Geekissimo

I 10 blog più costosi della storia

 
Andrea Guida (@naqern)
1 Ottobre 2010
4 commenti

A parte qualche prestigiosa eccezione, in Italia il mercato dei blog è considerato un mercato di nicchia, un settore in cui investire lo stretto indispensabile. Negli USA, invece, i “web log” sono diventati un vero e proprio punto di riferimento nel panorama dei media, uno strumento su cui sempre più aziende investono e grazie al quale – data la vastità della platea anglofona – eserciti di liberi professionisti riescono a guadagnare discrete cifre senza fare troppa fatica.

Non ci credete? Beh, allora date uno sguardo a questa lista con i 10 blog più costosi della storia, fondati da privati e poi venduti a cifre astronomiche a generose aziende, e poi ci dite.

10 – Ensight.org: 15.000 $

Incredibile ma vero, nel 2004, quando i blog non avevano il successo e l’importanza di oggi, Ensight.org (un blog personale dedicato a tecnologia, business, e dintorni) fu venduto alla per nulla modica cifra di 15.000 dollari. All’epoca, diventò il blog più costoso di tutti i tempi, oggi si deve accontentare del decimo posto.


9 – JohnCow.com: 50.000 $

Nato due anni fa come parodia del celebre blog di John Chow (in cui si spiega come guadagnare online), questo sito ha avuto un successo travolgente che l’ha portato ad essere venduto a ben 50.000 dollari a tale Jason Katzenback. Oggi, il blog conta oltre 32.000 iscritti ai feed RSS e porta circa 3.000 dollari mensili nelle tasche di chi lo gestisce.

8 – WpDesigner.com: 65.000 $

Nato nel 2006, “WpDesigner.com” è stato uno dei primi blog dedicati a WordPress e alla realizzazione di temi per quest’ultimo. Con il diffondersi dell’ormai celeberrimo CMS open source, il sito è cresciuto a dismisura e, nel marzo del 2008, è stato ceduto all’imprenditore Pawel Ciszewski per la ghiottissima cifra di 65.000 dollari. Soprattutto considerando il fatto che, dopo l’acquisizione, a causa di aggiornamenti pressoché inesistenti, il sito ha iniziato a perdere popolarità finendo col diventare un investimento perso. Capita.

P.S. anche il blog “901am.com” è stato venduto alla stessa cifra.

7 – BlogHerald.com: 70.000 $

Il primo blog sul blogging, a tutt’oggi punto di riferimento del settore, è stato fondato nel 2003 da Duncan Riley e venduto tre anni dopo alla Problogging, Inc. per 70.000 bigliettoni. Ora è della Splashpress Media, che l’ha acquistato a pochi mesi dalla prima cessione, nel 2006, per l’assurda cifra di 12 milioni di dollari.

6 – Performancing.com: 100.000 $

Altro blog dedicato al mondo dei blog, altra acquisizione ad opera della Splashpress Media. Il sito è stato venduto nel 2007 per 100.000 dollari.

5 – Consumerist.com: 7 Milioni di dollari

“The Consumerist” è un rinomato blog dedicato al consumismo, ai consumatori e ai loro non sempre idilliaci rapporti con le grandi aziende. Il sito è stato fondato nel 2005 da Joel Johnson e venduto nel 2008 alla Consumers Union per la strabiliante cifra di 7 milioni di dollari.

4 – Deadline.com: 15 Milioni di dollari

Fondato nel marzo del 2006 da Nikki Finke, è stato sin da subito uno dei blog di maggior successo sul mondo di Hollywood e tutto ciò che lo circonda. Questo incredibile successo ha fatto sì che il blog fosse acquistato, nel giugno del 2009, dalla Mail.com Media Corporation all’incredibile cifra di 15 milioni di euro. Per volontà dell’azienda acquirente, il blog è ancora gestito da Nikki Finke.

3 – Bankaholic.com: 15 Milioni di dollari

Un tizio che si chiama John Wu apre un blog sulla finanza e un’azienda denominata Bankrate lo acquista per 15 milioni di dollari. Non lo trovate divertente? Strano, John Wu sì.

2 – ArsTechnica.com: 25 Milioni di dollari

“ArsTechnica” lo conosciamo tutti, è uno dei blog tecnologici più famosi del mondo. Quello che non tutti sanno è che il sito, fondato da Jon Stokes e Ken Fisher, è stato acquistato dieci anni dopo dalla Condé Nast (la stessa che ha acquisito “Wired.com”) per 25 milioni di dollari. Il lauto investimento sembra essere stato ripagato, dato che il blog registra 4.4 milioni di visitatori unici al mese.

1 – PaidContent.org: 30 Milioni di dollari

Il nome del tizio che dovete appuntarvi per la prossima reincarnazione è quello di Rafat Ali, il fondatore di “PaidContent.org”, celebre blog su business e media digitali. Ali ha fondato il suo sito nel 2002 e lo ha venduto, in un unico pacchetto con la sua azienda “ContentNext”, alla Guardian Media Group per ben 30 milioni di dollari.

Su, che aspettate ad aprire anche voi un blog? Tempo un anno e potreste leggerci comodamente seduti in spiaggia, magari ai Caraibi, mentre i vostri fondi milionari si moltiplicano da soli.

[Via | Cats Who Blog – Photo Credits | Tracy O]

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Cultura Geek: l’origine di 10 nuovi termini geek

Cultura Geek: l’origine di 10 nuovi termini geek

Anche se grazie alla TV nostrana rischiamo tutti un’overdose da cultura, oggi abbiamo deciso di proporvi il seguito di un post di qualche mese fa, quello inerente all’origine di alcuni […]

Microsoft-Yahoo, la telenovela continua

Microsoft-Yahoo, la telenovela continua

Anno nuovo accordi nuovi e Microsoft riprova, nel braccio di ferro più lungo della storia, a vincere la battaglia con Yahoo. La telenovela, di cui ultimamente vi avevamo parlato qui, […]

Disponibile la Versione 2.0 di ScribeFire, con Nuove Funzioni e Grandi Novità

Disponibile la Versione 2.0 di ScribeFire, con Nuove Funzioni e Grandi Novità

Iniziamo col dire che il tema che tratteremo nel post, è un argomento molto ma molto utilizzato per le discussioni più “aperte”: si tratta di Blogging.Credo che più o meno, […]

Trucco per vedere ed analizzare le statistiche dei feed dei blogger più famosi

Trucco per vedere ed analizzare le statistiche dei feed dei blogger più famosi

Le statistiche relative agli iscritti ai Feed Rss di un blog sono dati importanti per comprendere quanto questo sia seguito e apprezzato dalla platea di internet, analizzare bene interessi e […]

Internet mobile, social network, cellulari, palmari. Ecco cosa ci attende nel 2008

Internet mobile, social network, cellulari, palmari. Ecco cosa ci attende nel 2008

Come sarà il neonato 2008, dal punto di vista di internet e della tecnologia? Beh, ovviamente non abbiamo una palla di cristallo, né vogliamo inventare nulla. Però qualche considerazione la […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Arkimede 96

    La vedo molto difficile riuscire a creare un blog di un successo tale che venga venduto a 30 milioni di dollari! Chissà quanto vale Geekissimo… :-))

    Questo è il mio blog http://arkimedeblog.wordpress.com/ registra circa 700 visitatori al giorno, e visto che ha solo 71 articoli sono molto soddisfatto!

    1 Ott 2010, 3:34 pm Rispondi|Quota
  • #2Jamal ヅ Danker

    eh ma geekissimo.com, quanto vale??? XD

    2 Ott 2010, 3:00 am Rispondi|Quota
  • #3Neck

    x Archimede
    Complimentissimi!
    Ottimo blog!

    4 Ott 2010, 4:30 pm Rispondi|Quota
  • #4Themyblog

    Purtroppo non tutti hanno ancora capito la potenzialità del Blog, rimanendo ancora alla vecchia idea dei blog. La maggioranza delle persone, è convinzioni limitative, per esempio che, un blog è solo un certo numero di “post” (articoli, testi) brevi e solo di utilizzo sociale, o fatto di pensieri personali.

    A mio avviso non è più così, il Blog oggi ha le stesse potenzialità di un qualsiasi sito commerciale presente in Internet, anzi, il Blog è molto più adatto, gestibile, moderno, personalizzabile, veloce e di più facile gestione e creazione rispetto a qualsiasi sito.

    Quindi a mio parere il valore di un SITO non dipende dalla piattaforma con cui si crea, ma da tutt'altro.

    16 Apr 2011, 5:06 pm Rispondi|Quota