Geekissimo

Wikileaks, Julian Assange verso l’estradizione

 
Andrea Guida (@naqern)
24 Febbraio 2011
3 commenti


Il processo a Julian Assange continua, e questa volta ci sono pessime notizie per il fondatore di Wikileaks.

Il giudice britannico Riddel ha infatti accolto la richiesta della Svezia e ha ordinato l’estradizione di Assange nel Paese scandinavo, dove come ormai ben saprete il numero uno di Wl è indagato per presunte molestie sessuali verso due ragazze (avrebbe avuto rapporti senza utilizzare precauzioni).

Assange ha ascoltato con aria impassibile la sentenza, ma già sta preparando un ricorso. L’avvocato della difesa Geoffrey Robertson ha annunciato che presenterà appello puntando sul fatto che in Svezia i processi per stupro si tengono a porte chiuse e che questo rappresenterebbe una violazione dei diritti umani del suo cliente.


Fra i timori di Julian Assange anche quello – abbastanza fondato – di essere estradato dalla Svezia agli Stati Uniti, dove potrebbe finire detenuto nel terribile carcere di Guantanamo o processato per spionaggio. Qualcuno azzarda addirittura il rischio di pena di morte per aver diffuso informative riservate inviate a Washington dalla diplomazia americana nel mondo.

In ogni caso, un altro dei legali del capo di Wikileaks, Mark Stephens, si è detto fiducioso di poter “risolvere il caso in Gran Bretagna”. Assange rimane in libertà su cauzione.

[Via | Repubblica – Photo Credits | Raymond Salvatore Harmon]
Categorie: Internet
Tags: Julian Assange,  Wikileaks, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Julian Assange, respinto il ricorso contro l’estradizione in Svezia

Julian Assange, respinto il ricorso contro l’estradizione in Svezia

Dopo una battaglia legale durata 11 mesi, l’Alta corte di Londra ha dato torto a Julian Assange respingendo il suo ricorso ed autorizzandone l’estradizione in Svezia, dove come ormai tutti […]

Wikileaks pubblica tutto il suo materiale, agli utenti il compito di “pescare” le notizie interessanti

Wikileaks pubblica tutto il suo materiale, agli utenti il compito di “pescare” le notizie interessanti

Dopo mesi passati a centellinare il materiale in suo possesso, Wikileaks vuota il sacco. L’organizzazione capitanata da Julian Assange, stanca di come le notizie contenute nei suoi cable vengono trattate dai […]

Wikileaks, nuove rivelazioni sull’Italia e Berlusconi

Wikileaks, nuove rivelazioni sull’Italia e Berlusconi

Come preannunciato nella giornata di ieri, Repubblica e L’Espresso hanno cominciato a pubblicare nuove rivelazioni di Wikileaks riguardanti l’Italia e il suo Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. I nuovi cablogrammi […]

Wikileaks, Julian Assange arrestato

Wikileaks, Julian Assange arrestato

Game Over per Julian Assange. Il trentanovenne fondatore di Wikileaks si è consegnato questa mattina alle autorità britanniche in accordo con i suoi avvocati. Dopo essere stato interrogato dalla polizia […]

Wikileaks “cacciato” da Amazon

Wikileaks “cacciato” da Amazon

Com’era lecito attendersi dopo la pubblicazione dei documenti segreti USA, Wikileaks non sta godendo di vita facile. Il sito di Julian Assange è sotto attacco DDoS da diversi giorni (non […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Canardi Andrea

    Speriamo che si risolva tutto per il meglio per Assange.

    24 Feb 2011, 7:53 pm Rispondi|Quota
  • #2Gregorio

    Azz… nella modernissima svezia i processi per molestie sessuali sono a porte chisue? E quelli per terrorismo o per mafia? Come li tengono?

    24 Feb 2011, 9:39 pm Rispondi|Quota
  • #3Raziel

    E' solo un buon modo per eliminare una persona scomoda a troppe persone.

    25 Feb 2011, 3:23 pm Rispondi|Quota