Geekissimo

Microsoft, una nuova stangata da parte dell’Unione Europea: 899 milioni di euro di multa

 
Daniele Semeraro ([email protected])
28 Febbraio 2008
5 commenti
Microsoft

Nuova super-multa da parte dell’Antitrust europea nei confronti della Microsoft. L’azienda di Redmond dovrà sborsare ben 899 milioni di euro “per aver continuato ad abusare della sua posizione dominante” anche dopo la condanna (ricorderete tutti) da parte della Commissione nel marzo 2004, che costò a Bill Gates un’altra multa (questa volta più “leggera”, da 497 milioni). Secondo l’Europa, insomma, il gigante statunitense avrebbe dovuto assicurare entro il 22 ottobre scorso l’interoperabilità, mettendo a disposizione dei grandi gruppi concorrenti, a prezzi ragionevoli, la documentazione necessaria a sviluppare software in grado di comunicare con quelli Microsoft.

Così, però, non è stato. Secondo il commissario europeo alla concorrenza, Neelie Kroes, che ha parlato di “atteggiamento inaccettabile”, “l’azienda ha continuato a violare le regole, cedendo brevetti e licenze a carissimo prezzo e soffocando così l’inovazione delle altre imprese”. Siamo ormai alla terza multa in quattro anni, pari a circa 1,7 miliardi di euro. Senza contare che sono in corso altre due indagini dei servizi antitrust dell’Ue, tese a verificare la disponibilità di Microsoft nel mettere le sue tecnologie al servizio della concorrenza.


Tra queste, un’indagine andrà a verificare se veramente Microsoft voglia impedire ad altri sistemi di dialogare con i propri, a partire da Office. L’altra, invece, parte da una denuncia della società che sviluppa il browser Opera sull’egemonia, in Windows, del browser Internet Explorer. Proprio alcuni giorni fa vi avevamo riferito di un’apertura di Microsoft verso la concorrenza. Tuttavia, spiega ancora il commissario europeo, “non vogliamo solo belle parole, ma i fatti e il rispetto delle regole.

Un’altra “bella” stangata, dunque, per la società produttrice di Windows e Office. Come spiegano molti commentatori “parlare è gratuito, mentre il rispetto delle regole costa un sacco di soldi”. Ovviamente non siamo in grado di capire se per Microsoft una multa del genere può davvero rappresentare un problema, o se si tratti di “bruscolini” a fronte dei guadagni provenienti dalle licenze dei software. Tuttavia, mai come ora e dopo l’ennesima multa credo, personalmente, che Microsoft dovrà decidersi una volta per tutte a rispettare le regole e a comportarsi secondo gli standard europei e mondiali. Immagino siate tutti d’accordo, vero?

Via | Ap
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
HP obbliga gli utenti ad utilizzare LiveSearch, colpo di genio di Microsoft?

HP obbliga gli utenti ad utilizzare LiveSearch, colpo di genio di Microsoft?

Se non si possono convincere le persone ad utilizzare le tue applicazioni o servizi web piuttosto che quelli degli altri competitor, qual’è la migliore soluzione per conservare comunque un buon […]

Microsoft si allea ufficialmente con One Laptop per Child: è la vera sconfitta del progetto?

Microsoft si allea ufficialmente con One Laptop per Child: è la vera sconfitta del progetto?

Microsoft ha ufficialmente annunciato di aver “unito le forze” insieme a One Laptop per Child, l’associazione che vuole abbattere il digital divide, soprattutto nei Paesi del terzo mondo, vendendo computer […]

I migliori add-on per Internet Explorer 7 utili a migliorare la navigazione sul web

I migliori add-on per Internet Explorer 7 utili a migliorare la navigazione sul web

Certo, c’è voluto qualche anno per capirlo, ma finalmente Microsoft con il lancio di Internet Explorer 7 ha inaugurato una bella galleria di estensioni per il suo celeberrimo browser. Ormai […]

Vista, come scaricare Firefox ed Opera senza passare per Internet Explorer o altri browser

Vista, come scaricare Firefox ed Opera senza passare per Internet Explorer o altri browser

Gli esperti di tutto il mondo si stanno scervellando per capire l’origine di una strana patologia che sta affliggendo sempre più geek. Si tratta di uno strano “morbo” che mostra […]

Tutte le alternative per Linux ai migliori software per Windows

Tutte le alternative per Linux ai migliori software per Windows

Ormai anche chi non è un vero geek incallito conosce (almeno per sentito dire) Linux ed il mondo del software libero. Il passare degli anni e la sempre più larga […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Micheluzzo

    Eheeheh se lo meritanoooooooo!

    28 Feb 2008, 1:33 pm Rispondi|Quota
  • #2Daniele

    La conoscenza va condivisa, il futuro è open source!

    28 Feb 2008, 4:00 pm Rispondi|Quota
  • #3Konaini

    Evvai! Un’altra decina di multe e Bill ce lo troviamo sotto i ponti! 😀 (forse una decina di migliaia di multe, considerati i soldi che possiede…)

    28 Feb 2008, 9:54 pm Rispondi|Quota
  • #4AndreaPalmieri

    l’immagine è fichissima!!!

    geekissimo sopra e microsoft sotto ;-p

    29 Apr 2008, 10:26 am Rispondi|Quota
  • #5Kiona

    Great article but it didn’t have evrehtying-I didn’t find the kitchen sink!

    14 Dic 2011, 4:56 am Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Microsoft, una nuova stangata da parte dell’Unione Europea: 899 milioni di euro di multa