Geekissimo

Le 10 principali occasioni di collaborazione fra Microsoft e Apple

 
Andrea Guida (@naqern)
2 Novembre 2010
11 commenti

Anche se a volte facciamo finta di non ricordarcelo, in realtà tutti noi geek sappiamo che, in realtà, Apple e Microsoft sono reciprocamente l’una la miglior nemica dell’altra. Dagli anni 80 – quando l’epopea dei due colossi tecnologici ha avuto inizio – in poi, le due aziende hanno colto diverse occasioni per collaborare e darsi una mano nei momenti più cruciali della loro esistenza (talvolta con dei tornaconti, talvolta meno).

Alla luce di ciò, l sito Internet “Tech Republic” ha pensato di stilare una top 10 le 10 principali occasioni di collaborazione fra Microsoft e Apple, che noi adesso andiamo a proporvi integralmente. Eccole:
  • 10. Office 2011: il 26 ottobre, Microsoft ha finalmente rilasciato Office 2011, la nuova versione della sua popolarissima suite per il lavoro destinata ai sistemi Apple. Questa volta, l’Office per Mac è quasi perfetto – molto simile alla sua controparte Windows – e include anche una versione di Outlook (Outlook 2011) e la sincronizzazione con Exchange. Cosa che, in maniera più o meno volontaria da parte di Microsoft, rende i computer della mela decisamente più appetitosi per l’utenza business.
  • 09. No al Blu-Ray: sia Microsoft che Apple ritengono che i blu-ray non servano a niente. Nessuna delle due ha incluso il supporto per i dischetti super-capienti di Sony nei propri prodotti ed entrambe prediligono la distribuzione digitale dei contenuti. Se non è unione d’intenti questa….

  • 08. Safari per Windows: malgrado la famosa dichiarazione di Steve Jobs “realizzare software Apple per Windows sarebbe come offrire bicchieri d’acqua ghiacciata a chi vive nell’inferno”, la casa della mela ha rilasciato una versione di Safari anche per Windows. Forse non è eccellente quanto quella per Mac ma rappresenta sicuramente una delle maggiori “aperture” da parte di Apple nei confronti del mondo Microsoft.
  • 07. Snow Leopard con Exchange: con Mac OS X 10.6 Snow Leopard, Apple ha introdotto il supporto a Microsoft Exchange in software come “Mail” e “iCal”. Anche in questo caso nulla di eccezionale – l’integrazione con Exchange si è rivelata tutt’altro che perfetta e richiede almeno Exchange 2007 – ma come apertura verso Windows (e la sua utenza business) è stata molto significante.
  • 06. Boot Camp: come tutti noi ben sappiamo, nel 2006 Apple ha deciso di abbandonare l’architettura PowerPC in favore di quella Intel x86. Ciò ha permesso al colosso di Cupertino di rilasciare “Boot Camp”, un’utility gratuita che permette di installare Windows in dual-boot sui Mac (ovviamente previa l’acquisto di una regolare licenza dell’OS redmondiano).
  • 05. Exchange Activesync per iPhone: quando nel 2007 il primo iPhone venne alla luce, il telefonino di Apple non era ben visto dall’utenza aziendale come lo è ora. Allora, in quel contesto, BlackBerry comandava incontrastato, ma una collaborazione tra Windows e Apple ha consentito di risolvere il problema realizzando una versione di Exchange Activesync compatibile con il melafonino.
  • 04. Microsoft investe in Apple: quando nel 1997 Steve Jobs tornò a capo di Apple, l’azienda gettò le basi per un futuro prospero e radioso. Tra le fondamenta della “nuova Apple” ci fu anche un investimento nel gruppo da parte di Microsoft pari a 150 milioni di dollari, soldi che il colosso di Redmond impiegò in cambio di azioni Apple senza diritto di voto (poi rivendute, pare) e di un accordo quinquennale sulla produzione di software per i sistemi Mac.
  • 03. Internet Explorer su Mac: a seguito dell’accordo con Microsoft (quello dei 150 milioni), in piena guerra dei browser – che però allora era combattuta solo da IE e Netscape – Internet Explorer 3.0 divenne il browser predefinito dei sistemi Mac. La cosa conveniva ad Apple perché 1) Safari non esisteva 2) all’epoca, IE era un browser all’avanguardia 3) in questo modo i Mac potevano contare su tutti e due i principali browser disponibili sul mercato.
  • 02. iPod compatibile con Windows: nel 2001 Apple lanciò sul mercato iPod pensando di aver creato un buon dispositivo per aiutare le vendite dei Mac, un anno dopo capì che il suo player musicale era molto più di quello e che doveva renderlo compatibile con Windows (insieme ad iTunes).
  • 01. Word su Mac: sembrerà strano a dirsi ma Microsoft fu una delle prime aziende a credere fortemente ad Apple II, uno dei primi personal computer creati con lo scopo di contrastare lo strapotere di IBM (parliamo degli anni 80), fornendo una versione di Word compatibile con il giovane sistema Apple e la sua innovativa interfaccia grafica.
E non finirà qui. C’è da scommettersi, malgrado le apparenze.

[Photo Credits | Joi]
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Morte Steve Jobs, le reazioni di Microsoft

Morte Steve Jobs, le reazioni di Microsoft

La morte di Steve Jobs ha scatenato moltissime reazioni in tutto il mondo. Ecco quelle degli acerrimi amici di Microsoft rappresentati dal CEO Steve Ballmer e dal co-fondatore Bill Gates. […]

Apple supera Microsoft nei profitti

Apple supera Microsoft nei profitti

I risultati fiscali del terzo trimestre 2011* non lasciano adito a dubbi: Microsoft è stata scavalcata da Apple anche sul fronte dei guadagni, crolla così uno dei pochi elementi che […]

Apple VS Microsoft: tutti i numeri della sfida

Apple VS Microsoft: tutti i numeri della sfida

È passato quasi un anno da quando Apple ha superato Microsoft in borsa. Da allora, però, non si è saputo molto: quali sono ora i rapporti di forza fra i […]

Apple: è lei la nuova “cattiva” del reame informatico?

Apple: è lei la nuova “cattiva” del reame informatico?

Il mondo informatico vive anche di favole, suggestioni, lo si sa. Una di queste, fra le più diffuse, vede Microsoft ed Apple impersonare, rispettivamente, i ruoli di strega cattiva e […]

Cosa accadrebbe se Microsoft adottasse le stesse politiche restrittive di Apple?

Cosa accadrebbe se Microsoft adottasse le stesse politiche restrittive di Apple?

Da quando Apple, la settimana scorsa, l’ha presentato, l’iPhone OS 4.0 non ha fatto altro che attirare dure critiche su di sé. Secondo molti, il nuovo sistema operativo per iPhone, […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1alex

    e allora? Caro Andrea Guida, cosa speravi?

    2 Nov 2010, 11:15 am Rispondi|Quota
  • #2Riccardo

    bell'articolo =)

    2 Nov 2010, 11:28 am Rispondi|Quota
  • #3Diablos

    davvero, il blu-ray è inutile, visti anche i prezzi

    2 Nov 2010, 1:03 pm Rispondi|Quota
  • #4Explobot

    Apple II creato per arginare lo strapotere IBM? Apple II negli anni '80? Innovativa interfaccia grafica su Apple II? Word su Apple II? Ne sei proprio sicuro?

    2 Nov 2010, 3:21 pm Rispondi|Quota
    • #5Nicola Pietragalla

      eh, bisognerebbe spiegargli anzitutto che ci faceva jobs nei laboratori della xerox
      allora quando neanche immaginava il concetto di GUI, e stranamente dopo
      aver pagato tale suddetta compagnia per una "guida turistica" apprese
      il profondo significato di qualcosa a cui microsoft già stava lavorando,
      con l'unica differenza che si stava spremendo le meningi da se
      non si faceva imboccare da altri.

      3 Nov 2010, 11:13 am Rispondi|Quota
  • #6TAGAZIN

    BELL'ARTICOLO COMPLIMENTI!

    2 Nov 2010, 4:36 pm Rispondi|Quota
  • #7Roberta

    E' vero amore tra Microsoft ed Apple XDDD

    2 Nov 2010, 4:50 pm Rispondi|Quota
  • #8augustido

    Proprio non capisco l'ignoranza ke ruota attorno al Blu-Ray!!! Prima di tutto nell'articolo viene detto: "Nessuna delle due ha incluso il supporto per i dischetti super-capienti di Sony…" mai cosa più falsa poteva essere detta!!!
    In realtà è solamente Apple, ke non volendo spendere soldi di licenza, ha incluso in realtà il supporto, ma non è possibile guardare film (cosa assurda).
    Invece windows xp, sistema operativo di oltre ben 10 anni fa permette tutto! Poi ke a Microsoft non importa il successo dei Blu-Ray è un'altro discorso…ma almeno permette agli utenti di scegliere! P.S. Sto scrivendo con un Macbook Pro.
    Lessi di Steve Jobs ke rispondendo ad un ragazzo disse ke per distribuire i filmati in hd c'era l'ottima scelta di youtube?!! Ma io sono un fotografo di cerimonie, sfilate etc.. L'unico modo soddisfacente e professionale di consegnare un lavoro lo vedo attraverso il Blu-Ray!

    2 Nov 2010, 5:55 pm Rispondi|Quota
  • #9Jan

    Nella prima immagine si odiano a morte xD

    2 Nov 2010, 7:19 pm Rispondi|Quota
  • #10Andrea

    Ammiravo tanto da piccolo Bill Gates; poi da grande dopo aver compreso tutte le cavolate che ha combinato sono passato a Mac. Ed ora… non posso che ammirare e stimare Steve Jobs. Un Grande veramente.

    Andrea Bracchi
    facebook.com/andrea.bracchi

    3 Dic 2010, 3:18 pm Rispondi|Quota
  • #11DeST

    Pensate cose avrebbero potuto fare assieme se non si fossero separati!!
    La genialità di steve le furbate di bill… tanto alla fine io uso linux XD

    11 Gen 2011, 8:46 pm Rispondi|Quota