Geekissimo

tinypay.me, mettere in vendita oggetti su internet in 60 secondi

 
Angelo Iasevoli
19 Aprile 2010
2 commenti

Internet oltre ad essere un immensa rete dove reperire informazioni in tempo reale è anche un enorme mercatino dell’usato e non che ci permette di trovare oggetti a prezzi estremamente competitivi, purché stando attenti ai prezzi aggiuntivi che potrebbero derivarne dal trasporto e da eventuali dogane.

Ebay è un magnifico esempio di quello che pocanzi ho detto. Potrei trovare oggetti che nei comuni negozi difficilmente scoverei, e che costerebbero sicuramente anche qualcosa in meno. Quindi internet oltre a renderci la caccia all’oggetto molto più semplice, abbassa anche i costi che ne derivano dall’acquisto.


Oggi voglio presentarvi un servizio che (se posso usare una piccola esagerazione) ha del rivoluzionario. Il suo nome è tinypay.me e permette di vendere oggetti senza la necessità di registrarsi ad alcun servizio, e di pagare una piccola imposta solamente se effettuiamo la vendita (5% del totale).

Una frase che ci accoglie all’entrata del servizio ci dice che possiamo iniziare a vendere in 60 secondi ed effettivamente è così (prova con il cronometro). Dovremo inserire solo lo stretto necessario per la vendita e potremo subito condividere la pagina che verrà creata su social network, forum o altre cose simili.

Il metodo di pagamento è il più sicuro in circolazione, ossia Paypal. Un’altra bella notizia, è quella che abbiamo la possibilità di vendere anche cose in formato elettronico, come ad esempio gli eBook. Insomma, rischia di diventare davvero uno dei metodi più veloci per vendere e comprare online (in quanto alla sicurezza ho delle perplessità, visto che non c’è alcun sistema per valutare il venditore).

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Shoply, creare un proprio mercatino online gratuito

Shoply, creare un proprio mercatino online gratuito

Stanno spuntando come funghi una serie di servizi che faciliterebbero la compravendita di oggetti, e non solo, online. Giusto qualche giorno fa vi ho presentato due servizi davvero molto interessanti […]

iBooks, eBook per iPad in pieno stile iTunes

iBooks, eBook per iPad in pieno stile iTunes

L’iPad, il nuovissimo dispositivo Tablet sfornato da Apple da pochi giorni, sta avendo un’accoglienza piuttosto discordante da parte dei fan Apple, viste le grandi spaccature che si sono create tra […]

Yudu Library, centinaia di libri gratuiti da sfogliare online

Yudu Library, centinaia di libri gratuiti da sfogliare online

Nonostante la capillare diffusione di Internet, che ne ha fatto la fonte primaria per cercare informazioni, le care vecchie biblioteche e i tradizionali libri cartacei continuano a riscuotere un grande […]

Nell’era dell’eBook… la libreria non è più nostra

Nell’era dell’eBook… la libreria non è più nostra

I colleghi di BoingBoing e di Gizmodo durante gli ultimi giorni hanno discusso della proprietà “fisica” degli eBook, i libri elettronici che se da noi non sono ancora diffusissimi, sicuramente […]

Le reliquie di San Vincenzo, la spazzatura di Napoli e i vostri acquisti più “pazzi” su eBay

Le reliquie di San Vincenzo, la spazzatura di Napoli e i vostri acquisti più “pazzi” su eBay

Avete mai acquistato un oggetto particolarmente strano su eBay? La domanda potrebbe sembrare abbastanza banale, ma leggendo certe notizie probabilmente non lo è. L’Osservatorio di Telefono Antiplagio ha infatti denunciato […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Luca

    Essenziale ma geniale!

    19 Apr 2010, 2:18 pm Rispondi|Quota
  • #2andrea

    oddio,solo il 5 percento?
    se io devo vendere ,diciamo,il mio cellulare a 200 euro devo dare a loro 10 euro???
    e se sono 10000 euro?gli do 500 euro?
    senza contare la sicurezza

    18 Set 2011, 7:05 pm Rispondi|Quota