Geekissimo

Apple annuncia un evento per il 23 ottobre: l’iPad mini è vicino

 
Desiree Catani
17 Ottobre 2012
7 commenti

Da anni si parla dell’ipotetico iPad mini, ma solo da poco tempo è arrivata la conferma ufficiale della Apple. In realtà, l’azienda ha diffuso solo l’annuncio del suo prossimo evento, senza svelare quale sarà il dispositivo protagonista. La mela morsicata non ha mai parlato di questo piccolo tablet, ma i rumors sembrano essere ormai sicuri: il device sarà mostrato il 23 ottobre!


Questa data, se realmente accoglierà il mini-tablet, rappresenterà una svolta per Cupertino e soprattutto per Tim Cook. Per la prima volta, il leader dell’azienda abbandonerà la strada sterrata da Steve Jobs per intraprendere un proprio percorso.

Ricordiamo che il CEO scomparso non ammetteva un tablet di minori dimensioni, per lui sarebbe stato del tutto inutile. Forse, se il genio visionario fosse stato ancora vivo avrebbe cambiato idea, soprattutto considerando il successo ottenuto dal Nexus 7.

Recentemente sono stati svelati anche gli ipotetici prezzi dei vari modelli di iPad mini:

  • iPad mini Solo WiFi 8GB: 249 euro.
  • iPad mini Solo WiFi 16GB: 349 euro.
  • iPad mini Solo WiFi 32GB: 449 euro.
  • iPad mini Solo WiFi 64GB: 549 euro.

Le versioni dotate del modulo 3G costeranno, rispettivamente, 100 euro in più.

Durante l’evento del 23 ottobre il protagonista potrebbe non essere solo il famoso tablet, ma la scena sarà dedicata anche ai Mac della mela. In questo giorno, forse verrà mostrato il nuovo MacBook Pro da 13 pollici dotato di Retina Display, il Mac mini ed anche la nuova linea di iMac.

Non possiamo far altro che attendere il fatidico giorno. Lo speciale martedì arriverà presto e l’evento si terrà al California Theatre a San Jose e non, come accade usualmente, presso il Yerba Buena Center for the Arts di  San Francisco.

[ Via | loopinsight ]

[ Photo Credits | loopinsight ]

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Tanti auguri Mac!

Tanti auguri Mac!

Dalla prima pubblicità avveniristica del Mac le cose sono certamente cambiate, il parallelepipedo grigio di 25 anni fa non sembra nemmeno parente del luccicante Mac moderno ma al suo interno, […]

MacBookAir e Keynote in italiano

MacBookAir e Keynote in italiano

Recentemente Apple in occasione del keynote, ha presentato il MacBookAir ovvero il portatile più sottile al mondo. Viene presentato da Steve Jobs, il quale lo estrae da una comunissima busta […]

C’è qualcosa nell’aria: un MacBook sottile sottile e un po’ di delusione

C’è qualcosa nell’aria: un MacBook sottile sottile e un po’ di delusione

C’era davvero qualcosa nell’aria. I tanti fan della Mela che da giorni s’interrogavano sulle novità che sarebbero uscite dal Keynote di ieri di Steve Jobs al Macworld di San Francisco […]

Apple fa chiudere ThinkSecret. Un brutto segnale

Apple fa chiudere ThinkSecret. Un brutto segnale

ThinkSecret, uno dei siti più famosi che trattano novità e indiscrezioni sul mondo Apple, è stato costretto dalla stessa casa produttrice del Mac e dell’iPod a chiudere. La notizia – […]

I piani di Steve Jobs per il futuro della Mela

I piani di Steve Jobs per il futuro della Mela

Il gran giorno è arrivato per noi amanti della Mela. Tra qualche ora potremo finalmente acquistare il nuovo sistema operativo Leopard, di cui abbiamo parlato qualche giorno fa. Ma quali […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1__–__

    Spero non sembri ridicolo solo a me che l’ipod touch costi praticamente quanto l’ipad mini
    Nonostante, TECNICAMENTE, non dovrebbe esserci alcun termine di paragone.

    Questo spero faccia pensare i melari per fargli capire due cose principali:

    1)Vi hanno sempre e costantemente derubato sovrapprezzando roba
    che vale meno della metà

    2)La apple è talmente disperata che si deve buttare in un campo che aveva criticato
    (quello dei tab sotto gli 8) fornendo la versione più castrata ad un prezzo che potrebbe lontanamente sembrare giusto non pensando alle mancanze e che rispecchia
    un altro prodotto che dovrebbe costare un terzo visto che componentisticamente
    è inferiore.

    Per il resto si commenta da se, se avete visto quanto costavano i mbp con retina display
    (si possono arrivare a cifre assurde, intorno ai 4000 euro) con questo mbp con retina display da 13 potrete finalmente acquistare un ultrabook che di base parte dai 2000 euro.
    Almeno così la si smetterà di criticare gli altri brand che li vendono intorno ai 1000
    dicendo che forse “costano un tantino troppo”.

    17 Ott 2012, 9:21 am Rispondi|Quota
    • #2Valerios

      @__–__:
      Aggiungi anche che per la Apple è finito il periodo in cui poteva copiare gli altri e fornirsi il brevetto.
      Adesso tutti brevettano, copiare a sbafo non è più possibile dagli altri in un periodo che sarà di crisi nera per l’Apple.

      17 Ott 2012, 12:01 pm Rispondi|Quota
    • #3Fabio

      @__–__: 1) il sovrapprezzo si paga anche per la qualità, cosa sconosciuta a tutti i dispositivi non apple

      2) se c’è un’azienda in questo momento che vende 4 milioni di telefoni in due giorni è apple, quindi non penso che definila disperata sia proprio consono

      Ps. facendo due conti logici il mbp retina da 13 dovrebbe costare 1700 o 1800, non 2000
      Pps. trovatemi cos’ha copiato apple rispetto ai competitor, poi ne riparliamo

      19 Ott 2012, 12:14 am Rispondi|Quota
  • #4Valerios

    Ecco l’Apple che copia l’idea della Samsung, uno smartphone più grande, il famoso Galaxy Note, solo che i furbastri dicono di aver fatto un tablet più piccolo.
    Urge denuncia in tribunale da parte della Samsung!

    17 Ott 2012, 9:47 am Rispondi|Quota
  • #5Stardust

    Personalmente mi sto rompendo le palle di questa valanga di oggetti sul mercato. Ma stiamo scherzando? Stiamo sfiorando il miliardo di dispositivi totali per poi farli finire in una montagna di discarica mandata ovviamente nei paesi poveri come l’ Africa.
    è che caxxo ora ci mettiamo a fare anche il dispositivo con il nostro nome sopra? Va bene che si deve un pò conformizzare ma qui stiamo sfiorando un’ illusoria utopia che tra 10 anni sarà la bestia nera di tutta la società. Quante caspita di forme faranno ancora prima di smetterla? Se poi pensate che per ogni tipo di prodotto se ne creano almeno 10milioni di unità e che verranno rimpiazzati nel giro di 1-2-3 anni immaginate il quantitativo di spazzatura che ci sarà…

    17 Ott 2012, 2:04 pm Rispondi|Quota
  • #6Nicolas

    Che risate l’Apple, dopo l’iPhono Lungo adesso l’iPad Mini… Vbb tanto possono mettere in commercio di tutto tanto i fanboy comprerebbero qualsiasi stupidata (senza badare al portafoglio).

    17 Ott 2012, 5:01 pm Rispondi|Quota
    • #7Fabio

      @Nicolas: preferisco spendere 200€ in più che prendere i cessi della concorrenza

      19 Ott 2012, 12:16 am Rispondi|Quota