Geekissimo

Microsoft potrebbe acquisire l’israeliana Secure Island

 
Martina Oliva
22 ottobre 2015
0 commenti

Microsoft continua a puntare sulle startup israeliane ed in particolar modo sul fronte sicurezza informatica. Evidente dimostrazione di ciò è la notizia, emersa nei giorni scorsi, secondo cui l’azienda di Redmond avrebbe intenzione di mettere a segno l’acquisizione di Secure Island, nota società di cyber sicurezza con sede a Beit Dagan, vicino Tel Aviv.

Foto che mostra un edificio con logo Microsoft

Per il momento né da parte di Microsoft né da parte di Secure Island sono giunte conferme a riguardo ma stando alle indiscrezioni la cifra per la messa a segno dell’acquisto sarebbe compresa tra i 100 e i 150 milioni di dollari.

Secure Island è una startup fondata nel 2006 dai Aki e Yuval Eldar ed è nota ai più per aver sviluppato una tecnologia che permette di tracciare i documenti di un’organizzazione sparsi per il Web.

L’azienda, nello specifico, agisce andando a proteggere i dati non strutturati durante l’intero ciclo di vita, dalla creazione di contenuti fino alla collaborazione “to storage”, ovvero la possibilità di comunicare e collaborare in qualsiasi momento e ovunque ci si trovi.

Prodotto di punta di Secure Island è IQProtector che propone l’immunizzazione di ogni singolo file andando dunque a fornire una protezione completa dei dati sia nei locali delle aziende sia sui dispositivi mobili in cloud.

Ricordiamo, per chi ancora non lo sapesse, che attualmente Israele è considerata a pieno titolo come la start-up-nation per il gran numero di aziende innovative presenti sul territorio.
Tutte le più recenti innovazioni e nuove tecnologie frutto del clima favorevole all’innovazione che si respira nel Paese sono in mostra a Expo Milano 2015 dove la start-up nation è presente con il padiglione di Israele.

[Photo Credits | hans engbers / Shutterstock.com]

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Mul-T-Lock, in arrivo serrature intelligenti gestibili da mobile

Mul-T-Lock, in arrivo serrature intelligenti gestibili da mobile

La casa del futuro, è ormai assodato, è totalmente smart. Le innovazioni degli ultimi tempi ne sono stata la più evidente dimostrazione e la sfida lanciata da Mul-T-Lock non è […]

Samsung e Intel, un acceleratore dedicato alle startup israeliane

Samsung e Intel, un acceleratore dedicato alle startup israeliane

Samsung e Intel sembrano avere le idee abbastanza chiare sul da farsi a Tel Aviv e dintorni e la notizia, diffusa in rete nei giorni scorsi, secondo cui i due […]

Microsoft ha acquisito la startup israeliana Adallom

Microsoft ha acquisito la startup israeliana Adallom

Adallom è una startup israeliana salita agli onori della cronaca a dicembre del 2013 per aver dimostrato di essere in grado di entrare nel sistema di sicurezza di Office365 di […]

Oculus VR acquisisce l’israeliana Pebbles Interfaces

Oculus VR acquisisce l’israeliana Pebbles Interfaces

Quando di parla di tecnologia del futuro e di intrattenimento il collegamento con la realtà virtuale risulta pressoché immediato. A tal proposito Oculus VR, società nota ai più per il […]

Expo 2015, Israele e la Conferenza di Tel Aviv Smart City

Expo 2015, Israele e la Conferenza di Tel Aviv Smart City

Il giorno giovedì 4 giugno 2015 la città di Tel Aviv-Yafo è arrivata a Milano con la Conferenza di Tel Aviv Smart City al Padiglione d’Israele a Expo 2015. La […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento