Geekissimo

DMARC: la nuova alleanza per combattere spam e phishing

 
Martina Oliva
30 Gennaio 2012
0 commenti

DMARC per combattere spam e phishing

Si chiama DMARC, acronimo di Domain-based Message Authentication, Reporting & Conformance, ed è la nuova iniziativa mediante cui alcuni tra ai più grandi gruppi della rete hanno unito le proprie forze per lottare in maniera efficace ed efficiente contro lo spam e il phishing.

Nel dettaglio, i gruppi coinvolti nell’iniziativa sono AOL, Gmail, Hotmail, Yahoo! Mail, Bank of America, Fidelity Investments, PayPal, American Greetings, Facebook, LinkedIn, Agari, Cloudmark, eCert, Return Path e Trusted Domain Project, e la loro collaborazione ha portato all’elaborazione di un apposito sistema mediante cui l’autenticazione delle e-mail risulterà ben più semplice ed efficiente permettendo quindi all’utente di filtrare la posta elettronica in base al mittente e, di conseguenza, consentendo in tal modo di ridurre di gran lunga i fastidiosi e pericolosi casi di spam e di phishing.

Sfruttando DMARC, quindi, tutta, o quantomeno buona parte, della posta elettronica fraudolenta facente riferimento ai domini dei gruppi coinvolti verrà fermata in maniera anticipata previa applicazione di tutta una serie di apposite verifiche incrociate.


Il sistema sfrutta tencolgie quali Sender Policy Framework (SPF), per effettuare il controllo degli indirizzi IP, e DomainKeys Identified Mail (DKIM), per eseguire il controllo della struttura delle e-mail.

Il nuovo sistema DMARC, però, non è destinato a risultare utilizzabile solo e soltanto in relazione ai gruppi precedentemente menzionati ma pone come obiettivo anche quello di coinvolgerne, con il passare del tempo, il maggior numero possibile in modo tale da incrementare sempre di più il grado di affidabilità di quanto offerto.

A tal proposito, Brett McDowell, il responsabile di PayPal che si è occupato del progetto, ha infatti affermato che se sia il mittente sia lo strumento di invio rientrano nel sistema DMARC la mail oggetto dell’attenzione sarà senz’altro sicura, il che, di conseguenza, sta ad implicare inevitabilmente che maggiore sarà il numero dei nomi coinvolti e maggiore sarà il grado di affidabilità e sicurezza restituito.

Photo Credits | Freedigitalphotos

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Yahoo! Mail, nuovo look e qualche novità

Yahoo! Mail, nuovo look e qualche novità

L’annuncio è stato dato da Marissa Mayer in persona mediante la pubblicazione di un apposito post sul blog ufficiale dell’azienda: Yahoo! Mail, il servizio di posta elettronica reso disponibile dal […]

Dropbox, confermato l’attacco hacker: in arrivo nuove misure di sicurezza

Dropbox, confermato l’attacco hacker: in arrivo nuove misure di sicurezza

Circa due settimane fa aveva iniziato a diffondersi in rete la voce facente riferimento ad un possibile attacco hacker ai danni di Dropbox. Sino a questo momento, però, non era […]

Phishing, e-mail truffaldine camuffate da Agenzia delle Entrate

Phishing, e-mail truffaldine camuffate da Agenzia delle Entrate

Mediante un apposito comunicato apparso direttamente sul sito web ufficiale dell’Agenzia delle Entrate i cittadini del Bel paese, nel corso delle ultime ore, sono stati messi in guardia dall’eventuale ricezione […]

Tinymail, proteggiamo il nostro indirizzo e-mail dagli spammer

Tinymail, proteggiamo il nostro indirizzo e-mail dagli spammer

Con un fare che quasi si addice ad una “brava mammina”, noi geek, abbiamo la buona abitudine di consigliare a chiunque – ed in particolar modo chi si accinge a […]

Come scoprire se qualcuno accede senza permesso alla nostra casella di posta elettronica

Come scoprire se qualcuno accede senza permesso alla nostra casella di posta elettronica

Con gli attuali, immensi, ottimi servizi come Gmail, le nostre caselle di posta elettronica sono diventate ancora più preziose rispetto a quanto non lo fossero già qualche anno fa. Infatti […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento