Geekissimo

Opinioni su Together Price, il servizio per condividere abbonamenti e servizi

 
Antonio Mele
15 Aprile 2019
0 commenti

Together Price

Together Price

Sono sempre di più gli utenti ad aver conosciuto, nel corso degli ultimi mesi, un servizio di condivisione davvero molto particolare, che prende il nome di Together Price. Un vero e proprio network che offre la possibilità a qualsiasi utente di effettuare la condivisione di tanti abbonamenti legati ai servizi in streaming. Ad esempio, gli utenti possono scegliere di condividere abbonamenti a piattaforme come Apple Music, Play Music, Spotify e Netflix, ma non solo: ci sono anche AVG, Microsoft Office Home e Kaspersky antivirus.

Questo sharing network dà una mano agli utenti ad effettuare una vera e propria suddivisione in gruppo del costo di servizi e abbonamenti vari. In questo modo, si può arrivare a risparmiare fino all’80% sul prezzo di tali abbonamenti, che di solito sono multi account oppure Family. Attenzione, però, dato che la condivisione può verificarsi solo ed esclusivamente rispettando i termini d’uso di quei servizi.

Quindi, è bene specificarlo: su Together Price si può condividere, creando un apposito gruppo, solamente abbonamenti family o premium, per Spotify ad esempio si può condividere Spotity Family. La possibilità di richiedere un rimborso nel caso in cui dovesse succedere qualsiasi tipo di inconveniente (ad esempio qualora l’Admin dovesse decidere improvvisamente di modificare la password del servizio, senza garantire più la possibilità di usufruirne), è uno dei pregi che tanti utenti dimostrano di apprezzare notevolmente.

Tantissimi utenti hanno rilasciato commenti positivi su Together Price definendolo come il servizio che stavano aspettando. Ricordiamo lo scopo per cui è stata realizzata la piattaforma di Together Price, ovvero quella di permettere a tutti di risparmiare condividendo in gruppo la spesa di abbonamenti digitali.

Anche se in qualche caso sono state riscontrate delle piccole problematiche, come ad esempio quelle legate al trasferimento del credito accumulato sul wallet. Purtroppo la comunità europea ha cambiato la normativa e per la validazione dell’iban per il trasferimento del credito vengono richiesti sia il documento di identità sia la copia dell’estratto conto. Questa modulistica la prima volta che viene caricata sulla piattaforma, ha portato dei ritardi nel trasferimento dei soldi, ed è stato il motivo per il quale alcuni utenti si sono lamentati. Quello che abbiamo visto, potendolo testare anche direttamente, è che l’assistenza di Together Price ha una visione cliente centrica e cerca di dare il massimo supporto nel più breve tempo possibile.

Un’altra curiosità legata alla piattaforma è che questo servizio non è gestito da “fantasmi” come succede nella maggior parte delle piattaforme, ma i fondatori, nonostante l’utenza stia crescendo molto, sono oltre 250.000 gli utilizzatori,  hanno voluto dare un’impronta diversa alla community facendo sentire ogni utente parte del progetto. Per questo motivo si trovano facilmente in rete i contatti diretti dei fondatori, è possibile vedere le loro foto e si può scrivere facilmente una mail a tutto il management. Abbiamo saputo di diversi utenti che sono stati contatti non dal servizio di assistenza preposto, ma direttamente da Sabrina, uno dei fondatori. Un’altra cosa che abbiamo notato con piacere, è aver ricevuto dopo la registrazione non le solite mail di marketing, ma mail in cui sempre Sabrina ci chiede come va, se ci sono stati problemi oppure se abbiamo consigli da dare su come migliorare la piattaforma. Questo approccio molto “confidenziale” fa sentire sicuramente l’utente al centro del progetto. Non ci resta che consigliarvi di provare ad utilizzare Together Price per condividere la spesa dei vostri abbonamenti digitali preferiti.

Categorie: Web 2.0
Tags: Together Price, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Command-line Fu, la casa dei comandi UNIX!

Command-line Fu, la casa dei comandi UNIX!

Cari lettori, lo confesso. Sono un Linuxiano, ossia utilizzo molto più spesso il Sistema Operativo Linux che i più “classici” Windows. E non posso fare a meno di parlarvi di […]

SilverFeed: il primo filtro per indirizzi email.

SilverFeed: il primo filtro per indirizzi email.

Come ben sapete, Geekissimo è sempre attento ai nuovi siti, e servizi, che nascono sul web e puntualmente appena ne scoviamo uno interessante, siamo qui a segnalarvelo. Oggi si parla […]

Rinnovate l’aspetto di Gmail e di tanti altri siti con Stylish

Rinnovate l’aspetto di Gmail e di tanti altri siti con Stylish

Già qualche tempo fa vi abbiamo parlato di Stylish, una comoda estensione per firefox grazie alla quale è possibile rivoluzionare il tema grafico, tramite l’utilizzo di un foglio di stile […]

Anywhere.FM: la tua collezione di mp3 va online!

Anywhere.FM: la tua collezione di mp3 va online!

Ecco a voi una nuova applicazione online, molto comoda e utile. Si tratta di Anywhere.FM, e ci permette di caricare online la nostra intera collezione di brani mp3, per poi […]

Creare una favicon online con 256pixels o Favicon

Creare una favicon online con 256pixels o Favicon

Oggi vi segnalo 2 nuovi servizi online che permettono di creare una favicon, l’iconcina che vedete di solito alla sinistra dell’indirizzo internet nel browser. Si chiamano 256pixels e Favicon. Sono […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento