Geekissimo

Patent troll: negli USA costa 29 miliardi di dollari all’anno

 
Martina Oliva
29 Giugno 2012
0 commenti

Patent troll studio università Boston

Sul fatto che il “patent trolling” fosse fastidioso ed insidioso vi erano ben pochi dubbi, così come anche che fosse particolarmente dispendioso per il sistema e per le aziende ma che costasse anche agli altri operatori del settore restava, sino a qualche ora addietro, soltanto una supposizione confermata adesso dal recente studio condotto dall’Università di Boston che ha interessato un totale di 82 hardware e software vendor.

Innanzitutto, per chi non lo sapesse, con il termine “patent troll” si è soliti indicare, con connotazione negativa, una società che acquista licenze e brevetti ma che non li impiega per offrire servizi o, ancora, per la produzione di beni senza quindi contribuire al processo di ricerca e sviluppo così come le altre società, università o enti.

Ora, tenendo conto di ciò, stando a quanto emerso dallo studio condotto dall’Università di Boston le denunce di patent troll avrebbero coinvolto, almeno sino a questo momento, ben 2.150 differenti aziende per un totale di più di 5.800 processi.


Il tutto sarebbe costato, solo negli Stati Uniti e solo relativamente all’anno 2011 agli operatori ed alle aziende legittime, una cifra totale di ben 29 miliardi di dollari.

La cifra in questione risulta comprensiva dei costi legali di procedimenti ed avvocati ma, appare opportuno sottolinearlo, non tiene conto di quelli che sono i costi indiretti come, ad esempio, quelli che potrebbero far riferimento ai ritardi dell’immissione sul mercato di un dato prodotto (e prendendo in esame la patent war tra Apple e Samsung gli esempi sono molteplici).

Senz’altro la miglior soluzione mediante cui poter ovviare a tutto ciò sarebbe quella di ricorrere ad una riforma dell’attuale sistema brevettuale, frattanto, comunque, gli stratagemmi adottati sono state molteplici, ultimo ma non ultimo la proposta di licenza collettiva del progetto Defensive Patent License.

Photo Credits | FreeDigitalPhotos

Via | Neowin

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Apple ha brevettato un sistema di navigazione in stile Waze

Apple ha brevettato un sistema di navigazione in stile Waze

Tempo fa correvano voci inerenti la volontà di Apple di far propria Waze, l’app di navigazione GPS in salsa social, in modo tale da poter offrire un miglior servizio mappe […]

Apple: denunciata da THX per gli speaker di iMac, iPad e iPhone

Apple: denunciata da THX per gli speaker di iMac, iPad e iPhone

THX, la nota società fondata come divisione della Lucasfilm, ha sporto denuncia contro Apple per violazione di un brevetto inerente tecnologie utilizzate negli altoparlanti dei computer e dei dispositivi mobile […]

Apple VS Samsung, per Nokia ha ragione Cupertino

Apple VS Samsung, per Nokia ha ragione Cupertino

In merito alla lunga diatriba brevettuale che vede coinvolte Apple e Samsung e che recentemente è tornata sotto i riflettori per il congelamento di 450 milioni di dollari di risarcimento […]

Apple, il brevetto sulla tecnologia multi-touch è stato invalidato

Apple, il brevetto sulla tecnologia multi-touch è stato invalidato

Il brevetto siglato con numero 7.749.949, quello registrato circa tre anni fa da Apple e relativo ad “un dispositivo touchscreen, ai modi e all’interfaccia utente grafica per determinare i comandi […]

Apple VS Samsung: un risarcimento danni da 2,5 miliardi di dollari

Apple VS Samsung: un risarcimento danni da 2,5 miliardi di dollari

La patent war che oramai da tempo immemore vede contrapposti Apple e Samsung, due tra i più famigerati colossi dell’IT, potrebbe essere giunta ad un momento cruciale, nello specifico per […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento