Geekissimo

Google, ecco come vengono scelte le posizioni dei risultati

 
Andrea Guida (@naqern)
1 Dicembre 2009
7 commenti

Per interesse primario o per curiosità, ogni geek almeno una volta nella vita si è domandato quali fossero le leggi che stanno dietro la pagina dei risultati di Google: Perché il sito di tizio è in prima posizione mentre quello di Caio è in decima posizione? Tizio ha pagato ‘big G’ per questo? Caio è sfortunato? Tizio è amico di Chuck Norris?

Nulla di tutto questo. Come recentemente affermato dall’esperto di SEO Matt Cutts nel corso della conferenza PubCon di Las Vegas, Google utilizza un algoritmo che tiene conto di 200 variabili per la definizione della SERP. Il posizionamento dei siti nel motore di ricerca dipende quindi da esso.

Purtroppo, non siamo ancora in grado di elencarvi tutte e duecento le variabili ma uno scorcio della lista ve lo proponiamo volentieri. Leggetelo attentamente e stampatevelo bene in testa se volete avere un sito/blog di successo.

Dominio

  • Età del dominio (da quanti anni è online)
  • Storia del dominio
  • Keyword nel nome del dominio (quante parole chiave ci sono)

  • Numero di sotto-domini (quanti ‘siti secondari’ sono presenti)
  • Dominio di primo livello
  • Indirizzo IP del dominio (l’indirizzo numerico del dominio)
  • Posizione geografica di server ed IP

Architettura

  • Struttura HTML
  • Uso dei tag header (quelli dei titoli, ossia ‘h1’, ‘h2’, ‘h3’, ecc.)
  • Path dell’URL
  • Utilizzo di CSS / JS esterni (stili di visualizzazione e script)

Contenuti

  • Densità di keyword in una pagina
  • Keyword nel titolo
  • Keyword nella meta-descrizione (ma non le meta keyword)
  • Keyword nei tag header
  • Keyword nel corpo del sito
  • Freschezza dei contenuti

BackLink (link ricevuti da altri siti)

  • Qualità dei siti che linkano
  • Qualità delle pagine Web linkate
  • Età del sito
  • Età delle pagine Web
  • Rilevanza del contento della pagina
  • Collocazione del link (se nel footer,nel corpo del testo o altro)
  • Anchor testo (il testo contenente il link)
  • Attributi del link
  • Tag alt delle immagini contenenti link (quello che specifica le proprietà dell’immagine, comprese le descrizioni aggiuntive)
  • Specifiche del Paese a cui appartiene il dominio di primo livello
  • Autorevolezza del dominio di primo livello (.edu, .gov, ecc.)
  • Posizione geografica del server
  • Autorevolezza del sito che linka

Link Interni (al sito stesso)

  • Numero di link interni ad una pagina
  • Posizione dei link interni nelle pagine
  • Anchor text del primo link

Penalizzazioni nel posizionamento

  • Troppa ottimizzazione per i motori di ricerca
  • Compravendita di link
  • Spam nei commenti
  • Cloaking (l’utilizzo di script per far leggere a Google cose diverse da quelle realmente presenti nel sito)
  • Testi nascosti
  • Contenuti copiati
  • Keyword stuffing (l’utilizzo smodato di keyword)
  • Sandbox effect (che Google applica ai nuovi domini per evitare ‘giochetti’ fatti tramite back link con siti pre-esistenti)

Varie

  • Link nei JavaScript
  • Link con attributo No Follow (che non fa seguire i siti linkati dagli spider dei motori di ricerca)
  • Velocità di caricamento di un sito Web
  • Velocità Javascript
  • Sitemap in XML (non aiuta il ranking)
  • PageRank
Se l’argomento vi appassiona e volete saperne di più sul funzionamento di Google, date un’occhiata a questo dettagliatissimo articolo in lingua inglese. Buona lettura e buon SEO a tutti.

Foto | Flickr
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Google: troppa penalizzazione per TripAdvisor e Yelp, è un bug

Google: troppa penalizzazione per TripAdvisor e Yelp, è un bug

Dell’indicizzazione di servizi quali TripAdvisor e Yelp su Google si è già parlato in altre occasioni. La questione è però riemersa nel corso delle ultime ore, in seguito alla condivisione di […]

Google ufficializza la funzione per fare shopping online

Google ufficializza la funzione per fare shopping online

Tempo fa avevano cominciato a circolare online alcune indiscrezioni riguardanti la volontà di Google di rendere disponibile un pulsante Buy per lo shopping in rete al fine di velocizzare il processo […]

Google, i testi delle canzoni nei risultati di ricerca

Google, i testi delle canzoni nei risultati di ricerca

A tutti è capitato almeno una volta di voler conoscere i testi delle canzoni per cercare di comprendere il significato o magari per poterle cantare senza problemi durante l’ascolto. Sino […]

Google, più info sui siti web e opzioni di ricerca dinamiche

Google, più info sui siti web e opzioni di ricerca dinamiche

Google è costantemente al lavoro per cercare di migliorare ogni giorno di più il suo motore di ricerca mettendo a disposizione degli utenti nuove, utili ed interessanti feature. Un’evidente dimostrazione […]

Come ottimizzare i propri post per Google

Come ottimizzare i propri post per Google

Se si ha intenzione di aumentare le visite al proprio blog, non si può fare a meno di cercare di ottimizzare al massimo i propri articoli per i motori di […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1notizie google

    aggiungo:
    – sullo stesso server (ip) non devono essere presenti "cattivi vicini", ovvero siti considerati spam

    1 Dic 2009, 10:52 am Rispondi|Quota
  • #2Danito

    Come sempre di grande aiuto, mi auguro di approfitare i sugerimenti.
    http://worldims.weebly.com

    1 Dic 2009, 1:29 pm Rispondi|Quota
  • #3nicola

    Bhe dv dire k geekissimo ha quqsi tt qst credenziali infatti è sempre molto alto, l'unica cs k forse pecca è la caricazione dll pagine(un po' piene di pubblicita,ma cn qll c si vive ono ?)

    1 Dic 2009, 8:35 pm Rispondi|Quota
  • #4Lorenzo

    Tizio è amico di Chuck Norris?
    Ahahahahahah geniale=)
    No apparte gli scherzi grazie questo articolo proprio l'aspettavo o.O
    Ciaooo=)

    1 Dic 2009, 8:04 pm Rispondi|Quota
  • #5medifast coupons for 2011

    Thanks for sharing your info. I truly appreciate your
    efforts and I will be waiting for your next post thank you once again.

    23 Lug 2018, 2:09 pm Rispondi|Quota
  • #6Iron ThundeR

    Thanks in support of sharing such a nice thinking, piece of writing is good, thats why i have
    read it fully

    17 Nov 2018, 5:53 am Rispondi|Quota
  • #7Google

    We came across a cool internet site which you could possibly enjoy. Take a appear in the event you want.

    20 Ago 2019, 4:14 am Rispondi|Quota