Geekissimo

Google,Yahoo e Microsoft: rimozione di alcuni Siti Pirata in corso

 
Desiree Catani
30 Novembre 2013
0 commenti

pirate-flag

La lotta contro la pirateria non si arresta, anche se la London School of Economics sostiene una teoria del tutto differente. Nel dicembre del 2011 furono avviate delle cause dalle vari organizzazioni che cercano di proteggere gli interessi finanziari dei grandi nomi, come ad esempio la Paramount Pictures e la Sony.


Dopo anni, un tribunale francese ha preso una definitiva decisione ed ha ordinato ai principali motori di ricerca del web di rimuovere alcuni importanti siti. Google, Microsoft e Yahoo dovranno eliminare dai risultati di ricerca qualsiasi pagina collegata ai seguenti domini:

  • dpstream.tv
  • fifostream.tv
  • allostreaming.com
  • alloshowtv.com
  • allomovies.com
  • alloshare.com
  • allomegavideo.com
  • alloseven.com
  • allourls.com
  • fifostream.com
  • fifostream.net
  • fifostream.org
  • fifostreaming.com
  • fifostreaming.net
  • fifostreaming.org
  • fifostreaming.tv

I sedici siti web, dunque, non compariranno più tra i risultati dei grandi motori del web, ma gli indirizzi continueranno ad esistere. I colossi di internet dovranno attuare la procedura di rimozione entro 15 giorni e non dovranno indicizzare i contenuti per 12 mesi. I portali indicati, ovviamente, sono evidenziati come siti che ospitano materiali pirati, infatti, permettono la visione in streaming di film e di conseguenza sono ritenuti illegali.

Sottolineiamo che i siti web non saranno colpiti in stile Megaupload, ma “solo” rimossi dai motori di ricerca di Google, Microsoft e Yahoo. Anche se il blocco non è totale, essere eliminati da queste principali fonti significa quasi scomparire dal mondo del web per un anno.

Voi che cosa ne pensate, questa soluzione potrebbe giovare realmente alle industrie dell’intrattenimento oppure condividete la teoria della London School of Economics? Quest’ultima sostiene che la pirateria on line non danneggiava in nessun modo le varie industrie.

[ Via | pcinpact ]

[ Photo Credits | drumminhands ]

Categorie: Internet
Tags: Bing,  Google,  Pirateria,  siti pirati,  Yahoo!, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
FusionSearch: Google, Yahoo e Bing lavorano combinati!

FusionSearch: Google, Yahoo e Bing lavorano combinati!

Proprio qualche giorno fa, qui, su questo blog, vi è stato presentato, cari lettori, un sito in grado di farci effettuare ricerche contemporaneamente sia su Google che sull’ultimo motore di […]

Specra, il portale che interroga tre motori di ricerca contemporaneamente

Specra, il portale che interroga tre motori di ricerca contemporaneamente

Avete mai pensato ad un servizio che consenta di effettuare una ricerca completa, senza lasciare alcuna incertezza e mettendo a tacere ogni vostro minimo dubbio? Bhe, Specra si propone esattamente […]

BlindSearch: una vera risorsa per capire qual è il miglior motore di ricerca!

BlindSearch: una vera risorsa per capire qual è il miglior motore di ricerca!

Parlare del miglior motore di ricerca, equivale a parlare di miglior browser, di miglior antivirus, di miglior gusto del gelato. Non ci sono risposte giuste e non ci sono risposte […]

Bing, alla scoperta del nuovo motore di ricerca di casa Microsoft

Bing, alla scoperta del nuovo motore di ricerca di casa Microsoft

E’ finalmente stato reso disponibile all’uso, in versione beta, Bing, il nuovo motore di ricerca lanciato dalla Microsoft, creato con l’intento di prendere il posto di Live Search e di […]

MyUstats: Widget per mostrare le statistiche del proprio sito o blog

MyUstats: Widget per mostrare le statistiche del proprio sito o blog

Torniamo a parlare di Blog. Nonostante molti siano contrari a rendere pubbliche le proprie statistiche e le custodiscano gelosamente, è innegabile che queste, soprattutto se di buon livello, destano nella […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento