leonardo.it

ItalianShare, Tex Willer è stato arrestato

 
@Bugeisha (Martina Oliva)
12 luglio 2012
2 commenti

Arresto Tex Willer italian Share

Sul finire del 2011 le autorità avevano provveduto a chiudere cinque dei siti web (Italianshare.net, musicshare.italiannetwork.net, filmshare.italiannetwork.net, uwp.italiannetwork.net e www.italiansexy.net) appartenenti a Tex Willer, l’uomo, così soprannominato in rete, fondatore del network ItalianShare, uno tra i più conosciuti ed attivi tra gli scaricatori illegali del Bel paese.

Chiusura dell’intero network a parte, il capo di ItalianShare ha poi rischiato di andare incontro a pesanti sanzioni penali ma sino a questo momento non era stata ancora resa nota alcuna info a riguardo.

Nel corso delle ultime ore, però, sono emerse nuove ed interessanti informazioni a tal proposito.

Tex Willer, a quanto pare, non avrebbe macchiato la propria azione solo e soltanto con la pirateria ma sarebbe anche andato oltre rivendendo le credenziali degli utenti iscritti al network e sfruttando poi i dati in suo possesso per procedere alla creazione di carte di credito da utilizzare per i propri interessi.


Ma non finisce qui!

Stando a quanto reso noto il capo di ItalianShare sarebbe inoltre riuscito ad incassare sino a ben 580 mila euro con la sua attività emettendo fatture per 100 mila euro nei confronti di aziende necessitanti di spese di bilancio ed avrebbe evaso circa 83 mila euro di IVA senza contare poi l’aver smerciato materiale illegale per milioni di euro.

Nel dettaglio, 37 mila euro sarebbero stati incassati soltanto dalla semplice cessione non autorizzata dei recapiti a sei imprese.

Tex Willer, quindi, è stato ora sottoposto all’arresto da parte della Guardia di Finanza di Agropoli (Salerno) accusato di condivisione di opere coperte da copyright con fine di lucro, frode fiscale, sostituzione di persona, falso materiale commesso da privato in certificati, falsificazione di mezzi di pagamento e detenzione ed uso di carte elettroniche intestate a terzi.

Il fondatore di ItalianShare adesso dovrà rispondere del proprio operato con accuse molto pesanti, pirateria a parte.

Articoli Correlati
YARPP
Arrestato il fondatore di McAfee

Arrestato il fondatore di McAfee

Il pioniere del settore antivirus John McAfee, fondatore dell’omonima azienda di sicurezza informatica, è stato arrestato nel Belize per fabbricazione abusiva di farmaci nel suo centro di ricerca e possesso […]

Partito Pirata tedesco, il proxy per The Pirate Bay è stato chiuso

Partito Pirata tedesco, il proxy per The Pirate Bay è stato chiuso

Il Partito Pirata tedesco ha dovuto subire, nel corso delle ultime ore, una nuova sconfitta poiché dopo aver reclamato contro la chiusura di un proxy per l’accesso a The Pirate […]

Apple: multa italiana da 900 mila euro

Apple: multa italiana da 900 mila euro

Conseguenzialmente alle indagini dell’Antitrust circa le presunte pratiche commerciali scorrette messe in atto da Apple nella vendita dei propri prodotti per quanto concerne il territorio italiano la ben nota azienda […]

Il network ItalianShare è stato chiuso

Il network ItalianShare è stato chiuso

Stop all’operato di Tex Willer, il nickname di P.G, 49 anni, ovvero l’utente di Agropoli (SA) identificato dalla Guardia di Finanza come capo del network ItalianShare, uno tra i più […]

eBay, arrestato un famoso truffatore italiano. E tu, come ti difendi?

eBay, arrestato un famoso truffatore italiano. E tu, come ti difendi?

Come in tutte le “piazze” che si rispettino, anche su eBay iniziano a diffondersi i grandi truffatori. Coloro, cioè, che cercano di inflazionare il prezzo degli oggetti in vendita oppure, […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Fabio

    Che sia di esempio ai tanti furbetti del web.

    12 lug 2012, 3:08 pm Rispondi|Quota
  • #2Nessuno

    Si va be, questo va messo in galera subito. O.o

    12 lug 2012, 5:47 pm Rispondi|Quota