Geekissimo

Microsoft, il Service Pack 1 per Windows 7 disponibile dal 22 febbraio

 
Francesco Dipo (Dipoweb)
10 Febbraio 2011
1 commento

Finalmente, a quanto pare, siamo in dirittura d’arrivo. Su cosa? Windows 7 Service Pack 1 RTM, ovvero la versione finale del primo “vero” update per tutti i PC in cui è presente una qualsiasi versione di Seven. Dopo tanti rumors e voci a riguardo, l’annuncio ufficiale arriva direttamente dal blog Windows tramite Brandon LeBlanc.

Da quanto si evince dal post, ieri Microsoft ha consegnato la versione finale (RTM) del Service Pack 1 per Windows 7 e 2008 R2 ai propri partner OEM. In data 16 febbraio il SP1 sarà reso disponibile per tutti gli abbonati MSDN e TechNet, mentre su Windows Update l’appuntamento con il download dell’aggiornamento è fissato il 22 febbraio (segnatelo sul calendario!).

Sembrerebbe strano, ma in realtà vero. In risposta ad un commento sul proprio articolo, LeBlanc ha ufficializzato che la build finale del Service Pack 1 sarà la 7601.17514.101119-1850, quella stessa build trapelata sul web circa un mese fa ad opera del team russo Wzor di cui abbiamo già scritto in questo articolo (con ulteriori dettagli) che consigliamo di leggere, ri-leggere per chi l’ha già fatto!

Cosa conterrà questo primo Service Pack? Si tratterà principalmente di aggiornamenti, molti dei quali sono stati resi disponibili precedentemente su Windows Update. L’intero pacchetto conterrà due nuove funzioni, entrambi interessanti gli utenti che fanno uso di Windows Server 2008 R2.

Si tratta di RemoteFX e HyperV, funzioni di virtualizzazione in ambiente server. Il primo permetterà di guardare video in alta qualità con miglioramenti durante lo streaming, interazione con le applicazioni 3D durante una sessione di desktop remoto cambiando, come dichiarato da Microsoft, il modo in cui vengono attualmente adoperate le macchine virtuali aventi capacità di visualizzazione limitata, uno dei principali svantaggi dei computer virtualizzati.

Il secondo è un aggiornamento per HyperV, chiamato “Dynamic Memory“, riguardante l’allocazione dinamica della memoria per macchine virtuali (quando richiesta senza sacrificarne le prestazioni), con la possibilità di rimuoverla completamente da queste ultime, in caso di necessità, quando altri hanno bisogno di maggiori risorse.

Ricordiamo che Microsoft ha festeggiato recentemente le oltre 240 milioni di licenze per Windows 7, solamente nel primo anno di vendite, sta lavorando intenstamente su Windows 8 (leggi le ultime voci di corridoio) e sulla nuova versione di Internet Explorer, la 9.

[via Neowin]

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Windows 7, Service Pack 1 completato? Forse si, circola già sul web!

Windows 7, Service Pack 1 completato? Forse si, circola già sul web!

Atteso per il primo trimestre di questo anno, senza tralasciare date e riferimenti precisi, il Service Pack 1 di Windows 7 è trapelato sul web. Secondo le ultime indiscrezioni, rumor […]

Circola l’ISO di Windows 7 Beta 1 Build 7000 sui trackers torrent

Circola l’ISO di Windows 7 Beta 1 Build 7000 sui trackers torrent

Cari i miei geek, per questa fredda domenica avevo programmato ancora una dose di “bicarbonato geek“, ma la notizia che abbiamo appreso sembra essere più succulenta. Oggi si (ri)parla di […]

Windows 7, nuovo video dedicato alle (presunte) nuove funzionalità

Windows 7, nuovo video dedicato alle (presunte) nuove funzionalità

Ed eccoci tornati a parlare dell’attesissimo Windows 7, il prossimo sistema operativo di casa Microsoft che tanto sta promettendo a tutti noi geek. Sperando che le buone promesse vengano mantenute, […]

Windows 7 Milestone 1 R2, video e nuovi dettagli!

Windows 7 Milestone 1 R2, video e nuovi dettagli!

Al contrario di quanto in molti avrebbero potuto pensare in un primo momento, le immagini trapelate fino a questo momento sul web relative alla presunta versione Milestone 1 di Windows […]

Windows 7, nuove immagini e dettagli in anteprima

Windows 7, nuove immagini e dettagli in anteprima

Ormai, vuoi per la non eccezionale accoglienza data da molti utenti a Vista, vuoi per le ormai solite aspettative di rivoluzione, la febbre per Windows 7 è iniziata a salire […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1LoGnomo

    Un service pack di priorità bassa insomma =) D' altronde Win7 va benissimo già così, spero che dopo questo service pack si concentrino su Windows8 e che diano un bel taglio netto ai finanziamenti su Xp e Vista….

    10 Feb 2011, 3:16 pm Rispondi|Quota