quegli anni, Geocities resterà sempre un caro ricordo…la maggior parte dei siti erano ospitati lì… e che dire di Tripod di Lycos? Quello esiste ancora, ma Geocities crea un precedente che si ripercuoterà su tutti i servizi di free web hosting.. Mi ricordo il mio primo sito, proprio su Lycos..bei tempi!
    🙂

    12 Lug 2009, 6:05 pm Rispondi|Quota