Geekissimo

Amazon, utenti denunciati per aver scritto false recensioni

 
Martina Oliva
20 Ottobre 2015
1 commento

La questione che da qualche ora a questa parte sta coinvolgendo Amazon e gli utenti che hanno provveduto a scrivere recensioni false per i prodotti e i servizi offerti dal famoso portale di e-commerce sta facendo discutere parecchio.

Foto di Amazon su tablet

Amazon ha infatti avviato un’importante azione legale contro oltre 1000 persone (1114 per la precisione) colpevoli di essersi proposte per scrivere recensioni false dietro compenso all’interno del sito fiverr.com che non figura tra i soggetti citati in giudizio.

La Corte americana ha dunque avviato un procedimento in quanto si prefigurerebbe non solo una violazione delle condizioni di utilizzo del sito di Amazon ma soprattutto anche una palese violazione della legge americana che tutela i consumatori.

Amazon, è bene sottolinearlo, non è la prima volta che intraprende iniziative simili. Già lo scorso aprile, infatti, Amazon era intervenuta contro quattro aziende che offrivano servizi legati all’inserimento di finte recensioni positive per stimolare le vendite di determinati prodotti.

In questo caso specifico però, dopo accurate indagini, il colosso dell’e-commerce ha individuato oltre 1000 utenti, registrati tutti col nome John Does che si offrivano di scrivere recensioni positive false in cambio di 5 dollari. Tuttavia dietro tali nomi fittizi mancano ancora le facce reali dei colpevoli. In realtà le persone reali dietro questo nome fittizio potrebbero essere poche e forse anche una sola visto che gli IP collegabili agli username sono quasi tutti gli stessi.

Ad ogni modo con questa denuncia Amazon intende tutelare i consumatori e tutti gli esercenti che ogni giorno operano sulla piattaforma di e-commerce. Amazon, inoltre, non vuole che la sua immagine sia associata a quella dei siti che sono finiti progressivamente sotto la lente delle autorità con l’accusa di fornire al pubblico recensioni false e tendenziose.

[Photo Credits | Twin Design / Shutterstock.com]

Via | The Next Web

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Apple VS Samsung, per Nokia ha ragione Cupertino

Apple VS Samsung, per Nokia ha ragione Cupertino

In merito alla lunga diatriba brevettuale che vede coinvolte Apple e Samsung e che recentemente è tornata sotto i riflettori per il congelamento di 450 milioni di dollari di risarcimento […]

Apple VS Samsung, congelati 450 milioni di dollari di risarcimento

Apple VS Samsung, congelati 450 milioni di dollari di risarcimento

Un ulteriore tassello dell’oramai infinita guerra brevettuale che vede coinvolte Apple e Samsung è andato ad aggiungersi proprio nel corso delle ultime ore. Il giudice federale Lucy Koh, ovvero la […]

Apple, Amazon e la disputa per il termine app store

Apple, Amazon e la disputa per il termine app store

Già da qualche tempo a questa parte Apple porta avanti la tesi secondo cui l’utilizzo, da parte di Amazon, del termine “app store” in riferimento, appunto, allo store per Kindle […]

Google+, 500 milioni di iscritti e qualche novità

Google+, 500 milioni di iscritti e qualche novità

Quella di ieri è stata una giornata particolarmente interessante per Google+, il social network del gran colosso delle ricerche in rete. Nel corso delle ultime ore, infatti, Google ha fatto […]

Google Play, stop alle recensioni anonime

Google Play, stop alle recensioni anonime

Continuando a puntare ad una sempre maggiore integrazione tra i suoi servizi, Google, da poche ore a questa parte, ha messo in atto alcuni interessantissimi cambiamenti inerenti Google Play, il suo social […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1seo audit report

    I’d like to find out more? I’d want to find
    out some additional information.

    11 Feb 2019, 1:41 pm Rispondi|Quota